sabato, aprile 25, 2015

Che cosa era: Dinastia di Sargonid | Sua Origine e storia.

ADS

Definizione: Dinastia di Sargonid

di Joshua J. Mark
clip_image034
La dinastia di Sargonid era l'ultima casa regnante dell'Impero Neo-assiro 722-612 a.c.. Ha cominciato con il Regno di Sargon II (regnò dal 722-705 A.C.) e si concluse con la caduta dell'Impero Neo-assiro nel 612 A.C.. Alcuni dei più famosi re della storia dell'Assiria provengono da questa dinastia e il periodo in cui regnarono è considerato l'alto punto della cultura assiro e potenza militare. L'ultimo grande sovrano era Ashurbanipal (regnò dal 668-627 A.C.), famoso per la sua biblioteca a Ninive; dopo la sua morte, i suoi figli non potrebbero effettuare l'impero e si è rotto apart. Invadendo le coalizioni di quelle persone che si erano sentiti oppressi dalla regola assiro devastato la terra e bruciato la città e, in seguito, il territorio fu governato da queste diverse culture.

Tiglath Pileser III & Shalmaneser v: Pre-Sargonid Kings

Sebbene la dinastia Sargonid inizia con Sargon II, è stato fornito con le risorse per iniziare il suo Regno di successo da suo padre, Tiglath Pileser III (regnò dal 745-727 A.C.), che riorganizzò l'esercito e ristrutturato il governo. Secondo lo storico Simon Anglim, Tiglath Pileser III "svolte ampie riforme dell'esercito, ha riaffermato il controllo centrale sopra l'impero riconquistò la costa mediterranea e soggiogato anche Babilonia. Ha sostituito la coscrizione [nei militari] con un prelievo di manodopera imposto su ogni provincia e anche i contingenti richiesti di Stati vassalli"(14). Ha sconfitto il Regno di Urartu, che aveva nuovamente salito a governatori assiri guai e soggiogato la regione della Siria. Secondo alcuni studiosi, l'Impero Neo-assiro inizia effettivamente con Tiglath Pileser III. Lo storico Gwendolyn Leick, ad esempio, scrive, "nel tempo tra il 745 e 705 A.C., l'impero assiro ha preso forma. Questo è stato il risultato non solo di rinnovata espansione militare, ma anche di nuove strutture amministrative che garantiva il controllo molto più stretto politico e fiscale"(127). Sotto il Regno di Tiglath Pileser III, l'esercito assiro divenne la forza militare più efficace nella storia fino a quel momento e fornirebbe un modello per futuri eserciti in organizzazione, tattiche, addestramento ed efficienza. E ' stato il primo esercito professionale al mondo che è stato in grado di combattere l'anno anziché solo in estate (tra semina e raccolta, quando gli eserciti in epoca antica tradizionalmente sono stati arruolati), e questo, oltre alle loro armi di ferro, dotata di Assiria un tremendo vantaggio sugli avversari.
Assurbanipal mandò degli inviati nelle terre sotto il suo controllo, il cui Estratto o copiati i libri di quella città, portando tutti indietro a Ninive per la Biblioteca reale.
Tiglath Pileser III è stata seguita da Shalmaneser V (regnò 727-722 A.C.), che continuò le politiche del re, ma non era efficace nelle campagne militari. Egli sembra anche di essere stato un povero amministratore e giudice del suo popolo, come ha tassato eccessivamente la popolazione e imposto il lavoro forzato anche su prestigiosi cittadini della città di Ashur (l'antica capitale dell'Impero). Si trascinò suo assedio di Samaria e guerra con Israele, e la sua esperienza militare paled rispetto a suo padre, cui campagne di successo erano leggendari. Shalmaneser V regnò per cinque anni e poi scompare dal record storico per essere sostituito da Sargon II. Come non c'è la morte di Salmanassar V e ampie prove di ribellioni e disordini all'ascensione di Sargon II, sembra chiaro che il re fu assassinato in un colpo di Palazzo messo in scena da suo fratello minore, che poi è stato vituperato come un usurpatore del trono.

Sargon II (regnò dal 722-705 A.C.)

Iscrizioni di Sargon II si riferiscono a Shalmaneser V come suo fratello di sangue (non "fratello" in alcun senso onorario) ma pretendere era male e non ha mantenuto i modi degli dèi, e così i dèi lo colpì ed elevato di Sargon II. Quello che gli storici ritengono che è accaduto era che Sargon II aveva ereditato l'abilità del padre in politica e valore militare e si stancò di guardare regola inetto del fratello maggiore. Shalmaneser V sarebbe solo essere stato scelto come erede perché era il più vecchio, non perché era il più capace, e così Sargon II portò nelle sue mani per impostare le cose giuste. È solo dalle proprie iscrizioni che è noto che era il figlio di Tiglath Pileser III. Non ci è menzione nelle annotazioni di corte o corrispondenza del figlio più giovane di Tiglath Pileser III, e Sargon II è sconosciuto prima prende il trono e sceglie "Sargon" come suo nome di trono linkare con il leggendario re accadico Sargon il grande (2334-2279 A.C.). Il nome "Sargon" significa "vero re" o "legittimo re" e, come Sargon il grande fu un usurpatore che ha scelto quel nome per legittimare la sua regola, si è pensato che Sargon II potrebbe essere stato un usurpatore come bene. Anche se è stato accettato che egli era il figlio del grande Tiglath Pileser III, questo può non essere così. La Corte assira e i territori dell'Impero esplose in ribellione quando egli salì al trono e, per alcuni studiosi, questo suggerisce che non fosse di sangue nobile.
clip_image035
Impero neo-assiro
Chiunque egli fosse, e ovunque è venuto da, Sargon II fu un brillante comandante militare e amministratore che espanse l'impero oltre qualsiasi re prima di lui. Suo regno è considerato il picco assoluto dell'Impero assiro e le sue campagne erano modelli di efficienza, brillanti tattiche militari, coraggio e spietatezza. Anche se la regola di Sargon II fu contestata dai nobili che sosteneva che s'era impadronito del trono illegalmente, mantenuto la coesione dell'Impero, ampliò le frontiere, migliorata legislazione e amministrazione e mantenuto il tesoro reale riempito attraverso le sue conquiste. Sua campagna Urartu di 714 A.C. culminò nel sacco del tempio ricco di Haldi, nella città di Mushashir, che ha aggiunto notevolmente alla ricchezza di Assiria. Desiderando una nuova capitale da cui a governare il suo impero, ordinò la costruzione di una nuova città, Dur-Sharrukin ("fortezza di Sargon"), che ha supervisionato la creazione di personalmente. Lo storico Stephen Bertman commenti su città, scrivendo:
La città capitale di Sargon era sopra un quadrato di miglio e il suo design è diventato la sua preoccupazione. Dimensioni della città, per esempio, erano basati sul valore numerologico del nome di Sargon. Compresse che descrive la storia della costruzione del Palazzo furono depositati nella sua pietra angolare con l'identico testo ripetuto su singole tavole di rame, piombo, argento, oro, calcare, magnesite e lapislazzuli, mentre quadri illustrato come legno di cedro è stato importato dal Libano per fornire il legname necessario. Tori colossale di pietra con le ali e teste umane custodito suoi androni. E le mura del palazzo erano decorate con sculture così tanta che i pannelli, se posato estremità, avrebbe tratto per un miglio (19).
La città ha avuto dieci anni per costruire, 717-707 a.c., e Sargon II si trasferisce nel suo nuovo Palazzo grand nel 706 A.C.. Purtroppo per lui, egli non doveva godere molto a lungo, come è stato ucciso in battaglia con il popolo Tabal dell'Anatolia il prossimo anno nel 705 A.C..
clip_image036
Sennacherib e la caduta di Lachish

Sennacherib (705-681 regnò A.C.)

Egli seguì il figlio Sennacherib che una campagna con il suo esercito ampiamente e spietatamente, conquistando le province greche in Anatolia, Giuda e Israele. L'assedio di Gerusalemme è dettagliata sul "prisma di Taylor" (scoperto nel 1830 CE da colonnello Taylor Gran Bretagna), un blocco di scrittura cuneiforme descrivendo le gesta militari di Sennacherib, in cui egli afferma di aver catturato 46 città e intrappolato il popolo di Gerusalemme all'interno della città, fino a che li ha travolti. Suo conto è contestata, tuttavia, la versione degli eventi descritti nel libro biblico di re II, capitoli 18-19, II Cronache 32:21 e Isaia 37, dove si è sostenuto che Jerusalem è stato salvato da un intervento divino e dell'esercito di Sennacherib fu cacciato dal campo. Il racconto biblico riguardano la conquista assira della regione, tuttavia.
Vittorie militari di Sennacherib aumentato la ricchezza dell'impero di là di ciò che aveva compiuto Sargon II, anche se il suo regno fu segnato dalla persistente campagne militari contro Babilonia e gli Elamiti. Dopo la morte del padre, egli spostò la capitale da città di Dur-Sharrukin di Sargon a Ninive e costruito quello che era conosciuto come "il Palazzo senza un rivale". Ha abbellito e migliorato la struttura originaria della città, piantare giardini e frutteti. Lo storico Christopher Scarre scrive:
Palazzo di Sennacherib aveva tutte le solite accoutrements di un'importante residenza assira: figure colossali guardiano e rilievi in pietra intagliate impressionante (oltre 2.000 lastre scolpite in 71 camere). Suoi giardini, troppo, sono stati eccezionali. Recenti ricerche di British assirologo Stephanie Dalley ha suggerito che questi erano i famosi giardini pensili, una delle sette meraviglie del mondo antico. Scrittori successivi messi i giardini pensili a Babilonia, ma approfondite ricerche non è riuscito a trovare alcuna traccia di loro. Il conto orgoglioso di Sennacherib dei giardini del palazzo che ha creato a Ninive si inserisce quello di giardini pensili in diversi dettagli significativi (231).
Babilonia era stato un problema persistente per tutto il Regno di Sennacherib, tuttavia, e infine egli si stancò di trattare con esso. Ignorando le lezioni del passato e non il contenuto con la sua grande ricchezza e il lusso della città, Sennacherib ha guidato il suo esercito contro Babilonia, saccheggiarono e saccheggiato i templi. Come prima nella storia con Tukulti-Ninurta I (1244-1208 A.C.), il saccheggio e la distruzione dei templi di Babilonia è stato visto come l'altezza di sacrilegio dalla gente della regione e anche dai figli di Sennacherib che lui assassinato nel suo palazzo a Ninive per placare l'ira dei. Sennacherib aveva scelto il suo figlio più giovane, Esarhaddon, a succedergli nel 683 A.C., e questo non si conciliavano bene con i suoi fratelli maggiori. Mentre potrebbe benissimo aver motivo di aver ucciso loro padre sono state il loro desiderio di potere (e tagliare le speranze del loro fratello più giovane per la corona), essi avrebbero avuto bisogno qualche tipo di giustificazione per l'atto e saccheggio del padre di Babilonia fornito la razionalizzazione.
clip_image037
Teste umane alato-Toro

Esarhaddon (regnò dal 681-669 A.C.)

Figlio di Sennacherib Esarhaddon salì al trono, sconfitto fazioni del fratello in una guerra civile di sei settimane e poi giustiziato suo fratello famiglie, soci e tutti coloro che si erano Uniti contro di lui. Con la sua regola ora sicuro, uno dei suoi primi progetti fu di ricostruire Babilonia. Emanò un proclama ufficiale, che ha sostenuto che era stato distrutto Babilonia con la volontà degli dèi a causa della malvagità della città e mancanza di rispetto per il divino. Da nessuna parte nella sua proclamazione menziona Sennacherib o il suo ruolo nella distruzione della città, ma rende chiaro che i dèi hanno scelto Esarhaddon come mezzo divino per il restauro: "una volta durante il Regno del righello precedente c'erano cattivi presagi. La città ha insultato la sua divinità e fu distrutto al loro comando. Hanno scelto me, Esarhaddon, per ripristinare tutto al suo giusto posto, per calmare la loro rabbia e lenire la loro rabbia." L'impero fiorì sotto il suo regno. Con successo ha conquistato l'Egitto che Sennacherib aveva provato e non è riuscito a fare (perché, secondo Erodoto II.141, campo topi mangiavano attraverso le corde di archi di archer di Sennacherib, loro faretre e cinghie scudo del soldato, la notte prima della battaglia). Esarhaddon stabilito confini dell'Impero come estremo a nord come le montagne di Zagros (odierna Iran) e come estremo sud come Nubia (Sudan moderno) con una portata compresa nel Levante (giorno moderno Libano Israele) attraverso l'Anatolia (Turchia). Suo successo campagne militari e un'attenta manutenzione del governo, ha fornito la stabilità per i progressi della medicina, alfabetizzazione, matematica, astronomia, architettura e le arti. Durant scrive:
Nel campo dell'arte, Assiria eguagliato il suo precettore di Babilonia e in bassorilievo superato lei. Stimolato dall'afflusso di ricchezza in Assur, Ninive e Kalakh, artisti e artigiani cominciarono a produrre – per i nobili e le loro Signore, per i re e palazzi, per sacerdoti e templi – gioielli di ogni descrizione, metallo fuso come sapientemente progettati e finemente battuto come il grande porte a Balawat e lussuosi mobili di legno riccamente intagliato e costose rinforzato con metallo e intarsiato con oro , argento, bronzo o pietre preziose (278).
Al fine di garantire la pace, Esarhaddon ha stipulato trattati di vassallo con i persiani e il Medes, imponendo loro di presentare in anticipo al suo successore. Ulteriormente, il madre di Esarhaddon, Zakutu (c. 668-701 A.C.) anche un decreto, noto come la lealtà trattato di Naqia-Zakutu, che costrinse la Corte assira e i territori del soggetto Ashurbanipal come re di accettare e sostenere il suo regno. Questo assicurato il facile passaggio di potere quando Esarhaddon morì preparando una campagna contro i Nubiani e regola passato all'ultimo grande re assiro, Assurbanipal.

Assurbanipal (regnò dal 668-627 A.C.)

Assurbanipal fu la più alfabetizzata dei sovrani assiri ed è probabilmente più conosciuto nel giorno moderno per la vasta biblioteca che ha raccolto nel suo palazzo a Ninive. Anche se un grande mecenate delle arti e della cultura, Ashurbanipal potrebbe essere senza scrupoli come i suoi predecessori nella protezione dell'Impero e intimidendo i suoi nemici. Scrive lo storico Paul Kriwaczek, «quali altri imperialista avrebbe, come Sardanapalo, ha commissionato una scultura per il suo palazzo con decorazione mostrando lui e sua moglie banchetti nel loro giardino, con la testa ha colpito fuori e mano mozzata del re di Elam penzolanti da alberi su entrambi i lati, come orribile bagattelle di Natale o frutta strana?» (208). egli decisivamente sconfitto gli Elamiti, completata la conquista del padre dell'Egitto (anche se l'Egitto con successo sarebbe buttare fuori regola assiro) e ampliato l'impero più a est e a nord. Elam lungamente aveva posato un problema per l'impero assiro, e Ashurbanipal era già li sconfisse in battaglia una volta. Nel 647/648 A.C., il re di Elam morì e il paese fu diviso dalla guerra civile come diverse fazioni combatterono per il trono. Assurbanipal vide un'opportunità per sconfiggere finalmente il suo vecchio nemico e ha guidato il suo esercito nuovamente in Elam. Scrive lo storico Susan Wise Bauer, "città elamita bruciato. I templi e palazzi di Susa sono stati derubati. Per nessun motivo migliore che vendetta, Ashurbanipal ha ordinato aprì le tombe reali e le ossa dei re impacchettato in cattività"(414). Quando ha saccheggiato e distrutto la città di Susa nel 647 A.C., ci ha lasciato una tavoletta che ha registrato il suo trionfo sopra gli elamiti:
Susa, la grande città Santa, la dimora dei loro dèi, sede dei loro misteri, conquistato. Ho inserito i suoi palazzi, ho aperto loro tesorerie dove argento e oro, beni e ricchezza erano accumulati... Distrutto la ziggurat di Susa. Ho rotto le corna di rame lucente. Ho ridotto i templi di Elam a nulla; loro dei e le dee che disperso al vento. Le tombe dei loro re antichi e recenti, che ha devastato, esposto al sole, e portato via le loro ossa verso la terra di Assur. Hanno devastato le province di Elam e sulle loro terre ho seminato il sale.
Chiunque abbia anche la benché minima pretesa al trono fu catturato e portato indietro a Ninive come schiavo. In linea con la politica assira, Ashurbanipal poi ri-trova un numero enorme di popolazione in tutta la regione e lasciato le città vuote e i campi aridi. Bauer scrive, "Ashurbanipal non ha fatto ricostruire dopo la demolizione del paese. Ha non installato nessun governatori, ha riassestato nessuna delle città devastate, egli fece alcun tentativo di rendere questa nuova provincia di Assiria nulla più che un deserto. Elam laici aperti e indifesi"(414). Questo sarebbe poi rivelarsi un errore, come i Persiani ha preso lentamente il territorio che una volta era stato Elam e proceduto a ri-costruire e fortificare la città. Nel tempo, si contribuirebbe a rovesciare l'impero assiro.
clip_image038
Scena di caccia al Leone, re Ashurbanipal
Poco prima della campagna di Elam di Ashurbanipal, suo fratello, Shamash-shum-ukin, che ha governato Babilonia, si era ribellato. Egli era stato segretamente in combutta con gli Elamiti e in realtà aveva incoraggiato la loro invasione dell'Assiria all'inizio del Regno di Ashurbanipal. Assurbanipal marciò su Babilonia e porre sotto assedio la città per i prossimi quattro anni. Iscrizioni dal tempo si riferiscono a quello che i difensori di Babilonia subito dietro le mura: "Hanno mangiato la carne dei loro figli e figlie a causa della fame". Quando la città cadde, coloro che erano sopravvissuti così a lungo sono stati abbattuti dai soldati assiri e, Ashurbanipal scrive, "il resto di coloro che vivono distrutto... e i loro corpi scolpiti-up alimentati ai cani, ai maiali, ai lupi, alle aquile, agli uccelli del cielo, ai pesci degli abissi". Shamash-shum-ukin si è impostato il fuoco nel suo palazzo, al fine di sfuggire la cattura. Assurbanipal quindi impostare un ufficiale del governo assiro denominato Kandalu sul trono di Babilonia.
Dopo l'assedio di Babilonia e la distruzione di Elam, Ashurbanipal rivolse la sua attenzione ad uno dei suoi grandi interessi: libri. Riconoscendo l'importanza di preservare il passato, egli mandò degli inviati per ogni punto nelle terre sotto il suo controllo e li fece recuperare o copiare i libri di quella città o paese, portando tutti indietro a Ninive per la Biblioteca reale. Mentre non è il primo re a raccogliere libri, egli fu il primo a fare tale insieme una priorità. Assurbanipal ha affermato di essere in grado di leggere la scrittura cuneiforme in sumerico e accadico e sua raccolta di scritti era vasta. Secondo Kriwaczek, "Ashurbanipal è andato oltre la semplice capacità di lettura e rivendicato completa padronanza di tutte le arti scribali" (250). Nelle sue proprie parole, Ashurbanipal ha sostenuto:
Ho, Sardanapalo, all'interno del palazzo, compreso la saggezza di Nabu [il Dio dell'apprendimento]. Tutta l'arte della scrittura di ogni genere. Mi sono fatto il maestro di tutti. Ho letto le compresse astuzia di Sumer e la lingua accadica scura che è difficile da usare giustamente; Ho preso il mio piacere nel leggere pietre iscritte prima del diluvio. Il meglio dell'arte scribali, opere come nessuno dei re che sono andati prima di me avevano mai imparato, rimedi dalla cima della testa alle unghie dei piedi, selezioni non canonico, insegnamenti intelligenti, qualunque riguarda la padronanza medica di [dèi] Ninurta e Gala, ho scritto su tavolette, controllato e fascicolate e depositato all'interno del mio palazzo per la lettura e la lettura.
Kriwaczek rileva inoltre che questo è nessun vanto inattivo del re, come non c'è prova effettiva che Ashurbanipal potrebbe comporre in scrittura cuneiforme e cita compresse che sono firmate dall'autore come "Sardanapalo, re di Assiria". Al momento della sua morte, la sua biblioteca avrebbe ospitato oltre 30.000 tavolette d'argilla su cui erano scritti alcuni dei più grandi capolavori della letteratura mesopotamica, tra cui il racconto epico di Gilgamesh e l'Enuma Elish, il racconto babilonese della creazione.
clip_image039
Re Ashurbanipal

Declino & autunno

Assurbanipal governarono sull'impero per 42 anni e, in quel tempo, una campagna con successo e in modo efficiente. L'impero era diventato troppo grande, tuttavia, e le regioni sono stati tassati eccessivamente. Ulteriormente, la vastità del dominio assiro ha reso difficile difendere i confini. Grande numero come l'esercito è rimasto, ci non erano abbastanza uomini per mantenere presidiate a ogni significativo fort o avamposto. Quando Assurbanipal morì nel 627 A.C., l'impero iniziò a sfaldarsi. I suoi successori Ashur-etli-Ilani e Sin-Shar-Ishkun si sono combattuti per il trono. Mentre essi stavano lottando per il controllo dell'Impero, quell'impero stava scivolando via. I territori sotto il dominio assiro visto loro possibilità per l'indipendenza e lo portò; regioni cominciarono a con successo a staccarsi. La regola dell'Impero assiro era visto come eccessivamente dura dai suoi sudditi, nonostante qualunque avanzamenti e lussi, essendo un cittadino assiro possono hanno fornito e Stati vassalli ex rosa in rivolta.
Nel 612 A.C., Ninive fu saccheggiato e bruciato da una coalizione di babilonesi, persiani, medi e Sciti, tra gli altri (come era Ashur, Kalhu e le altre città degli assiri). La distruzione del Palazzo abbattuto le mura fiammeggianti sulla Biblioteca di Ashurbanipal e, anche se era lontano dall'intenzione, conservata la grande biblioteca e la storia degli assiri, di difficile cottura e seppellire i libri di tavoletta di argilla. Kriwaczek scrive, "quindi ha fatto i nemici di Assiria, infine, non riescono a raggiungere il loro scopo quando hanno raso al suolo Assur e Ninive nel 612 A.C., solo quindici anni dopo la morte di Ashurbanipal: il pulendo fuori luogo di Assiria nella storia" (255). Ancora, la distruzione delle grandi città assira era così completa che, nell'arco di due generazioni della caduta dell'Impero, nessuno sapeva dove era stata la città.
Le rovine di Ninive sono stati coperti da sabbie e giaceva sepolte per 2.000 anni. La dinastia di Sargonid aveva portato l'impero assiro al suo picco più alto di successo come entità politica e militare, ma, come più successivamente con Roma, l'impero era cresciuto semplicemente troppo grande per mantenere. Gli storici hanno ipotizzato che questo può essere perché Ashurbanipal non è mai tornato a ri-conquistare l'Egitto dopo che esso si ribellata contro il dominio assiro; ha capito che l'impero era già troppo grande per governare in modo efficiente. Egli fu l'ultimo re che riuscì a tenere l'impero insieme coesi ma, anche se i suoi figli erano stato governanti e uomini migliori, l'impero non avrebbe potuto sopravvivere molto più a lungo; aveva semplicemente cresciuto troppo grande, è rotto in parte sotto il peso di quella vasta distesa.
Tradotto dal sito web: Ancient History Encyclopedia sotto Licenza Creative Commons.

Contenuto consigliato