RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata

Definizione e significato di violino | Concetto e Che cos'è.

ADS

Che cosa è il violino?


Il violino è una stringa, in particolare dello strumento ad arco. Da un arco con un mazzo delle fibre dei capelli tesi del cavallo, che viene strofinato sulle quattro corde che possiede lo strumento produce suono. È il più piccolo degli strumenti a corda e che produce suoni più nitidi. Uno dei principali strumenti in grandi orchestre.

L'origine del violino è sconosciuto; Ci sono solo basati su presupposti simili. Una teoria dice che i loro predecessori sono ex "archi", che ha consistito di uno grande, che è stato fissato con la bocca e una piccola che è stata strofinata contro la più grande. Altri pensano che proviene da strumenti come l'Egitto di Nefer, la Revanastron dell'India e della Lira di Grecia e ci sono ancora più teorie. Il violino, come è noto oggi, è stato costruito nel XVI secolo in Italia. In quegli anni, ci sono state molte nuove idee di suoni che erano motivati dal Rinascimento. Sia il violino che altro si inchinò strumenti a corda sono stati i risultati di quelle idee. All'inizio non era molto premuroso, fino al 1607, Claudio Montiverdi lo include nella sua opera "Orfeo". Il violino ha iniziato è diventato popolare ed erano rinomati costruttori dello strumento come Gasparo da Salò, Giovani Paolo Maggini, Andrea Amati, Nicola Amati, Antonio Stradivari e Giuseppe Guarnieri del Gesù. Il violino è diventato gli strumenti più ricercati.

Un certo numero di leggende circonda il violino, dandole un'aria di mistero quasi soprannaturale. Leggendario è il caso del Niccolò Paganini, violinista italiano che è stato detto è stato "posseduto dal demonio", grazie alla tecnica e velocità 'Impossibile' per il tempo di questo virtuoso.

Il violino è composto da una cassa di risonanza bella con curve eleganti. La scatola è costituito dalla parte inferiore e superiore, che vi darà una forma arrotondata; il coperchio ha due risonanza buco chiamato orecchio o efes (per la sua forma). Gli anelli, che sono quelli che vanno in giro il violino dare sagoma speciale; il ponte, che è sopra le righe e mantiene alte le corde del violino; dietro il ponte è la cordiera, che è una struttura triangolare di legno che contiene le stringhe. Le stringhe sono sulla tastiera, che è liscia, senza tasti della chitarra. La tastiera è associata alla casella il tallone, che a sua volta è continuato per il manico. La parte posteriore del collo è la paletta, che riceve le stringhe tramite la sella. Le corde sono annodate e sollecitate sui perni. Paletta finisce in una lumaca chiamata scorrimento (a volte scorrimento ha altre forme). Infine, all'interno della scatola, due strutture responsabili per il suono del violino: Harmonic bar e soul. Armonica bar lungo la parte superiore sotto le corde basse. L'anima è sotto il piede destro del ponticello sotto le corde taglienti.

Per quanto riguarda l'arco, è costituito da peli o "si crines" cavallo che sono tensione tra le due estremità dell'asta, che è molto sottile. La tensione dei peli può essere di una vite.

Il suono del violino è prodotta quando la prua scivola dalle corde dello strumento (la criniera sono strofinato con resine speciali per generare attrito adeguato, prima di suonare lo strumento), generando una vibrazione costante che produce onde sonore. L'anima trasmette le vibrazioni al fondo del violino, poi produrre suoni con l'aiuto dell'aria entrando da FS.

Un fattore importante per la qualità del suono è il tipo di legno e la vernice del violino. Lo sfondo è fatta solitamente acero e abete legno legno superiore poiché essi sono considerati di migliore qualità per il violino. Come la vernice, questo può influenzare il suono dello strumento mediante il quale è necessario selezionare uno di buona qualità. Inoltre, essa dovrebbe servire per dare bellezza al legno e proteggerlo.

Per suonare il violino, è necessario conoscere molto bene tenere lo strumento con la mano sinistra, perché che dovrebbe produrre tensione e rigidità del corpo. Mento non deve schiacciare con forza per il violino, quel tanto che basta appoggiare leggermente.

Tra i pezzi più notevoli sono i seguenti: concerto per violino di Beethoven, i 24 capricci di Paganini, Concerto n. 1 per violino di Max Bruch, concerto per violino di Tchaikovsky, concerto per violino di Mendelssohn, n. 1 e n. 2 dei concerti per violino Paganini, Concerto per violino di Brahms e il concerto per violino di Saint Saens, tra gli altri.

Per quanto riguarda i violinisti, le più importanti sono: Niccolò Paganini (1782-1840), Jascha Heifetz (1901-1987), Nathan Milstein (1903-1992), David Oistrakh (1908-1974), Yehudi Menuhin (1916-1999), Isaac Stern (1920-2001), Itzhak Perlman (1945-), Gidon Kremer (1947-), Anne-Sophie Mutter (1963-), Haylie Ecker (1975-), Eos Chater (1976-) e Vanessa Mae (1978-), tra gli altri.
Articolo contribuito per scopi didattici
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata

ADD THIS