Studio Biblico di Congregazione ‒ Settimana del 16 febbraio

Studiare le informazioni per il libro: Accostiamoci a Geova

cl cap. 20 §§ 8-15 (30 min)

cl cap. 20 pp. 202-205 parr. 8-15 “Saggio di cuore”, eppure umile

Paragrafo 8

8-10. (a) Perché è straordinario che Geova sia disposto a delegare e ad ascoltare? (b) In che modo l’Onnipotente agì con umiltà nei confronti degli angeli?
(Isaia 40:13, 14) Chi ha preso le proporzioni dello spirito di Geova, e chi come suo uomo di consiglio può fargli conoscere alcuna cosa? 14 Con chi si consultò perché gli si facesse comprendere, o chi gli insegna nel sentiero della giustizia, o gli insegna la conoscenza, o gli fa conoscere la medesima via del vero intendimento?
(Romani 11:34, 35) Poiché “chi ha conosciuto la mente di Geova, o chi è divenuto suo consigliere?” 35 O: “Chi gli ha dato per primo, così che gli debba essere reso?”

Paragrafo 9

8-10. (a) Perché è straordinario che Geova sia disposto a delegare e ad ascoltare? (b) In che modo l’Onnipotente agì con umiltà nei confronti degli angeli?
(Genesi 18:3) Quindi disse: “Geova, se, ora, ho trovato favore ai tuoi occhi, ti prego di non passare senza fermarti dal tuo servitore.
(Genesi 18:20, 21) Di conseguenza Geova disse: “Il grido di lamento circa Sodoma e Gomorra, sì, è alto, e il loro peccato, sì, è molto grave. 21 Ho fermamente deciso di scendere a vedere se agiscono del tutto secondo il grido che me n’è giunto, e, se no, lo potrò sapere”.
(Genesi 19:1) Ora i due angeli arrivarono a Sodoma di sera, e Lot sedeva alla porta di Sodoma. Quando Lot li scorse, si levò per andare loro incontro e si inchinò con la faccia a terra.

Paragrafo 10

8-10. (a) Perché è straordinario che Geova sia disposto a delegare e ad ascoltare? (b) In che modo l’Onnipotente agì con umiltà nei confronti degli angeli?
(1 Re 22:19-22) Ed egli proseguì, dicendo: “Perciò odi la parola di Geova: Certamente vedo Geova seduto sul suo trono e tutto l’esercito dei cieli stare presso di lui, alla sua destra e alla sua sinistra. 20 E Geova diceva: ‘Chi ingannerà Acab, perché salga e cada a Ramot-Galaad?’ E l’uno diceva una cosa e l’altro ne diceva un’altra. 21 Infine uno spirito uscì e stette dinanzi a Geova e disse: ‘Io stesso lo ingannerò’. Allora Geova gli disse: ‘Con quale mezzo?’ 22 A ciò disse: ‘Uscirò, e certamente diverrò uno spirito ingannevole nella bocca di tutti i suoi profeti’. Così disse: ‘Lo ingannerai, e, per di più, vincerai. Esci e fa così’.

Scarica informazioni complete in file digitale per Computer, Tablet computer, Smartphone


Scarica le informazioni per Studio personale per Computer, Tablet computer, Smartphone

Scarica le informazioni per Studio personale per Computer, Tablet computer, Smartphone