Passa ai contenuti principali

Assiro Warfare | L'origine e la storia

di Joshua J. Mark
clip_image016
Assiria cominciò come una piccola comunità commerciale centrata presso la città di Ashur e crebbe fino a diventare il più grande impero del mondo antico prima le conquiste di Alessandro Magno e, dopo di lui, l'impero romano. Mentre le competenze amministrative Assiri erano impressionanti, e potrebbero essere abile diplomazia quando necessario, questi non erano i mezzi di cui l'impero è cresciuto a governare il mondo antico dall'Egitto a sud, attraverso il Levante e la Mesopotamia, e sopra all'Asia minore; fu loro abilità nella guerra. La macchina da guerra assiro era la forza militare più efficiente nel mondo antico fino alla caduta dell'impero nel 612 A.C.. Il segreto del suo successo era un esercito permanente professionalmente preparato, armi in ferro, avanzate competenze ingegneristiche, tattica efficace, e, soprattutto, una spietatezza completa che è venuto a caratterizzare gli assiri a loro vicini e soggetti e ancora si attacca alla reputazione dell'Assiria nel giorno moderno. Una frase spesso ripetuta dai re assiri nelle loro iscrizioni relative conquiste militari è "ho distrutto, devastato e bruciato con il fuoco" quelle città, paesi e regioni che opposero dominio assiro.
I re assiri non dovevano essere scherzare con e loro iscrizioni ritraggono vividamente il destino che era certo per chi li ha sfidato. Lo storico Simon Anglim scrive:
Gli assiri creato primo grande esercito del mondo e il primo grande impero del mondo. Questo è stato tenuto insieme da due fattori: loro abilità superiore nella guerra d'assedio e la loro dipendenza puro, puro terrore. Era politica assira sempre di esigere che gli esempi essere fatta di quelli che resistevano Ciò ha incluso le deportazioni di interi popoli e terribili punizioni fisiche. Un'iscrizione da un tempio nella città di Nimrod registra il destino dei capi della città di Suru sul fiume Eufrate, che si ribellò da e sono stati riconquistata, re Ashurbanipal:
Costruito un pilastro presso la porta della città e scorticato tutti gli uomini del capo che si erano ribellato e ho coperto il pilastro con le loro pelli; alcuni murato all'interno del pilastro, alcuni ho impalato sul pilastro su pali". Tali punizioni non erano infrequenti. Inoltre, iscrizioni, registrazione di questi atti viziosi della punizione sono stati visualizzati in tutto l'Impero a servire come un avvertimento. Ancora questa crudeltà ufficialmente sanzionata sembra avere avuto l'effetto opposto: anche se gli assiri e il loro esercito erano rispettate e temute, erano soprattutto odiato e i soggetti del loro impero erano in uno stato quasi costante di ribellione (185-186).
Dal soggetto stati fatto provare a rompere l'Impero, ogni volta che si sentivano che avevano una probabilità di successo, un esercito permanente era necessario per garantire la stabilità dell'Impero dai nemici all'interno e, come i regni vicini, come Urartu ed Elam erano spesso fare delle incursioni in territorio assiro, un esercito professionale è stato anche richiesto per difesa nazionale. Queste considerazioni, tuttavia, non hanno provocato cambiamenti pratici nei militari fino a quando la regola di Tiglath Pileser III (745-727 A.C.).
Adad Nirari conquistato il Mitanni e iniziò una politica standard sotto l'Impero Assiro: la deportazione di grandi segmenti della popolazione.

Il primo esercito assiro

L'esercito assiro era stata una formidabile forza lunga prima di Tiglath Pileser III salì al trono. Già nel Regno di Shamashi-Adad i (1813-1791 A.C.) l'esercito assiro aveva dimostrato un'efficace forza di combattimento. Re, nel periodo noto come l'impero di mezzo, come Assur-Uballit I (1353-1318 A.C.) dovessi impiegare l'esercito con grande efficacia nella conquista della regione di il Mitanni e re Adad Nirari I (1307-1275 A.C.) espanso l'impero attraverso la conquista militare e schiacciato ribellioni interne rapidamente. Adad Nirari I completamente conquistato il Mitanni e iniziò quella che sarebbe diventata la politica standard sotto l'Impero Assiro: la deportazione di grandi segmenti della popolazione. Con Mitanni sotto il controllo assiro, Adad Nirari ho deciso che il modo migliore per prevenire eventuali futuro rivolta era per rimuovere i precedenti occupanti della terra e sostituirli con gli Assiri. Questo dovrebbe non essere capito, tuttavia, come un trattamento crudele di prigionieri. Scrivendo su questo, afferma lo storico Karen Radner:
I deportati, loro lavoro e le loro capacità erano estremamente prezioso per lo stato Assiro, e loro delocalizzazione è stato attentamente pianificato e organizzato. Non dobbiamo immaginare trekking dei fuggitivi indigenti che furono facile preda per carestia e malattie: i deportati erano destinato a viaggiare più comodamente e tranquillamente come possibile al fine di raggiungere la loro destinazione in buona forma fisica. Ogni volta che le espulsioni sono raffigurate nell'arte imperiale assira, uomini, donne e bambini sono mostrati che viaggiano in gruppi, spesso a cavallo su veicoli o animali e mai in obbligazioni. Non non c'è alcun motivo di dubitare di queste rappresentazioni come arte narrativa assiro non altrimenti fa timido dal display grafico di estrema violenza (1).
Deportati furono accuratamente scelti per le loro abilità e alle regioni che potrebbero fare la maggior parte dei loro talenti. Non tutti nel popolo conquistato è stato scelto per la deportazione e le famiglie non erano mai separate. Quei segmenti della popolazione che aveva resistito attivamente gli assiri furono uccisi o venduti come schiavi, ma il generale populaces divenne assorbito il crescente impero e sono stati pensati come gli Assiri. Questa politica sarebbe seguita dai re succeduto Adad Nirari io fino al crollo dell'Impero assiro nel 612 A.C..
clip_image017
Popolo di Lachish deportato e trasferito
Tiglath Pileser I (1115-1076 A.C.) rivitalizzato militari e ampliato ulteriormente l'impero. I successi militari di questi re e coloro che li hanno seguiti sono ancor più impressionante quando uno riconosce che avevano solo un esercito di part-time a loro disposizione. Eserciti nel mondo antico erano composto da coscritti che furono in gran parte agricoltori. Pertanto, campagne militari sono stati condotti in estate tra il tempo di piantare colture in primavera e il raccolto in autunno. Guerre non sono state combattute nei mesi invernali a tutti. Questo paradigma è cambiato sotto Tiglath Pileser III, che ha completamente cambiato il corso della come guerre avrebbe combattute da allora in poi: ha creato il primo militare professionale del mondo. Lo storico D. Brendan Nagle scrive:
L'esercito era una forza integrata di combattimento di fanteria, cavalleria e tali forze speciali come frombolieri e arcieri. Fu il primo esercito sistematicamente combinare tecniche di combattimento e ingegneria. Suoi ingegneri sviluppato macchine d'assedio, costruito ponti, scavarono tunnel e perfezionato i sistemi di alimentazione e comunicazione. Relativo uso molto diffuso di armi di ferro permesso mettere tantissimi soldati in campo (49).

L'esercito tutto l'anno

Tiglath Pileser III decretò che gli uomini ora vuoi essere assunto e addestrati soldati professionisti come vuoi servire nell'esercito come un lavoro a tempo pieno. Ha aumentato il commercio e la produzione di armi di ferro e acquisiton di cavalli nonché la costruzione di carri di guerra e d'assedio. Una volta aveva il suo esercito di funzionamento alla massima efficienza, lui metterlo in uso. Egli marciò verso nord per sconfiggere il Regno di Urartu, che lungamente era stato un potente nemico degli assiri, nel 743 A.C.. Con Urartu sotto il controllo assiro, poi marciò verso ovest in Siria e punito il Regno di Arpad, che era stato alleato di Urartu, nel 741 A.C.. Egli porre sotto assedio la città per tre anni e, quando cadde, aveva distrutto e gli abitanti massacrati. Coloro che sopravvissero furono deportati in altre regioni.
clip_image018
Hamanu campagna sul rilievo di parete di Ashurbanipal
Campagne, come il lungo assedio di Arpad potrebbero hanno stati eseguiti solo da un esercito professionale come l'uno Tiglath Pileser III aveva creato e, come le note di Dubovsky storico, questa espansione dell'Impero assiro non potrebbe avere avuto luogo senza "la nuova organizzazione dell'esercito, logistica migliorata e armi" e, in particolare, l'uso di ferro armi invece di bronzo. Armi di ferro potrebbero essere prodotto in massa per equipaggiare una molto più grande forza di combattimento che era precedentemente in grado di essere messi in campo e, naturalmente, erano più forti di armi di bronzo. Ancora, come spiega Dubovsky, "anche se possiamo distinguere un miglioramento nelle armi di Tiglath Pileser III, in particolare in macchine d'assedio, le armi da solo non sono mai in grado di vincere una guerra se non utilizzati in una campagna attentamente pianificata" (153). Brillanti successi di Tiglath Pileser III nella battaglia risiedono nelle sue strategie militari e la sua disponibilità a fare qualunque cosa e necessario per riuscire nei suoi obiettivi.
Inoltre ha avuto a sua disposizione il più grande, più ben addestrato e meglio attrezzata per combattere la forza della storia del mondo fino a quel momento. Lo storico Paul Kriwaczek descrive come l'esercito sarebbe apparso un avversario c. 740 A.C. nel seguente passaggio:
Egli avrebbe visto, nel centro di formazione, il corpo principale della fanteria, compatte falangi di lancieri, loro punti arma scintillante al sole, entrambi disposti in dieci file di venti gradi. Egli avrebbe meravigliati – e forse tremava – presso la disciplina e la precisione delle loro manovre, un contrasto al modo relativamente a ruota libera di eserciti precedenti, per le riforme aveva introdotto una struttura di comando altamente sviluppate ed efficaci. Fanti combattuti in squadre di dieci, ciascuno guidato da un NCO e raggruppati in aziende di cinque-venti squadre sotto il comando di un capitano. Erano ben protetti e anche meglio attrezzate, per l'Assiria era schierare gli eserciti di ferro molto primi: spade di ferro, ferro lancia lame, elmetti di ferro e anche scale di ferro cucite come armatura a loro tuniche. Armi di bronzo non offerto nessun concorso reale: questo nuovo materiale, che era più conveniente, più duro, meno fragile, potrebbe essere il terreno più nitida e mantenuto un bordo più acuto per molto più tempo. Minerale di ferro non si trova nel cuore del nord di Mesopotamian, così era stato compiuto ogni sforzo per mettere tutte le vicine sorgenti del metallo sotto il controllo assiro. Lancieri Assiri erano troppo più mobili rispetto ai loro predecessori. Piuttosto che sandali, indossavano l'assiro invenzione militare che fu probabilmente uno dei più influenti e lunga durata di tutti: l'avvio dell'esercito. In questo caso gli stivali erano scarpe di cuoio alti fino al ginocchio, con suola spessa, hobnailed e con piastre di ferro inserito per proteggere gli stinchi, che ha permesso per la prima volta a combattere su qualsiasi terreno tuttavia grezzo o bagnato, montagna o palude e in qualsiasi stagione, inverno o estate. Questo è stato il primo esercito di tutte le stagioni, tutto l'anno (236).
clip_image019
Arcieri assiri
Inoltre c'erano gli arcieri e frombolieri, arcieri equipaggiati con il nuovo arco composito che poteva sparare a lungo raggio la fanteria avanza canne, all'avanguardia, l'assedio delle truppe di scossa e,
... .formations di carri, piattaforme mobile missile, l'antico equivalente di carri armati. Questi sono stati disegnati a rilento non più asini, ma molto più veloci, più grandi e più robusti di animali: cavalli. Ogni carro è stato alimentato da fino a quattro delle bestie. (Kriwaczek, 237)
Con questo esercito voluminoso, Tiglath Pileser III saldamente affermata la grande distesa dell'Impero assiro. 736 a.c. il suo impero comprendeva tutta la Mesopotamia e il Levante, un'area che si estende dal Golfo Persico fino al moderno-giorno l'Iran, di fronte al Mar Mediterraneo e giù attraverso Israele. Era questo impero e formidabile esercito che egli sarebbe lasciare in eredità al suo fondatore di Sargon II (722-705 A.C.) figlio più giovane della dinastia Sargonid e il più grande re dell'Impero Neo-assiro.

L'esercito di Neo-assiro & la macchina d'assedio

Anche se la macchina d'assedio era stato impiegato in precedenza nell'Impero, era più efficacemente utilizzato durante il periodo noto come l'Impero Neo-assiro (934-610 A.C. o 912-612 A.C.). Anglim scrive:
Più che altro, l'esercito assiro eccelleva in guerra d'assedio e fu probabilmente la prima forza di portare un corpo separato degli ingegneri...Assalto fu loro tattica principale contro la città pesantemente fortificata del vicino Oriente. Hanno sviluppato una grande varietà di metodi per violare le mura nemiche: genieri sono stati impiegati per minare le mura o alla luce erano vomitati fuochi sotto le porte in legno e rampe per consentire gli uomini di andare oltre i bastioni o tentare una violazione sulla parte superiore del muro dove era il minimo spessore. Scale mobili ha permesso agli attaccanti di attraversare fossati e assalto velocemente qualsiasi punto di difese. Queste operazioni sono stati coperti da masse di arcieri, che erano il nucleo della fanteria. Ma l'orgoglio del treno assedio Assiri erano i loro motori. Questi erano multistoried le torri in legno con quattro ruote e una torretta sulla parte superiore e uno, o a volte due, arieti alla base (186).
Sargon II efficacemente utilizzato l'assedio nelle sue campagne e ampliato l'impero oltre qualsiasi re prima di lui. Suo regno è considerato il picco assoluto dell'Impero assiro e le sue campagne erano modelli di efficienza, brillanti tattiche militari, coraggio e spietatezza. Meglio assedio assira documentata, tuttavia, era quello di città di Lachish sotto il figlio di Sargon II Sennacherib (705-681 A.C.). Sennacherib, come ogni altro re assiro, era orgoglioso delle sue conquiste militari e li aveva descritto dettagliatamente in rilievi che allineato i corridoi del suo palazzo a Ninive. L'assedio di Lachish (701 A.C.) iniziò, come tali concorsi militari ha fatto spesso, con gli inviati assiri in sella fino alle mura della città alla consegna della domanda. La gente è stato detto che, se hanno rispettato, vuoi essere trattati bene, mentre, se hanno resistito, subiscono il destino comune di tutti coloro che avevano resistito prima di loro. Anche se era ben noto che gli assiri hanno mostrato alcuna pietà, i difensori di Lachish ha scelto di prendere le loro possibilità e tenere la loro città. Anglim descrive la progressione dell'assedio una volta gli inviati ritorno all'accampamento Assiro:
La città era circondata in primo luogo per impedire la fuga. Successivamente, gli arcieri sono stati portati avanti; sotto la copertura scudo gigante, hanno cancellato le merlature. Il re quindi utilizzato il metodo provato e testato e assiro di costruire una rampa di terra vicino al muro nemico, coprendola con una pietra piatta e ruota in avanti una macchina che ha combinato una torre d'assedio con un ariete. Gli assiri poi in scena un attacco su due fronti. La torre era a ruote su per la rampa e la ram era esercitata contro la parte centrale della parete nemica. Arcieri nella torre ha eliminato le merlature mentre arcieri terra spinto verso l'alto vicino al muro per coprire un assalto di fanteria con scaling scale. Il combattimento sembra sia stato intenso e l'assalto probabilmente ha preso diversi giorni, ancora alla fine gli assiri entrarono in città. Archeologia ha rivelato che il luogo è stato saccheggiato e centinaia di uomini, donne e bambini sono stati messi alla spada. Il rilievo dell'assedio [presso Ninive] dimostra prigionieri implorando pietà ai piedi di Sennacherib. Gli altri meno fortunati, forse i capi della città, sono stati impalati su pali (190).
clip_image020
Assalto dell'esercito assiro Lachish
La rampa di terra battuta che menziona Anglim ancora visibili al giorno d'oggi presso il sito di Tel Lachish in Israele. Gli scavi hanno portato alla luce molti manufatti antichi dall'assedio compreso un vasto numero di punte di freccia da entrambi gli assiri e i difensori, resti di armi e oltre 1500 teschi. Lachish servirebbe un promemoria ad altre città la futilità di resistenza dell'esercito assiro. Anglim scrive, "di questi metodi di assedio e di orrore, di tecnologia e di terrore, gli assiri divennero impareggiabili maestri del vicino Oriente per cinque secoli. Al momento della loro caduta, il loro know-how nella tecnologia di assedio era diffusa in tutta la regione"(188). Il fatto che la rampa d'assedio a Lachish è ancora al suo posto oltre 2.000 anni dopo che è stato costruito mentre la città che ha contribuito a conquistare è lunga è andato, testimonianza delle competenze degli ingegneri assiri, che ha costruito.
Figlio ed il successore di Sennacherib, Esarhaddon (681-669 A.C.) impiegano le stesse tattiche come suo padre e così sarebbe suo figlio, Ashurbanipal (668-627 A.C.), l'ultimo grande sovrano dell'Impero assiro, che ebbe tanto successo nella battaglia che egli devastò l'intero paese di Elam nel 647 A.C.. Scrive lo storico Susan Wise Bauer, "città elamita bruciato. I templi e palazzi di Susa sono stati derubati. Per nessun motivo migliore che vendetta, Ashurbanipal ha ordinato aprì le tombe reali e le ossa dei re impacchettato in cattività"(414). Quando ha saccheggiato e distrutto la città di Susa, ci ha lasciato una tavoletta che ha registrato il suo trionfo sopra gli elamiti:
Susa, la grande città Santa, la dimora dei loro dèi, sede dei loro misteri, conquistato. Ho inserito i suoi palazzi, ho aperto loro tesorerie dove argento e oro, beni e ricchezza erano accumulati... Distrutto la ziggurat di Susa. Ho rotto le corna di rame lucente. Ho ridotto i templi di Elam a nulla; loro dei e le dee che disperso al vento. Le tombe dei loro re antichi e recenti, che ha devastato, esposto al sole, e portato via le loro ossa verso la terra di Assur. Hanno devastato le province di Elam e sulle loro terre ho seminato il sale.
Qualsiasi elamita che può avere avuto anche la minima pretesa al trono fu riportato a Ninive come schiavo. In linea con la politica assira, Ashurbanipal poi ri-trova un numero enorme di popolazione in tutta la regione e lasciato le città vuote e i campi aridi. Bauer scrive, "Ashurbanipal non ha fatto ricostruire dopo la demolizione del paese. Ha non installato nessun governatori, ha riassestato nessuna delle città devastate, egli fece alcun tentativo di rendere questa nuova provincia di Assiria nulla più che un deserto. Elam laici aperti e indifesi"(414). Questo sarebbe poi rivelarsi un errore, come i Persiani ha preso lentamente il territorio che una volta era stato Elam e proceduto a ri-costruire e fortificare la città. Nel tempo, si contribuirebbe a rovesciare l'impero assiro.
Figli di Ashurbanipal, Ashur-etli-Ilani e Sin-Shar-Ishkun, non hanno ereditato la sua abilità militare o politico e, prima di morire, erano alle prese con l'altro per il controllo dell'Impero. Dopo la sua morte nel 627 A.C., la loro guerra civile drenato le risorse dell'Impero e fornito le regioni sotto il controllo assiro, con la possibilità di liberarsi. Mentre i principi stavano lottando per il controllo dell'Impero, quell'impero stava scivolando via. La regola dell'Impero assiro era visto come eccessivamente dura dai suoi sudditi, nonostante qualunque avanzamenti e lussi, essendo un cittadino assiro possono hanno fornito e Stati vassalli ex rosa in rivolta.
Con nessun forte re sul trono e l'impero enormemente esteso eccessivamente in questo periodo, c'era un modo per evitare di spezzarsi. L'intera regione raggiunse infine in rivolta e le grandi città assira come Ashur, Kalhu e Ninive furono saccheggiata e bruciata dai medi, persiani, Babilonesi e altri. Record storico di assiro e vasta libreria di Ashurbanipal di tavolette d'argilla che la cronaca loro avanzamenti nella medicina, letteratura, religione e conoscenze scientifiche e astronomiche giaceva sepolti sotto le mura di rovinate delle loro città, ma loro tecnologia militare e tattica era stata fermamente impresso sulla civiltà e culture che una volta avevano conquistato. Questa tecnologia e il loro modello militare fu incorporata eserciti di chi è riuscito a loro. Più tardi romana militare potrebbe e tattiche, tra cui il motore di assedio e il massacro all'ingrosso di chi ha resistito la dominazione romana, semplicemente stavano sviluppando il modello di guerra che degli Assiri avevano creato secoli prima.
Tradotto dal sito web: Ancient History Encyclopedia sotto Licenza Creative Commons.

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…