sabato, aprile 25, 2015

Che cosa era: Lega Delio-Attica | Sua Origine e storia.

ADS

Lega Delio-Attica: nome moderno dell'Alleanza ateniese, fondata dopo il persiano guerre come organizzazione militare diretta contro l'Impero achemenide, ma convertito del politico ateniese Pericle in un impero ateniese. Gli Spartani ha lanciato la guerra del Peloponneso (431-404) per costringere gli ateniesi ad abbandonare la lega Delio-Attica.

Origine

clip_image026
Mappa della lega Delio-Attica
Nel 480, il re persiano Serse invase la Grecia, sconfisse i suoi nemici presso Artemisio e Thermopylae e saccheggiò Atene. Anche se la sua flotta fu gravemente danneggiata nella battaglia navale di Salamina, era ovvio che i persiani erano i più forti. Così, il grande re ha ricordato molte truppe. Questo ha dato i greci avevano bisogno di respiro, e sconfissero il braccio destro di Serse Mardonio a platea. Più o meno allo stesso tempo, una forza expeditionary greca attaccò i resti della Marina persiana presso Mycale e ha iniziato a liberare le città greche in Asia minore.
Nel 478, il principe spartano Pausania condusse una forza expeditionary greca a Bisanzio. Se lui avrebbe preso la città, i greci avrebbe il controllo del Bosforo e potrebbero mantenere i persiani fuori dall'Europa. Tuttavia, Pausanias perso autorità quando le voci sono state diffuse che voleva collaborare con il satrapo della Frigia Ellespontica vicina Artabazo. Fu richiamato dalle autorità spartana e la Aristides ateniese, che potrebbe essere stato dietro le voci, prese il comando dell'esercito greco.
Sebbene Pausania fu assolto da tutte le accuse, gli spartani ora ha deciso di rimanere di fuori della guerra contro la Persia. Per Sparta, gli obiettivi di guerra principale erano stato raggiunto ora che era stato creato un cordon sanitaire in Asia minore. Se i persiani volevano tornare in Europa, dovevano occupare le città dei Greci Ionio liberata. Gli ateniesi avevano una prospettiva diversa. Si sentivano correlati a ioni, e a loro parere, sicurezza potrebbe essere raggiunto solo quando loro compatrioti erano così sicuri. Dunque, continuò la lotta e fondato la lega Delio-Attica.
Fin dall'inizio molto prima, sembra che ci sono stati un elemento della rivalità con Sparta, come è suggerito dall'autore della Costituzione degli Ateniesi, un piccolo trattato che è (probabilmente erroneamente) attribuito ad Aristotele di Stagira:
Aristides visto che gli Spartani avevano guadagnato una cattiva reputazione a causa di Pausanias e ha esortato gli ioni di rompere l'Alleanza spartana. Per questo motivo che è stato lui che ha fatto la prima valutazione del tributo delle città, al terzo anno dopo la battaglia di Salamina, nel archonship di Timosthenes, e che giurò i giuramenti di ioni che essi dovrebbero avere gli stessi nemici e gli amici, per confermare che essi affondarono grumi di ferro nel mare. Nota
Questa è una citazione interessante. Esso non si riferisce alla Persia, come ci saremmo aspettati. Inoltre è assente dalla storia della guerra del Peloponneso dallo storico ateniese Tucidide, che dice che la guerra contro i persiani era solo un pretesto. Sembra che fin dall'inizio, gli Alleati volevano di più: la lega Delio-Attica, come viene chiamato, era un patto di mutua assistenza contro tutti i nemici possibili, e questo implicava Sparta e la lega del Peloponneso. Infatti, i membri erano intraprendere qualcosa di più grande e forse la loro Alleanza dovrebbe essere chiamato "la lega ionica".
In ogni caso, è stata giocata la carta dello Ionio. I giuramenti erano giurati a Delos, piccola isola che i greci ionici venerava il dio Apollo. (Dori preferivano Delphi). Delos, inoltre, doveva essere il tesoro, e gli ioni riconosciuto Atene come metropoli, una parola che può essere tradotto come "città madre" e fu spesso usati per descrivere il paese natale del fondatore di una colonia. La metropoli ha sempre avuto alcuni diritti informali, religiosi (e talvolta anche formali, politici) nella città"figlia". Ad esempio, secoli dopo Potideia era stata fondata da Corinto, il Corinthians ancora inviato magistrati alla loro colonia.
La creazione di "Ionianism" è stato l'aspetto più importante della lega Delio-Attica, e le condizioni più formali di appartenenza non erano molto elaborate. Gli alleati dovevano avere gli stessi nemici, dovevano astenersi dalla violenza contro l'altro, ha preso un posto nel Consiglio della lega e ha dovuto prendere una quota nelle guerre comuni. Le navi più forti alleati forniti; città che erano in grado di mantenere le navi fornite ateniesi con i soldi, così che potessero costruire navi extra e proteggerli. Questo era un'opzione attraente, perché Atene ha richiesto meno denaro di quanto la città avrebbe speso la propria difesa. (Questo era il phoros, una parola tradotta come "omaggio" nella citazione di cui sopra).

Ispirazione

Omaggio era una novità. L'Alleanza spartana, la lega del Peloponneso, non ha chiesto soldi, solo soldati, e abbiamo sentito nulla sui contributi finanziari in altre federazioni greco politico (condizionata). Tuttavia, essi erano tutti terrestri, e l'Alleanza ateniese non era. Organizzazioni politiche marittime richiedono un altro tipo di organizzazione.
Non dobbiamo sottovalutare l'originalità della nuova alleanza, ma né noi dobbiamo chiudere gli occhi per il fatto che c'era un esempio ben noto: la parte occidentale dell'Impero achemenide, con le sue linee marittime di comunicazione e Marina attiva, deve essere stato un'importante fonte di ispirazione. Il sistema di tributi finanziari era stato progettato da re Dario I il grande (522-486), che ha capito che il suo regno era troppo grande per chiedere solo i soldati e si presenta dai suoi sudditi. Per controllare i territori occidentali - Libia, Egitto, fenicia, Cipro, Cilicia, Lycia, Caria, Ionia - aveva bisogno di una flotta, e per pagare i rematori, aveva bisogno di contanti. Il risultato è stato il monetarization del tributo.
Ci sono altri parallelismi tra l'impero persiano e la lega Delio-Attica. Gli equipaggi delle galee della Marina persiana erano provenienti da varie parti dell'Impero, e infatti, per molte città in Cipro e in Fenicia, equipaggi di navi era un modo per guadagnare i soldi che dovevano pagare il tributo. Gli ateniesi fecero lo stesso: loro navi parzialmente sono state presidiate dagli alleati, che ricevuto salari equi, speso i loro soldi a casa, dove le autorità ottenuta la loro quota e ha reso omaggio.
Un altro aspetto che gli ateniesi copiati dai Persiani fu la nomina di un sovrintendente, episcopus. Questo magistrato ateniese tenuto d'occhio sulla città dove risiedeva, controllato il pagamento dei tributi, è stato supposto per evitare insurrezioni, doveva indagare i mali e segnalato al governo a casa. Il modello achemenide è "l'occhio del re". Fu nominato dal re per informarlo di quello che stava succedendo nell'impero aveva più poteri dei Satrapi, era responsabile di una regione ben definita, sotto la supervisione politica dei Satrapi e il pagamento del tributo, ha curato come ribellioni sono state soppresse e segnalato Mali al re. Il titolo persiano di questo ufficiale è sconosciuto, ma potrebbe essere stato spasaka ("veggente"). Se è così, episkopos (che ha anche un'associazione con "vedere") è una traduzione che rimane vicino al suono dell'originale.
È anche interessante dare un'occhiata alla divisione della lega in cinque distretti fiscali:
  1. Tracia (Egeo settentrionale): 62 comuni, di cui Ainos, Argilos, Mende, Potideia, Samotracia, Scione, Sermylia, Strepsa, Thasos e Torone pagato più di cinque talenti.
  2. Hellespont: 45 città, Abydus, Byzantium, Chalkedon, il Chersoneso, Cizico, Lampsaco, Perinto e Selimbria pagando più di cinque talenti.
  3. Ionia (Egeo orientale): 35 comuni, tra cui Cuma, Ephesus, Erythrae, Mileto e Teos.
  4. Caria: 81 città, tra cui Camiro, Cnido, Cos, Ialysus, Lindus, Phaselis e Telmessus.
  5. e le isole: 29 città, tra cui Andros, Carystus, Chalcis, Eretria, Naxos e Paros.
Tracia, Ionia, l'Ellesponto, Caria e isole greche non sono auto-definite zone. Non non c'è nessun naturale confine tra la Tracia e l'Ellesponto o tra Caria e Ionia, né sono questi distretti unità etnica. Tuttavia, essi corrispondono ordinatamente con cinque unità che si distinguevano dal governo persiano: Skudra, Frigia Ellespontica, il Yaunâ su questo lato del mare, Karkae il Yaûna attraverso il mare.

Sviluppo

Finché un attacco persiano è rimasta possibile, i membri della lega avevano buoni motivi per restare unita, ma re Serse ha accettato la perdita dei paesi periferici che erano troppo costosi per occupare. Invece, ha preferito a consolidare la sua presa sulla ricche satrapie come Babilonia e Lydia. Già nel 472, quando il drammaturgo ateniese Aeschylus ha scritto la sua tragedia I persiani, si credeva che i greci avevano vinto la guerra e che la battaglia di Salamina era stato decisiva. Se non fosse stato chiaro dalla fin dall'inizio che la lega Delio-Attica era diretto non solo contro la Persia, deve sono stati riconosciuto nella fine 470's.
Naxos e Carystus furono i primi a segregare, ma sono stati visitati dalla flotta ateniese e costretti ad arrendersi (470). Cinque anni più tardi, Thasos subì la stessa sorte. Ci furono altre insurrezioni nel corso dei prossimi decenni. Le città sconfitte furono costretti a rimanere in campionato e se non fossero stati democratici ancora, essi erano obbligati a cambiare la loro costituzione. Su parecchi posti, sono state fondate colonie ateniesi (clerurchies). Città sconfitto anche perso qualche autonomia, ha dovuto sciogliere le loro flotte e dovevano pagare il tributo in denaro. Il provvedimento citato ultimo fatto una seconda rivolta quasi impossibile, perché la città sconfitta che stava sognando di un'insurrezione in realtà stava pagando l'esercito che sarebbe venuto a sopprimere la ribellione.
Lentamente, Atene era convertire la lega in un impero. Nel 461, scoppiò la guerra con Sparta, un conflitto che quasi naturalmente implicava una lotta ideologica tra Ionianism e Dorianism, concetti che si concentravano sulla leadership di Atene e Sparta. Allo stesso tempo, la lega Delio-Attica sostenuto Inaros, un egiziano che guidò una rivolta contro i persiani. La lega ha perso una forza di spedizione, e gli ateniesi ha detto subito che in questa crisi, il tesoro dovrebbe essere rimosso dalla piccola isola di Delo per una più forte cittadella - l'Acropoli di Atene.
Nel 446, Atene e Sparta firmarono un trattato di pace e l'altro riconosciuto come leader di un'alleanza. (Forse gli ateniesi avevano firmato un simile trattato con il re persiano nel 449.) Dopo di ciò, gli ateniesi ha iniziato a parlare di "la città che regola gli ateniesi". La transizione della lega da un'organizzazione di difesa reciproca in un impero era completa, e nei prossimi dieci anni, vediamo un crescente coinvolgimento ateniese negli affari locali. Sono state sperimentazioni che coinvolgono un ateniese che si terrà ad Atene, gli ateniesi controllato l'economia degli Stati membri, li rappresentate nelle trattative con Sparta o Persia e sentiti liberi di usare il tributo per le proprie finalità. È il tempio del Partenone splendido, con la sua notevole influenza ionica, ma un esempio per illustrare che Atene si comportava come una potenza imperialista che Sentiti libera di usare i contributi di guerra per altri scopi.
Il 430's, l'impero ateniese era diventato molto impopolare. Lo storico greco Erodoto di Alicarnasso, che descrisse la guerra persiana, sentiva che doveva chiedere scusa per aver detto che gli ateniesi avevano una volta sconfisse i persiani. L'implicazione è che da allora, si credeva che solo Sparta aveva difeso la libertà greca, e che Atene era diventato un oppressore come la Persia. Fu in questo clima che il Corinthians ha convinto gli spartani che avevano per liberare i greci per la seconda volta. Nella primavera del 431, Archidamian scoppiò la guerra, in cui Sparta, Corinto e Tebe ha cercato di forzare di Atene ad abbandonare la lega Delio-Attica.
Tradotto dal sito web: Ancient History Encyclopedia sotto Licenza Creative Commons.

Contenuto consigliato