Concetto e che cosa è Altruismo | Psicologia

La parola altruismo è stato creato da Auguste Comte, filosofo francese, che nel 1830 lo definì il gruppo di disposizioni umane, sia individuale che collettiva, che inducono l'uomo a coinvolgere gli altri. Quindi l'altruismo non è sinonimo di solidarietà come molti pensano, è un concetto molto più ampio. E 'un concetto che si oppone all'egoismo (inclinazioni specifiche e individuali esclusivamente individuale o collettiva).

In definizione altruismo di Comte, mentre la virtù è l'atteggiamento di vivere per gli altri. Per una persona di essere altruista necessità di padroneggiare gli istinti egoistici che esistono in natura in ogni essere umano, dando origine alle inclinazioni benevoli, che sono sempre presenti.

Un uomo altruista agisce al fine di conciliare la loro soddisfazione personale con il benessere e la soddisfazione dei loro colleghi uomini, le loro famiglie e le loro comunità. Istinti naturali di benevolenza da soli non sono altruismo. Formeranno solo se la persona può dare carattere di assuefazione. Gli istinti grazia sporadicamente emergono nel comportamento umano. Dobbiamo fare uno stato abituale di altruismo che diminuisce continuamente e sostituire gli istinti egoistici, che li rende meno attivi e più controllabile. Questo processo di sostituzione di atteggiamenti egoistici per atteggiamenti altruistici può essere illustrato dal raccolto di mais. Infatti, mentre la pianta nasce e cresce è necessaria una costante attenzione al fine di sradicare le erbacce, ma dopo che le piante crescono si soffocare le erbacce con vigore.

Capire il concetto di altruismo ha la rilevanza filosofica del riferimento alla disposizione naturale dell'essere umano, che indica che l'essere umano può essere buono e generoso, naturalmente, senza dover indovinare o intervento soprannaturale.

Secondo il pensiero altruismo comtiana disponibile in tre categorie fondamentali: l'attaccamento, venerazione e gentilezza. La direzione che va dal attaccamento alla bontà, l'intensità di altruismo diminuisce e quindi la sua importanza e la nobiltà aumentare. L'allegato riguarda il legame che hanno la stessa vicenda. Avere la venerazione si riferisce al legame che i deboli devono con il più forte (o il legame tra coloro che sono venuti dopo di chi è venuto prima). Infine, la bontà, è la sensazione che il più forte hanno in relazione ai più deboli (o coloro che sono venuti in seguito).
Articolo contribuito per scopi didattici
Cultura e scienza