Passa ai contenuti principali

Concetto e che cosa è Apprendimento | Psicologia

È un fatto che l'apprendimento inizia con la capacità di identificare oggetti, simboli e suoni e procede immediatamente con lo sviluppo del linguaggio.

"Almeno alcuni dei geni umani che partecipano alla creazione del linguaggio deve essere attiva nella formazione e gestione di una piccola sezione del cervello umano dal nome del ricercatore Paul Broca; le strutture in questa regione sono strettamente legati alla capacità di parlare e comprendere la lingua, e le strutture vicine responsabili di movimenti ripetitivi delle braccia e le dita. "

Dal meccanismo di cui parla Pollack, persone che non possono comunicare attraverso la lingua parlata sviluppare la capacità di comunicare con i gesti. L'alfabeto dei sordomuti è un secondo modo per promuovere la comunicazione in questa categoria di persone. D'altra parte, una lesione alla regione Broca1 può avere sia capacità sono raggiunti e, conseguentemente, distruggere il meccanismo di comunicazione interessato.

L'importanza dei neuroni specchio è tale che il celebre esperto di anomalie cerebrali Vilayanur Ramachandran (Cervello e Cognitive Research Center della University of California) attribuisce il fallimento di questo sistema è direttamente correlata all'origine di alcuni dei principali sintomi di autismo (come correlato interazione sociale).

Per quanto riguarda la questione del linguaggio, questo sviluppo attraverso l'apprendimento delle lingue si propone di raggiungere la conoscenza della cultura in cui ciascuno di noi è inserito e quindi, sistematizzare il processo di apprendimento formale.

La comprensione e interiorizzazione della cultura in cui ciascuno è inserito è il presupposto fondamentale di apprendimento. Secondo Vygotskij (1978), tutte le funzioni psicologiche superiori vengono generati nella cultura del nostro apprendimento e rispondere non solo a un progetto genetico, ma soprattutto un progetto culturale. Quindi, nel guardare il nostro sistema biologico e psicologico, sono "progettati" sono per acquisire velocemente, informazioni chiare e concise la nostra cultura come pure i loro usi e costumi.

Tuttavia, ogni essere umano è uno e portando esperienze personali solo; Questo, a sua volta, rende l'apprendimento un unico e diverso per ogni singolo caso. Eppure tutti hanno programmi di apprendimento generale (sistema organico), che è il fondamento di Scuole e Accademie.

Con un occhio di riguardo alla struttura e l'evoluzione delle specie animali, si è notato che, come sorge nella scala evolutiva, più complessa diventerà le esperienze di persone con l'ambiente in cui vivono, essendo esclusivamente umana le capacità di simbolizzazione e concettualizzazione (stesso di apprendimento).

Questo processo di apprendimento avviene da esperienze che possono essere organizzate in cinque livelli di gradi crescenti di complessità organizzata secondo un carattere gerarchico secondo il seguente schema:

Gerarchia dei processi di apprendimento

La possibilità dell'esistenza di ciascuna di queste esperienze è correlato all'esperienza del livello precedente, rivelando così il loro carattere gerarchico.

Possiamo grossolanamente, la comprensione del cervello come un circuito elettrico piuttosto complessa che agisce autonomamente, ma armonico, di tutte le sue regioni nonché con gli organismi e relative azioni. Questa indipendenza e l'armonia è quello di creare, negli esseri umani, in precedenza evidenziato gerarchie e consubstanciadamente, capacità e di associazione tra le categorie di conoscenza che abbiamo come esseri pensanti di apprendimento.

La relazione di cui sopra avviene inizialmente nei neuroni naturali, dove la potenza di elaborazione (ricezione ed interpretazione di informazioni) presumibilmente giace nelle caratteristiche elettro-chimiche delle connessioni tra di loro, o sinapsi. Così, i neuroni naturali svolgono una dinamica degli impulsi di ingresso e di elaborazione a seconda che il risultato è eccitatorio o inibitorio emette un impulso di uscita. Brevemente: raccolta e interpretazione delle informazioni risultanti in una risposta (in questo caso, l'apprendimento).

Imparare esperienze basate sulla gerarchia. Si verifica in spirale dialettica, con funzioni di sovrapposizione e interconnessi da definire da seguire dal disegno di Fernandez (1991).

SENSATION

È il comportamento livello più primitivo, facendo riferimento soltanto alla attivazione di strutture sensoriali. E 'dalle sensazioni che l'individuo può percepire il mondo che lo circonda. Questo meccanismo viene attivato dai cinque sensi: vista, udito, olfatto, tatto e gusto. Ogni direzione è sviluppato in base all'età mentale di ogni individuo, così come la struttura del cervello. Diversi settori del cervello che controlla ogni sensazione dipende da ciascun corpo e restituire la risposta appropriata a ogni sensazione.

PERCEZIONE

Costituisce la consapevolezza sulle sensazioni in corso (interpretazione dello stimolo e della risposta di preparazione). L'efficienza dipende dalla percezione che l'apparato neurologico è in grado di convertire opportunamente sensazioni in impulsi elettrici. Nonostante sia un punto di vista neurologico superiore al comportamento senso, da un punto di vista psicologico è ancora estremamente rudimentale. Tuttavia, basato sulla percezione che l'individuo formare immagini.

FORMAZIONE IMMAGINE

Si riferisce a sentimenti o le informazioni già ricevute e percepiti (interpretato). È legato ai processi di memoria, come corrisponde a un record di aspetti di esperienze di vita, anche se non mettere le parole (aspetti non verbali). Le immagini si formano non sono limitate al livello visivo; sono percezioni record derivanti da qualsiasi degli organi di senso. Incluso sono qui al di là di tutti i giorni le immagini, i suoni non verbali sociali (rumore di auto e macchine, suoni degli animali, etc.), gli odori caratteristici di varie cose, i sapori tipici di cibi diversi, texture degli oggetti, così come anche la percezione sociale, vale a dire, le espressioni del viso e del corpo percepito in varie situazioni. In trauma causato in qualsiasi fase di apprendimento, l'immagine è quella che sempre si esibirà nei momenti critici per ricordare il trauma subito. La conoscenza popolare è molto chiaro su questo: gatto scottato ...

Simbolizzazione

Capacità descritto come unico alla specie umana e corrisponde alla capacità di rappresentare un'esperienza di verbale o non verbale. La simbolizzazione non verbale avviene attraverso simboli visivi o uditivi in ​​manifestazioni artistiche, musicali, religiosi e patriottici. Inclusi in questa categoria la capacità di valutare e ricordare le situazioni, il rilascio sentenze come: vicino - lontano - big - piccolo - alto - basso - pieno - vuoto - veloce - lento, etc. La simbolizzazione verbale sono legati alle parole. L'essere umano ha tre sistemi verbali: parlato, scritto e letto. Sia nella storia delle specie e nello sviluppo di ciascun individuo, si parla il primo di questi sistemi da installare. Una delle ragioni probabili per questo dovrebbe essere la facilità di acquisizione di questo sistema, in quanto è relativo a sentire e non può essere "spento" o richiedendo una attenzione focalizzata, come con il display. Inoltre, psiconeurológica maturità richiesta qui è inferiore a quello dei sistemi di lettura e scritte. Queste considerazioni ci portano a capire perché la lingua parlata occupa una posizione di rilievo nella nostra vita, non solo prevalente nell'infanzia.

Tuttavia, la lingua scritta avrà un ruolo cruciale nel processo di interazione di ogni altra informazione (Smith, 1979). Quando si inizia a realizzare le caratteristiche formali della scrittura, il bambino costruisce due ipotesi che la accompagneranno per qualche tempo, durante il processo di alfabetizzazione: In primo luogo, ci vuole un numero minimo di lettere - 03:58 - cioè scritto qualcosa. In secondo luogo, ci vuole un minimo di varietà di personaggi per una serie di lettere "help" per leggere.

Alcune modifiche relative a questi sistemi verbali possono essere visti in circostanze particolari, come ad esempio il linguaggio dei segni usata dai sordi (sterline) o Braille, la scrittura di codice utilizzato dai non vedenti. Il raggiungimento della capacità di simbolizzare cede al campo di concettualizzazione.

CONCEPT

Complesso processo mentale che coinvolge le capacità di astrazione, classificazione e categorizzazione. Va notato che conceptualize e astratta non sono sinonimi. Astrazione oppone alla forma di realizzazione, assumendo un maggior grado di distacco dal fatto osservabile. Tuttavia, l'esperienza può essere estratta e ad un certo punto certamente stata osservata. Tuttavia, per ideare, è anche necessario per classificare e categorizzare.

Note:

1: Importante ricordare che l'area di Broca è parte di una struttura essenziale di apprendimento: il sistema dei neuroni specchio. In breve, secondo il neuroscienziato Giacomo Rizzolatti (Università degli Studi di Parma in Italia), questo sistema dà il cervello una esperienza diretta, cioè, la comprensione delle azioni, intenzioni e le emozioni di un'altra persona. Possono anche essere responsabile per la capacità di imitare l'azione di qualcun altro e quindi di imparare, rendendo il meccanismo specchio un ponte intercerebral di comunicazione e di connessione molti livelli.

Fonti:

SOARES, Dulce Consuelo A. Cervello x Learning. Disponibile in http://www.profala.com/arteducesp67.htm

SMITH, E.; Teberosky, Ana. Psicogenesi lingua scritta. Buenos Aires. Art Media: 1979

Fernandez, A. Intelligenza Imprigionato - approccio clinico pedagogico ai bambini e alle loro famiglie. Porto Alegre. Art Med, 1991.

Piaget, Jean. Biologia e conoscenza. 2nd Ed Voices :. Petropolis 1970.

POLLACK, Robert. Segni di vita. I significati della lingua e del DNA. Rio de Janeiro: Rocco, 1997.

Vygotskij, Formazione L. The Social della Mente; [Organizzatori Michael Cole ... [et tutti; traduzione Giuseppe Cipolla Neto, Luis Silveira Menna Barreto, Solange Castro AChiudere] - 5 ° edizione di Londra: Martins Fontes, 1978.
Pubblicato per scopi didattici
Cultura e scienza

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…