Passa ai contenuti principali

Studio Biblico di Congregazione ‒ Settimana del 30 Marzo

Studiare le informazioni per il libro: Accostiamoci a Geova

cl cap. 22 §§ 9-17 (30 min)

***cl pp. 221-226 “La sapienza dall’alto” opera nella nostra vita?***


“Casta, quindi pacifica”

9. Cosa significa essere casti, e perché è appropriato che la castità sia elencata per prima fra le qualità della sapienza?

9 “Prima di tutto casta”. Essere casti significa essere puri e incontaminati interiormente, non solo esteriormente. La Bibbia collega la sapienza con il cuore, ma la sapienza celeste non può entrare in un cuore contaminato da motivi, desideri e pensieri cattivi. (Proverbi 2:10; Matteo 15:19, 20) Però se il nostro cuore è casto, per quanto possibile a esseri umani imperfetti, ‘ci allontaneremo dal male e faremo il bene’. (Salmo 37:27; Proverbi 3:7) Non è appropriato che la castità sia elencata per prima fra le qualità della sapienza? Dopo tutto, se non siamo puri moralmente e spiritualmente, come possiamo rispecchiare davvero le altre qualità della sapienza dall’alto?
par. 9 (Prov. 2:10) Quando la sapienza sarà entrata nel tuo cuore e la conoscenza stessa sarà divenuta piacevole alla tua medesima anima,
par. 9 (Matt. 15:19, 20) Per esempio, dal cuore vengono malvagi ragionamenti, assassinii, adultèri, fornicazioni, furti, false testimonianze, bestemmie. 20 Queste sono le cose che contaminano l’uomo; ma il prendere un pasto senza lavarsi le mani non contamina l’uomo”.
par. 9 (Sal. 37:27) Allontanati dal male e fa il bene, E risiedi dunque a tempo indefinito.
par. 9 (Prov. 3:7) Non divenire saggio ai tuoi propri occhi. Temi Geova e allontanati dal male.

10, 11. (a) Perché è importante essere pacifici? (b) Se ci accorgiamo di avere offeso un compagno di fede, come possiamo dimostrare di essere dei pacificatori? (Vedi anche la nota in calce).

10 “Quindi pacifica”. La sapienza celeste ci spinge a perseguire la pace, che è un frutto dello spirito di Dio. (Galati 5:22) Ci sforziamo di non infrangere il “vincolo della pace” che unisce il popolo di Geova. (Efesini 4:3) Inoltre facciamo del nostro meglio per ristabilire la pace quando viene turbata. Perché questo è importante? La Bibbia dice: “Continuate . . . a vivere in pace; e l’Iddio dell’amore e della pace sarà con voi”. (2 Corinti 13:11) Quindi finché continueremo a vivere in maniera pacifica, l’Iddio della pace sarà con noi. Il modo in cui trattiamo i compagni di fede influisce direttamente sulla nostra relazione con Geova. Come possiamo dimostrare di essere dei pacificatori? Facciamo un esempio.
par. 10 (Gal. 5:22) D’altra parte, il frutto dello spirito è amore, gioia, pace, longanimità, benignità, bontà, fede,
par. 10 (Efes. 4:3) cercando di osservare premurosamente l’unità dello spirito nell’unificante vincolo della pace.
par. 10 (2 Cor. 13:11) Infine, fratelli, continuate a rallegrarvi, ad essere ristabiliti, ad essere confortati, a pensare concordemente, a vivere in pace; e l’Iddio dell’amore e della pace sarà con voi.

11 Cosa dobbiamo fare se ci accorgiamo di avere offeso un compagno di fede? Gesù disse: “Se, dunque, porti il tuo dono all’altare e lì ricordi che il tuo fratello ha qualcosa contro di te, lascia lì il tuo dono davanti all’altare, e va via; prima fa pace col tuo fratello, e poi, una volta tornato, offri il tuo dono”. (Matteo 5:23, 24) Possiamo seguire questo consiglio prendendo l’iniziativa di andare dal nostro fratello. Con quale obiettivo? ‘Fare la pace’ con lui.* Per questo dovremo ammettere, non negare, che si senta offeso. Se lo avviciniamo con l’intento di ristabilire la pace e manteniamo questo atteggiamento, probabilmente potremo eliminare qualsiasi malinteso, presentare le dovute scuse e concedere il perdono. Quando ci adoperiamo per fare la pace, dimostriamo di essere guidati dalla sapienza divina.
par. 11 Il verbo greco reso ‘fare la pace’ significa “mutare”, “scambiare” e quindi “riconciliare”. Perciò il nostro obiettivo è quello di effettuare un cambiamento, per eliminare, se possibile, l’animosità dal cuore dell’offeso. — Romani 12:18.
(Rom. 12:18) Se possibile, per quanto dipende da voi, siate pacifici con tutti gli uomini.
par. 11 (Matt. 5:23, 24) “Se, dunque, porti il tuo dono all’altare e lì ricordi che il tuo fratello ha qualcosa contro di te, 24 lascia lì il tuo dono davanti all’altare, e va via; prima fa pace col tuo fratello, e poi, una volta tornato, offri il tuo dono.

Clicca sull'immagine per Scaricare informazioni complete in file digitale per Computer, Tablet computer, Smartphone

Scarica le informazioni per Studio personale per Computer, Tablet computer, Smartphone

Scarica le informazioni per Studio personale per Computer, Tablet computer, Smartphone

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…