RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata

Definizione: Tulum | Sua Origine e storia.

ADS

Definizione: Tulum

da Mark Cartwright
clip_image001
Tulum, sulla costa orientale della penisola dello Yucatan in Messico, fu un importante centro di mesoamericana che visualizzati in Maya e Toltechi influenzare. Tulum fu un importante commercio e religiosi centro tra i secoli XI e XVI CE e, drammaticamente situato vicino al mare, è uno dei più suggestivi siti antichi in Messico.
Soprattutto così sotto Mayapán influenzare da c. 1200 CE, e fu un importante centro commerciale in tali merci baratto tipici del periodo come cotone, prodotti alimentari, si stabilirono nel sesto secolo D.C., Tulum prosperato, rame campane, assi e fave di cacao. Protetto dalla giungla di Quintana Roo, il sito è sopravvissuto al crollo generale di Maya e fu lasciato in gran parte intatto dagli spagnoli.
Il complesso cerimonia di Tulum, costruito su una scogliera di calcare alta 12 metri, era circondato su tre lati da mura di fortificazione, mentre il quarto lato si affaccia sul Mar dei Caraibi. Infatti, il nome di Tulum è coloniale e significa 'muro'. Il nome locale originale potrebbe essere stato Zama significato 'alba' in riferimento alla posizione del sito rivolto verso est attraverso il mare.
La struttura più grande è il Castillo che è in realtà una piramide tempio visualizzazione architettonica influenze dalla civiltà tolteca.
Edifici residenziali sono stati costruiti fuori dell'area murata sacro che era riservata ai sovrani di Tulum. La struttura più grande è il Castillo (castello) che è in effetti una piramide tempio visualizzazione architettonica influenze dalla civiltà tolteca, come il serpente-colonne e nicchie porta un eccesso. Inoltre, la scultura dello stucco che decora l'edificio ricorda quelli a Mayapán. Le sale del Castillo e anche struttura 25, sono degne di nota per loro ben conservati esempi di tetti del fascio-e-mortaio.
Il tempio degli affreschi è una piazza tozza costruzione che ha subito diverse modifiche nel corso dei secoli. Nel periodo classico, ci sembra solo essere stato un santuario a volta, ma più tardi questo era circondato da una struttura più grande che aveva una facciata a quattro colonne. Più tardi ancora, è stato aggiunto il secondo piano. Stucco volti all'esterno suggeriscono che l'edificio era dedicato al Dio Itzamnaaj.
Le prime pitture murali, che conferiscono l'edificio il suo nome, la data al XI o XII secolo CE, ma alcuni sono certamente più tardi, forse post conquista. Essi raffigurano figure eseguire varie azioni come una donna macinazione mais su una pietra (metate), la dea Chak Chel portando due immagini del Dio Chahk e il dio azteco Tezcatlipoca, con la sua maschera di band e turchese occhio nero. Quest'ultimo suggerisce fortemente contatto con centri messicani centrale. La maggior parte delle figure sono straordinariamente dipinte in blu su sfondo nero e pannelli sono divisi dai confini di serpente-come contorti, che forse rappresenta cordoni ombelicali e quindi una connessione genealogica tra le figure. Affreschi appaiono sulle pareti esterne e interne di diversi altri edifici a Tulum, ma sempre utilizzando solo tre colori – rossi, blu e gialli – con profili verniciati in nero e accompagnata da glifi Maya.
clip_image002
Castillo, Tulum
Altre strutture a Tulum includono il tempio drammaticamente collocato dei venti che è stato costruito in onore del Dio del vento e ha aiutato i marinai di guida attraverso la barriera corallina, un edificio in cattivo stato di conservazione, varie piattaforme e il tempio del Dio discendente di Palazzo. Questo edificio di quest'ultimo e la presenza su diverse altre strutture di stucco figure di divinità alate decrescente suggeriscono il sito era specificamente in onore di questa divinità strana conosciuto anche come il 'Dio immersione' e forse collegato al pianeta Venere e il Dio Maya associato Xux Ek.

Scritto da Mark Cartwright, pubblicato il 3 febbraio 2015, con la seguente licenza: Creative Commons: attribuzione-non commerciale-Condividi allo stesso modo. Questa licenza consente di altri remix, tweak e costruire su questo contenuto non commerciale, purché essi autore di credito e loro nuove creazioni sotto le identiche condizioni di licenza.

Bibliografia

  • COE, M.D. Maya. Thames & Hudson, 2011.
  • Kubler, g. l'arte e l'architettura dell'antica America, terza edizione. Yale University Press, 1984.
  • Miller, M.E. arte della Mesoamerica. Thames & Hudson, 2012.
  • Phillips, c. l'enciclopedia illustrata di Aztechi, Maya & America centrale - tra cui gli Aztechi.... Lorenz Books, 2007.
Tradotto dal sito web: Ancient History Encyclopedia sotto Licenza Creative Commons.

RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata

ADD THIS