Passa ai contenuti principali

Sviluppo affettivo nei bambini

Piaget ha difeso lo sviluppo psicologico come una delle loro dimensioni attive e cognitive, perché per lui per tutta la vita di un individuo esiste un'equivalenza tra l'affettiva e costruzioni cognitive. Si articola in relazione alla psicologia emotivo del bambino e lo studio dell'intelligenza affettiva e aspetti intellettuali di giudizio morale dei bambini, la reazione ribelle, obbedienza e sentimenti di affetto e di paura.

Per l'autore affetto non solo limita le emozioni ei sentimenti, che copre anche le tendenze ei desideri del bambino, che è, affetto e qualsiasi comportamento è di adattare, perché lo squilibrio riflette in una particolare impressione emotiva e la consapevolezza un bisogno.

Per lui il saldo e squilibrio nozioni hanno un significato essenziale dal punto di vista affettivo e cognitivo, prendendo Piaget e riflettere sui processi di assimilazione e sistemazione affettiva. Avere assimilazione interesse principale della "I" e la comprensione dell'oggetto in quanto tale, e la sistemazione è l'interesse e regolando il pensiero di schemi a oggetti.

Si sottolinea, inoltre, che l'affetto e l'intelligenza sono di diversa natura, cioè l'energia di condotta viene da affetto e le strutture sono disponibili in funzione cognitiva, e quindi la joint campo totale, mentre i soggetti, relazioni e oggetti, essendo tutto fondamentale a verificarsi il comportamento e le interazioni tra soggetti e oggetti.

Piaget sostiene l'importanza di differenziare la prevalenza degli aspetti affettivi, cioè, gli interessi, gli aspetti negativi nei media, le strutture. Egli si oppone la dicotomia fatto tra azione azione primaria e secondaria, dal momento che per lui i due hanno aspetti affettivi e cognitivi.

Abbiamo usato gli schemi affettivi termine per designare le costruzioni equivalenti i sentimenti iniziali del bambino, direttamente la soddisfazione dei loro bisogni connessi. Ha trovato il concetto di "forza sarà" esposta una funzione di regolamentazione per la costruzione del pensiero logico.

Il bambino da 2 a 12 anni soffre varie modifiche per quanto riguarda gli ambiti affettivi in ​​conformità con lo sviluppo della loro conoscenza, cioè, valori sensazione personale e inter-personale e giochi.

A sua volta, fino a 2 anni o giù di lì, tutte le emozioni ei sentimenti del bambino sono generati in contatto con la madre e centrati sul corpo del bambino, e così come il corpo dei bambini separa dal corpo di altri ad amare la vita Bambino si decentramento e il trasferimento ad altri.

Pertanto amore affetto sensazione prima costruita tra madre e figlio si generalizzare ad altri, come il padre, il fratello ei suoi compagni, per cui vi è una modifica o un alloggio ai fatti e situazioni passate carichi di emozioni.

Il processo di formazione e arricchimento emotivo del bambino ci fa comprendere che questo processo affettiva è in corso e innovativo, in cui la formazione di sentimenti è direttamente legata ai valori e cambiamenti nella società, cioè le interrelazioni sentimenti sono costruiti con la collaborazione degli altri e intra-individuali sono progettati per aiutare mangiare l'altro, e intrapersonale scambio.
Pubblicato per scopi didattici
Cultura e scienza

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…