giovedì, aprile 16, 2015

Che cosa era: La Stele di banchetto di Assurnasirpal II | Sua Origine e storia.

ADS

di Joshua J. Mark
Quando egli salì al trono nel 884 A.C., Assurnasirpal II ha dovuto frequentare le rivolte che scoppiarono in tutto l'impero. Ha spietatamente messo giù tutte le ribellioni, distrusse la città ribelle e, come monito per gli altri, impalato, bruciato e scorticato vivo qualsiasi che era opposto. Ha fortificato e rafforzato le sue frontiere e poi li ha ampliato attraverso campagne che riempivano il tesoro reale con il bottino. Avendo fissato il suo impero, Assurnasirpal II rivolse la sua attenzione al suo capitale presso Ashur, che ha rinnovato (come ha fatto anche con Ninive e molte altre città durante il suo regno). Ashur era tra le più ricche delle città assira ed era stata la capitale dell'Impero assiro dal Regno di Adad Nirari I (1307-1275 A.C.).
clip_image003
Assurnasirpal II muro sollievo
Una volta Assurnasirpal II aveva aggiunto il suo ornamenti e miglioramenti alla grande città, si sentiva ora che era il momento per un cambiamento nel suo status. I residenti di Ashur erano orgogliosi della loro città e del loro prestigio come cittadini della capitale. È stato proposto da un certo numero di studiosi che Ashurnasirpal II voleva una città completamente nuova con una nuova popolazione che si potrebbe chiamare proprio al fine di elevare il suo nome sopra i suoi predecessori e la regola sopra una popolazione interamente dedicata a lui, piuttosto che devozione diviso fra loro re e la loro città. Ha scelto le rovine della città di Kalhu (noto anche come Caleh, Calah e, successivamente, Nimrud) che era stato costruito sotto il Regno di Shalmaneser I (1274-1245 A.C.) ma erano stato trascurato e, nel tempo, divenne fatiscente. Assurnasirpal II ordinato che e completamente ri-costruito, tra cui un nuovo grande palazzo, che ora sarebbe diventata la capitale dell'Impero assiro invece di Ashur.
La città e il Palazzo furono completati da 879 A.C., a che punto Assurnasirpal II gettò una grande festa inaugurale, frequentata da 69.574 persone e durata di dieci giorni. Per commemorare questo evento e il completamento della sua nuova capitale, ha ordinato una stele a essere inciso il suo progetto di grande edificio e il party inaugurale di registrazione. Questa stele è stato scoperto nelle rovine di Kalhu nel 1951 CE. Lo storico James B. Pritchard scrive:
Una pietra arenaria blocco collocato vicino la porta per la sala del trono del Palazzo di Assurnasirpal in Calah è stato trovato nel 1951 una rappresentazione figurale con iscrizione (totale: 154 linee) in una disposizione insolita. La parte superiore della pietra Mostra il re in un incavo quadrato, fiancheggiato da colonne inscritte, sotto una fila di goffamente organizzata di simboli divini. Il testo, oltre ai suoi vicari stereotipate e riassunto storico, è interessato principalmente con la costruzione della nuova capitale Calah, royal garden e la festa per celebrare l'apertura del palazzo reale (99).
Kalhu continuò ad essere la capitale dell'Impero assiro dalla sua inaugurazione nel 879 A.C. fino a Sargon II spostò la capitale a sua nuova città di Dur-Sharrukin nel 606 A.C.. Dopo la morte di Sargon II nel 605 A.C., la capitale venne spostata da suo figlio Sennacherib a Ninive, dove rimase fino alla caduta dell'Impero assiro. Kalhu continuò ad essere una città importante per i governatori assiri anche dopo non era più la capitale. Successivi sovrani dell'Impero rimase nel Palazzo quando essi stavano visitando la regione e la città continuò ad essere un importante centro amministrativo. Nel 612 A.C. Kalhu, Assur, Ninive e tutte le grandi città degli Assiri erano saccheggiata e bruciata invadendo coalizioni di Medes, Babilonesi, Persiani e altri. Le grandi porte inguainate in bronzo e le travi di cedro del palazzo e i templi che Ashurnasirpal II vanta dell'edificio sarebbero tutti andati in fiamme nelle conflagrazioni di 612 A.C., insieme con i frutteti che egli aveva piantato alla periferia della città e i giardini che egli fa menzionano di.
clip_image004
Stele di Ashurnasirpal II da Kurkh
Di seguito è la trascrizione di quel blocco di arenaria Pritchard viene descritto sopra, che è venuto essere conosciuto come il banchetto Stele di Assurnasirpal II. Qui è dato seguente completa l'edizione preparata da James B. Pritchard e incluso nel suo lavoro, il vicino Oriente antico, Volume II, un libro di documenti primari dal vicino Oriente.
Mi.
Questo è il Palazzo di Assurnasirpal, il sommo sacerdote di Ashur, scelto da Enlil e Ninurta, il favorito di Anu e di Dagan, che è la distruzione personificata tra tutte le grandi divinità – il legittimo re, il re del mondo, il re di Assiria, figlio di Tukulti-Ninurta, re grande, re del mondo, re di Assiria, che era figlio di Adad-Nirari, re legittimo, altrettanto grande re, re legittimo, re del mondo e re di Assiria – il guerriero eroico che agisce sempre su segni che ispira fiducia date dal suo Signore Ashur e pertanto non ha rivali fra i righelli dei quattro quarti del mondo; il pastore di tutti i mortali, non ha paura di battaglia ma su accorrente alluvione che non ruscelli nessuna resistenza; il re che soggioga il disubbidiente e regole sopra tutta l'umanità; il re che agisce sempre su segni che ispira fiducia date dai suoi signori, i grandi dèi e quindi ha personalmente conquistato tutti i paesi; Chi ha acquisito il dominio sopra le regioni di montagna e ricevuto il loro tributo; Egli prende ostaggi, trionfa sopra tutti i paesi da oltre il Tigri per il Libano ed il Mar grande, ha portato alla sottomissione l'intero paese di Laqe e la regione di Suhu per quanto riguarda la città di Rapiqu; personalmente ha conquistato la regione dalla sorgente del fiume Subnat a Urartu.
Sono tornato al territorio del mio paese le regioni del passo che conduce al paese Kirrure fino a Gilsani, da oltre il fiume Zab inferiore alla città di Til-bari a monte della terra di Zamua – da Til-sha-abtani a Til-sha-sabtani-anche Hirimu e Harrutu della regione di confine fortificato di Babilonia (Karduniash). Elencato come abitanti del mio paese le persone che vivono dal passo di mt Babite per la terra di Hashmar.
Ashur, il grande Signore, ha scelto me e fatto un pronunciamento riguardante la mia regola del mondo con la propria bocca Santo come segue: Assurnasirpal è il re di cui fama è potere!
Assunto nuovamente la città di niewwogodnie in quella saggezza della miniera, la conoscenza che Ea, il re delle acque sotterranee, ha conferito a me, rimosso la vecchia collina di macerie; Ho scavato fino al livello dell'acqua; Ammucchiate una nuova terrazza di misura dal livello d'acqua agli strati di bordo superiore 120 di mattoni; dopo che eretta come mia sede reale e per mia personale enjoyment7 belle sale con tetto con bosso, Magan-frassino, cedro, cipresso, terebinto, tarpi'u e cubo travi; Inguainato il porte di cedro, cipresso, ginepro, bosso e Magan-cenere con bande di bronzo; Li ho appeso in casa; Io li circondava, le porte, con bulloni decorativi di bronzo; a proclamare le mie gesta eroiche dipingevo su loro (i palazzi) pareti con vivid blu vernice come ho hanno marciato attraverso le catene montuose, i paesi stranieri e i mari, le mie conquiste in tutti i paesi; Ho avuto il lapislazzuli mattoni vetrate colorate fatta e li nella parete sopra i cancelli. Ho portato nelle persone dei paesi su cui io governo, quelli che sono stati conquistati da me personalmente, che viene dal paese zendaya quelli della città [...] dalla terra intera di Samua, paesi Bit-Samani e Kirrure, la città di Sirqu, che è attraverso l'Eufrate e molti abitanti di Laqe, della Siria e che sono soggetti di Lubarna, il righello di Hattina; Ho risolto li ivi la città di Khalah.
Ho scavato un canale dal fiume Zab superiore; Ho tagliato per questo scopo dritto attraverso le montagne; Ho chiamato Patti-hegalli ("canale dell'abbondanza"); Fornito le pianure lungo il Tigri con irrigazione; Piantato frutteti alla periferia della città, con tutti i tipi di alberi da frutto.
Ho premuto uva e offerto loro come primi frutti in una libagione al mio Signore Ashur e per tutti i santuari del mio paese. Quindi dedicato quella città al mio Signore Ashur.
Ho raccolto e piantato nel mio giardino, dai paesi attraverso i quali marciato e le montagne che ho attraversato, gli alberi e le piante sollevate dai semi da dovunque li ho scoperti, come ad esempio: cedri, cipressi, alberi simmesallu-profumo, burasu-ginepri, produttrice di mirra alberi, dapranu-ginepri, dado cuscinetto alberi, palme da datteri, ebano, Magan-cenere, ulivi, Tamarindo, querce, alberi tarpi'u-terebinto, luddu-dado-cuscinetto alberi, alberi di pistacchio e cornel, cubo-alberi, se.mur-alberi, tijatu-alberi, Lina querce, salici, sadanu-alberi, melograni, susino, abeti, ingirasu-alberi, kamesseru-pera alberi, supur-Giorgio-cuscinetto alberi, alberi di fico, uva viti, peri angasu, aromatico sumlalu-alberi, titip-alberi, anca/butu-alberi, zansaliqqu-alberi, palude alberi di mele, hambuququ-alberi, nuhurtu-alberi, ursinu-alberi, resinosa kanaktu-alberi [e altri]. Nei giardini in Calah essi vied con a vicenda nella fragranza; i percorsi nei giardini erano ben tenuti, le dighe di irrigazione distribuito acqua uniformemente; suoi melograni bagliore nel giardino di piacere come le stelle nel cielo, essi si intrecciano come uve sulla pianta [...] nel giardino di piacere [...] nel giardino della felicità fiorì come alberi di cedro.
II.
Eretto nel Calah, il centro della mia sovranità, templi come quelli di Enlil e Ninurta che prima non esisteva lì; Ricostruito in esso i seguenti templi degli dèi grandi: i templi di Ea-sharru e Damkina, di Adad e Shala, di Gula, Nabu, Belet-simona, peccato, Sibittu e di Ishtar kidmuri. In essi stabilito piedistalli sacre di questi, miei signori divini. Li decorati splendidamente; Con il tetto con travi di cedro, fatto porte grande cedro, inguainata con bande di bronzo, li mise in loro porte. Ho messo le rappresentazioni figurali di lucido bronzo nei loro portali. Ho fatto le immagini del loro grande godheads sontuoso con oro rosso e pietra splendente. Li presentati con gioielli d'oro e molti altri oggetti preziosi che avevo vinto come bottino.
Ho rivestito il santuario interiore del mio Signore Ninurta con oro e lapislazzuli, messo a destra e a sinistra di esso oggetti in bronzo, ho messo al suoi piedistallo feroce usumgallu-draghi d'oro. Ho eseguito il suo festival nei mesi Shabatu e Ululu. Ho organizzato per loro i materiali necessari per offerte a dispersione e incenso, affinché il suo festival a Shabatu dovrebbe essere uno del grande display. Modellato una statua di me stesso come re a somiglianza del mio caratteristiche oro rosso e lucido di pietre e lo mise davanti mio Signore Ninurta.
Organizzato le città abbandonate che, durante il dominio dei miei padri, erano diventato colline di macerie e aveva molte persone a stabilirsi in esso; Ricostruito i vecchi palazzi tutto mio paese intero nella debita splendore; Memorizzato in loro orzo e paglia.
Ninurta e Palil, che mi amano come loro sommo sacerdote, consegnato a me tutti gli animali selvatici e mi ha ordinato di dare loro la caccia. Ho ucciso 450 grandi leoni; Ho ucciso 390 tori selvaggi dal mio carri aperti in assalto diretto come si addice a un sovrano; Tagliato le teste di 200 struzzi come se fossero uccelli in gabbia; Ho preso 30 elefanti in trabocchetti. Ho preso 50 tori selvaggi, 140 struzzi e 20 grandi leoni con mio [mani] e pentagramma.
III.
Ho ricevuto cinque elefanti dal vivo come tributo da parte del governatore di Suhu, regione del medio Eufrate e il governatore di Lubda (sud est Assiria verso Babilonia); hanno usato per viaggiare con me nelle mie campagne.
Ho organizzato le mandrie di tori selvaggi, struzzi, leoni e scimmie maschi e femmine e li aveva allevare come greggi di animali domestici.
Ho aggiunto la terra per la terra di Assiria, molte persone al suo popolo.
Quando Assurnasirpal, re di Assiria, inaugurato il Palazzo di Calah, un palazzo di gioia, ed eretto con grande ingegno, invitato in esso Ashur, il grande Signore e i dèi del suo paese intero. Ha preparato un banchetto di 1.000 ingrassato testa di bovini, 1.000 vitelli, 10.000 pecore stabile, 15, agnelli di primavera 1.000 000 agnelli – per la mia signora Ishtar da solo 200 capo bovino e 1.000 sihhu-pecora – 500 cervi, 500 gazzelle, 1.000 anatre, 500 oche, 5000 kurku-oche, 1.000 mesuku-uccelli, 1.000 qaribu-uccelli, 10.000 colombe, 10.000 sukanunu-colombe, 10.000 altri, assortiti, piccoli uccelli, 10.000 pesci assortiti, 10, 000jerboa, 10.000 uova assortite, 10.000 pagnotte di pane, 10.000 barattoli di birra, 10.000 pelli con vino, 10.000 navi inferiore appuntita con su'u-semi in olio di sesamo, 10.000 vasetti con sarhu-condimento, 1.000 casse di legno con verdure, 300containers con olio, 300 contenitori con i semi salati, 300 contenitori con raqqute-impianti misti, 100 con kudimmu-Spezia, 100 contenitori con [...] 100 contenitori con orzo riarsa, 100 contenitori con abahsinnu verdi-gambi, 100 contenitori con multa mista birra, 100 melograni, 100 grappoli d'uva, 100 misti zamru-frutta, 100 coni al pistacchio, 100 con i frutti dell'albero susi, 100 con aglio, 100 con cipolle, 100 con semi di kuniphu, 100 con il [...] di rape, 100 con hinhinnu-Spezia, 100 con budu-Spezia, 100 con miele, 100 con rendering di burro, 100 con orzo torrefatto [...], 100 con su'u-semi tostati, 100 con karkartu-piante, 100 con i frutti dell'albero ti'atu, 100 con kasu-piante, 100 con latte, 100 con formaggio, 100 vasetti con 'miscela', 100 con salamoia arsuppu-grano, dieci homer di luddu-noci sgusciate, dieci Omero di pistacchi sgusciati, dieci Omero di frutti dell'albero della susu, dieci homer di frutta dell'albero ququ kabba, dieci Omero di date, dieci Omero i frutti dell'albero titip, dieci Omero di cumino, honer dieci di sahhunu, dieci Omero di urianu, dieci Omero di andahsu-lampadine, quindi Omero di sisanibbe piante, Omero (iv), dieci dei frutti dell'albero simburu, dieci Omero di timo, dieci homer di olio profumato, Omero dieci questioni sentente l'odore dolce, dieci Omero di Omero [...] dieci dei frutti della nasubu-albero, Omero [...], Omero dieci dei frutti dell'albero nasubu, dieci Omero di zimzimmu-cipolle, Omero dieci delle olive.
Quando inaugurato il Palazzo a Calah curato per dieci giorni con cibo e bevande 47.074 persone, uomini e donne, che erano un'offerta per venire da attraverso tutto il mio paese, anche 5.000 persone importanti, delegati dal paese Suhu, da Hindana, Hattina, Hatti, tiro, Sidone, Gurguma, Federico, Hubushka, Gilzana, Kuma e Mushashir, anche 16.000 abitanti di Calah da tutti i modi di vita, gli ospiti di 1.500 funzionari di tutti i miei palazzi, complessivamente 69.574 invitati da tutti i paesi citati tra cui il popolo di Calah; Inoltre fornito loro i mezzi per pulire e ungere stessi. Ho fatto li onora e li mandò indietro, sani e felici, nei loro paesi.
Tradotto dal sito web: Ancient History Encyclopedia sotto Licenza Creative Commons.

Contenuto consigliato