RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata

Civiltà Moche | Sua Origine e storia.

ADS

Definizione: Civiltà Moche


da Mark Cartwright clip_image001
La civiltà Moche (noto anche come il Mochica) fiorì lungo la costa settentrionale e le valli del Perù antico, in particolare, nelle valli di Trujillo e Chicama tra 1 CE e 800 CE. Lo stato Moche diffuse alla fine coprire un'area dalla valle Huarmey nel sud della valle di Piura nel nord, e hanno anche esteso la loro influenza lontani come le isole di Chincha. Territorio Moche era linguisticamente divisa da due linguaggi distinti ma collegati: Muchic (parlato a nord la valle di Lambayeque) e Quingan. Le due aree visualizzare anche leggermente diverse tendenze artistiche e architettoniche e così lo stato Moche può essere meglio descritto come una Confederazione allentata, piuttosto che una singola entità unificata.
Il Moche erano contemporanei con la civiltà di Nazca (200 A.C. - 600 CE) ulteriormente lungo la costa, ma, grazie alla loro conquista dei circostanti territori, erano in grado di accumulare la ricchezza e la potenza necessaria per affermarsi come uno dei più singolari e importanti culture primi andina. Il Moche si sono espresse anche nell'arte con un alto grado di estetica che loro murales naturalistica e vibrante, ceramica e metallo sono tra i più apprezzati nelle Americhe.
Il Moche erano forse gli artisti più affermati e dei metalmeccanici di qualsiasi civiltà andina.

Moche

La capitale, conosciuta semplicemente come Moche e dando il suo nome alla civiltà che fondata, si trova ai piedi del monte Cerro Blanco e una volta coperto un'area di 300 ettari. Oltre alle abitazioni urbane, piazze, magazzini ed edifici di officina, ha anche impressionanti monumenti che comprendono due tumuli di piramide-come mattone adobe massiccia. Queste strutture monumentali, nel loro stato originale, visualizzano i tratti tipici dell'architettura di Moche: livelli multipli, rampe di accesso e coperture inclinate.
La 'piramide' più grande è la Huaca del Sol, che ha quattro livelli e oggi si trova 40 metri di altezza. Originalmente levato in piedi oltre 50 m di altezza, copre un'area di 340 x 160 m ed è stato costruito in oltre 140 milioni di mattoni, ciascuna timbrata con il marchio del fabbricante, un. Una rampa sul lato nord dà accesso alla vetta, che è una piattaforma a forma di croce. La struttura più piccola, conosciuta come la Huaca de la Luna, si trova a 500 metri di distanza ed è stata costruita utilizzando alcuni mattoni di adobe 50 milioni. Ha tre livelli ed è decorato con fregi mostrando rituali e la mitologia di Moche. L'intera struttura è stata una volta racchiuso all'interno di un muro di mattoni di adobe alta. Entrambe le piramidi sono state costruite intorno al 450 D.C., originariamente erano vivacemente colorate in rosso, bianco, giallo e nero e sono stati usati come un imponente impostazione per eseguire rituali e cerimonie. I conquistadores spagnoli successivamente deviato il Rio Moche al fine di abbattere la Huaca del Sol e saccheggiare le tombe all'interno, suggerendo che la piramide è stato anche utilizzata dai Moche per generazioni come un mausoleo per persone importanti.
clip_image002
Huaca del Sol, Moche
Edifici scavati tra i due tumuli di piramide includono molte grandi residenze con cortili racchiusi da mura. I campi intorno al sito sono disposte in un modello di griglia regolare di piccoli appezzamenti rettangolari, spesso con una piattaforma panoramica piccolo adobe, che suggerisce una sorta di vigilanza di stato e controllo di classe elite (Kuraka). Agricoltura Moche beneficiato di un vasto sistema di canali, bacini idrici e acquedotti, così che la terra potrebbe sostenere una popolazione di circa 25.000.
Altri siti di Moche includono un centro di pellegrinaggio a Pacatnamú, un sito di alta montagna sopra il fiume Jequetepeque ed effettivamente utilizzati dal primo periodo intermedio (c. 200 A.C.). C'erano anche centri amministrativi presso Panamarca - dove c'è un altro tumulo di mattone adobe grande, questa volta con una rampa di interruttore-back che porta fino alla cima della struttura - e a Huancaco nella valle di Viru e Pampa de Los Incas nella Valle Santa.

Religione Moche

Moche religione e arte sono stati inizialmente influenzati dalla cultura Chavin precedente (c. 900-200 A.C.) e nelle fasi finali di cultura Chimú. Conoscenza del pantheon Moche è abbozzato, ma sappiamo di Al Paec Dio creatore o cielo (o suo figlio) e Si la dea Luna. Al Paec, tipicamente raffigurato nell'arte di Moche con zanne feroci, un copricapo di jaguar e orecchini serpente, era considerato di abitare in alta montagna. Venivano offerti sacrifici umani, soprattutto di prigionieri di guerra, ma anche i cittadini di Moche, per placarlo, e loro sangue è stato offerto in calici di rituale. Si era considerato la divinità suprema, come era questa dea che controllava le stagioni e le tempeste che avevano tale influenza su agricoltura e nella vita quotidiana. Inoltre, la luna era considerata più potente di sole perché Si potrebbe essere visto sia di notte che durante il giorno. È anche interessante che murales e tali reperti come la tomba intatta della sacerdotessa conosciuta come La Senora de Cao illustrano che le donne potrebbero giocare un ruolo preminente nella religione Moche e cerimonia.
Un'altra divinità che compare frequentemente nell'arte di Moche è il mezzo uomo, mezza-jaguar Decapitator Dio, cosiddetto perché egli è spesso rappresentato tenendo un coltello sacrificale cercando vizioso (tumi) in una mano e la testa mozzata di una vittima sacrificale in altro. Il Dio è rappresentato anche come una figura del gigantesco ragno pronta a succhiare la linfa vitale dalle sue vittime. Che tali scene rispecchiano gli eventi della vita reale è supportata dai ritrovamenti archeologici, come quelli ai piedi della Huaca de la Luna dove scheletri di 40 uomini sotto i 30 anni di età prova spettacolo che furono mutilati e generate dalla cima della piramide. Le ossa di questi scheletri visualizzare i segni di taglio, membra era strappato loro zoccoli e ossa della mascella è scomparsi da teschi mozzate. Interessante, i corpi si trovano sopra terreno soffice causata da forti piogge di El Nino, che suggerisce che i sacrifici possono sono stati offerti agli dèi Moche per alleviare questo disastro ambientale. Calici cerimoniali sono anche stati scoperti che contengono tracce di sangue umano, e tombe hanno rivelato in costume e gioiello essere individui quasi esattamente come figure religiose rappresentate in murales Moche.
clip_image004
Vaso ritratto Moche

Arte di Moche

Molti ottimi esempi di arte Moche sono stati recuperati dalle tombe a Sipán (c. 300 CE), San José de Moro (c. 550 CE) e Huaca Cao Viejo, che sono conservati tra alcuni dei migliori luoghi di sepoltura da qualsiasi cultura andina. Il Moche erano dotati di ceramisti e superba dei metalmeccanici e reperti includono squisiti copricapi d'oro e torace piatti, gioielli in oro, argento e turchesi (soprattutto orecchio-bobine e ornamenti del naso), tessile, coltelli tumi e rame ciotole e vasi bere. Ceramiche sottili vasi erano solitamente realizzati con stampi, ma era individualmente e tipicamente arredate, tipicamente utilizzando panna, rossi e marroni. I vasi più famosi sono forse i vasi di staffa-declamò altamente realistico ritratto. Questi sono considerati i ritratti di persone reali, e diversi esempi potrebbero essere fatti raffigurante l'individuo stesso. Infatti una faccia - identificata facilmente dal suo labbro tagliato - appare in oltre 40 tali vasi.
Decorazioni e forme di ceramica evolvere nel tempo e divennero sempre più elaborati, anche se, al contrario, temi divennero meno vario in successive ceramiche Moche e arte in generale. Uno degli stili più caratteristici creati dai Moche utilizza figure sagoma impreziositi da dettagli di linea sottile molto simile al greco ceramica a figure nere. Sono comuni, soprattutto di musicisti, sacerdotesse e prigionieri anche figure in ceramica effigie.
Soggetti popolari in arte Moche - come visto su dipinti murali, fregi, decorazione di ceramiche e oggetti metallici - includono gli esseri umani, figure antropomorfe (soprattutto zanne felini) e animali come serpenti, rane, uccelli (specialmente gufi), pesci e granchi. Intere scene sono anche comuni, soprattutto religiose cerimonie con uccello e preti guerrieri, sciamani, rituali di coca, guerrieri corazzati, rituale e warfare reale con i loro prigionieri risultante, episodi di caccia e, naturalmente, divinità - in particolare le scene mostrano cieli notturni attraverso cui barche mezzaluna portano figure come Si. Molte di queste scene sono resi per catturare narrazioni e, soprattutto, di azione; figure sono sempre facendo qualcosa nell'arte di Moche.

Sipán & Pampa Grande

In c. 550 CE la Moche canal sistemi e campi agricoli è diventato coperto in sabbia (soffiato nell'entroterra dalla costa dove era stato depositato dalle inondazioni erosivo delle valli) e la popolazione della zona a sinistra, reinsediamento ulteriore nord nella valle di Lambayeque, in particolare presso i siti di Sipán e Pampa Grande. La mossa può anche stato precipitare dall'espansione degli Huari basato negli altopiani del Perù centrale. A Sipán che alcune tra le tombe meglio conservate e più ricche in America sono stati scoperti, tra cui la famosa tomba di 'Prete guerriero' con la sua eccezionale metalli preziosi oggetti come un oro Mascherano, orecchio-spool, bracciali, giubbotti antiproiettile, scettro, lingotti e magnificamente realizzato collana argento e oro di arachidi.
Il sito di Pampa Grande coperto 600 ettari e comprendeva una volta 55 metri alta Huaca Fortaleza rituale piattaforma. Raggiunto da una rampa di 290 metri il vertice aveva una struttura con colonna contenenti un murale di felini. Tuttavia, dopo 150 anni di occupazione il sito è stato anche abbandonato, ancora una volta, probabilmente a causa di una combinazione di fattori climatici come un lungo periodo di siccità, espansione di Huari e conflitti interni, come risulta dalle prove di danno fuoco a molti degli edifici.

Scritto da Mark Cartwright, pubblicato il 20 agosto 2014 con la seguente licenza: Creative Commons: attribuzione-non commerciale-Condividi allo stesso modo. Questa licenza consente di altri remix, tweak e costruire su questo contenuto non commerciale, purché essi autore di credito e loro nuove creazioni sotto le identiche condizioni di licenza.

Bibliografia

  • Alden Mason, J., le antiche civiltà del Perù. Penguin Books, 1988.
  • D'Altroy, T.N. Incas. Blackwell, 2003.
  • Jones, D.M. mitologia degli Incas. Southwater, 2007.
  • Jones, D.M. la completa storia illustrata dell'Impero Inca. Libri del Lorenz, 2012.
  • Kubler, g. l'arte e l'architettura dell'antica America, terza edizione. Yale University Press, 1984.
  • Moseley, M.E. Incas e dei loro antenati. Thames & Hudson, 2001.
  • Pietra, R.R. arte della Andesín a Inca. Thames & Hudson, 2012.
Tradotto dal sito web: Ancient History Encyclopedia sotto Licenza Creative Commons.

RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata

ADD THIS