Qual è stata la guerra del Golfo

Qual è stata la guerra del Golfo?


La guerra nel Golfo Persico, o anche chiamato "operazione Desert Storm" (anche se l'ultimo termine è talvolta utilizzato per riferirsi alle operazioni militari, atterrare noi nel conflitto), fu un'importante battaglia militare disputata fra Iraq ed una coalizione militare dei paesi, che nasce da un conflitto tra Iraq e Kuwait. La guerra iniziata il 2 agosto 1990 e si è conclusa il 27 febbraio 1991.

La motivazione di questo attacco trova la sua origine in un multi-milione-dollaro debito dall'Iraq mantenuto il governo del Kuwait. Era una somma enorme di denaro, circa 65 trilioni dollari, che il governo iracheno aveva fornito a Kuwait per poter mantenere la sua guerra con il paese dell'Iran. L'altro motivo è che l'enorme ricchezza del popolo kuwaitiano potrebbe diventare un'importante fonte di sollievo per i problemi economici di Sadam Hussein. D'altra parte, un motivo molto importante per l'invasione irachena è relativo a enormi volumi di produzione di petrolio in Kuwait e l'estrazione dell'oro nero, di questo stesso paese, in una zona di disputa territoriale costante, Rumaila.

La guerra inizia nel momento in cui la Guardia repubblicana dell'Iraq invade il Kuwait, con tre divisioni, a circa 2 la mattina del 2 agosto 1990. Iraq entra nella terra Kuwait, con più di 100.000 uomini armati e in un attacco che è durato circa tre ore, e in cui non soddisfatta con una maggiore resistenza, riuscita a fuggire dall'emiro e il suo governo, che aveva trovato rifugio in Arabia Saudita.

Condanna internazionale fu rapida, e cominciarono gli sforzi diplomatici del mondo per invertire la situazione, guidata dagli Stati Uniti...

Qualche tempo dopo, su 16 gennaio 1991, una coalizione di forze militari internazionali, tra cui forze da diversi Stati arabi, come Gran Bretagna, Francia, Italia, Stati Uniti, Arabia Saudita e Kuwait, ha cominciato con gli attacchi, il primi aereo e poi via terra, per cercare di togliere le truppe irachene dal Kuwait, tutti sotto il comando del generale americano Norman Schwarzkopf. Questi attacchi Irak ha risposto con una forte offensiva che aveva con le armi all'avanguardia.

Tra 24 e 27 febbraio 1991, dopo forti attacchi offensivi in Iraq, è stato recuperato il capitale del Kuwait, costringendo l'Iraq ad effettuare il ritiro. Il 27 febbraio è stato annunciato alla fine della guerra tra gli alleati e Iraq, annunciato da noi Presidente George H. Bush.

Dopo la guerra, le forze alleate comandate da Stati Uniti e Iraq, ha sofferto una grande stagnazione. Sadam Hussein è stato espulso dal Kuwait lasciando dietro di sé un paese distrutto e numerosi pozzi di petrolio, bruciando in incendi che ci sono voluti mesi per estinguerlo. Anche firmato un trattato di pace che ha costretto l'Iraq per distruggere qualsiasi arma di distruzione di massa che contano, chimici o biologici. Le Nazioni Unite ha deciso di inviare ispettori regolarmente per verificare che tale distruzione era state soddisfatte o no. Infine, a causa di un embargo, Iraq è riuscito a condurre le operazioni per l'acquisto o la vendita di armi con i mercati internazionali o olio fino a quando le Nazioni Unite decide che essi erano effettuati tutti i requisiti del trattato di pace.
Pubblicato per scopi didattici
Cultura e scienza