Passa ai contenuti principali

Definizione e significato di opera | Concetto e Che cos'è.

Che cosa è opera?


L'opera è un'opera drammatica che ha come caratteristica principale la canzone, cioè tutto lo script e i suoi dialoghi sono cantati, anche se permette di testi parlati a volte. Artisti di talento sono accompagnati da un'orchestra, che si diletta con la musica. L'opera è relativo ad altri teatrale musicale, Operetta e zarzuela generi.

La storia dell'opera è nato in Italia alla fine del XVI secolo. Potrebbe essere un'evoluzione di madrigali italiani, che ha consistito di scene con dialogo accompagnato con la musica. Quando è nato, opera principalmente è stato considerato come una forma letteraria, essendo la musica solo un'aggiunta. I musicisti iniziarono a trovare un linguaggio musicale che esprimono correttamente i testi di accompagnamento. Inoltre, i musicisti associati studiosi (associazione denominata "piccola") ha voluto rivivere il dramma della Grecia antica e il suo stile musicale. L'opera è diventato molto popolare in Italia, soprattutto Venezia e Roma. Alla fine del XVII secolo sorse l'opera napoletana che è riuscito ad espandere di quasi tutta l'Europa nel XVIII secolo con una musica melodiosa e divertente. Il segreto del successo dell'opera è che persone erano abituate a sentendo musica religiosa e soprattutto in latino. L'opera ha portato di nuovo ogni giorno come amore temi e questioni sociali e temi successivi, comici e satirici, nel caso di opera comica e bufona. Oggi, ci sono ancora molti che amano le opere, ma una diminuzione del pubblico sin c'è maggiore nelle moderne correnti di interesse.

L'opera, per essere un dramma, contiene elementi del teatro, come set, costumi, trucco e prestazioni del libretto, come accennato sopra, invece di parlare, sta cantando. Inoltre, le azioni hanno un accompagnamento strumentale, che è a volte un'intera orchestra, ottenendo che i sentimenti che vuoi esprimere sono più intensi. I cantanti spiccano per le loro voci e secondo i loro registri sono classificati dal suono più tagliente a più gravi, come: soprani, mezzosoprani e contralti, nelle donne e tenori, baritoni e bassi, negli uomini.

Si potrebbe dire che Maria Callas (1923-1977) è stato il cantante d'opera più famoso del mondo e della storia, per la sua versatilità e carisma, che è diventato una leggenda. Tra le voci più importante storia del genere includono: Baldasarre Ferri (1610-1680), Francesca Cuzzoni (1698-1779), Carlo Broschi, Farinelli (1705-1782), Faustina Bordoni (1700-1781), Gertrud Schmeling Mara (1749-1833), Ann Storace (1766-1817), Michael Kelly (1762-1826), Angelica Catalani (1780-1849), Manuel García (1775-1832), Emma Calvé (1858-1942), Lilli Lehmann (1848-1929), Materna Amalia (1844-1918), Víctor Maurel (1848-1923), Lillian Nordica (1857-1914), Ludwig Schnorr Von Carolsfeld (1836-1865), Domenico Donzelli (1790-1873), Marietta Alboni (1826-1894), María Malibrán (1808-1836), Giuditta Pasta (1798-1865), Henriette Sontag (1806-1854), Enrico Caruso (1873-1921), Julián Gayarre (Roncal, Navarra, 1844 – Madrid, 1890) e alcuni più recenti Luciano Pavarotti e Placido Domingo, tra gli altri.

Per quanto riguarda la famosa opera che ha fatto storia trovare: Aida, il barbiere di Siviglia, il castello di Barbazul, ovale, Boris Godunov, Carmen, Cavalleria Rusticana, Don Giovanni, elisir d'amore, Fausto, il pipistrello, Fidelio, Lucia di Lammermoor, Madama Butterfly, il flauto magico, Manon, Norma, Pagliacci, Wozzeck e Porgy and Bess, tra gli altri.
Articolo contribuito per scopi didattici
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…