Prosopagnosia, lo strano fenomeno di 'cecità'

Prosopagnosia è un tipo di agnosia visiva , che consiste di omissione di riconoscere i volti di personaggi famosi, anche amici e familiari. L'interessato vede e riconosce le diverse parti del viso, ma non si può ricordare la sua posizione o identificare chi è.
La prosopagnosia è in realtà una sorta di scollamento tra la vista e il cervello. Gli occhi funzionano correttamente e sono in grado di vedere le varie parti che compongono una faccia - bocca, naso, occhi, capelli - e quali sono le caratteristiche che ci permettono di ricordarla, ma il cervello sembra in grado di interpretare le informazioni ricevute attraverso il senso della vista e impedisce al soggetto di riconoscere altre persone.
Forse che è perché, a questo disturbo è conosciuto come faceblindness o 'faccia cecità'. Persone che nascono con questo problema spesso sviluppano tecniche adattive di riconoscere altri individui dalla loro voce, i vestiti che indossano o suoi gesti e a volte non si rendono conto che soffrono di prosopagnosia fino a diventare adulti.

Prosopagnosia: caratteristiche principali

Prosopagnosia, per i quali al presente non c'è trattamento, si distingue per le seguenti caratteristiche:
  • Questo disturbo può essere congenito - nascono con-, o acquisita a seguito di un trauma cranico, un ictus o una malattia neurodegenerativa.
  • Nei casi più gravi, il paziente non può riconoscere anche la propria faccia ed è frequente che questa condizione è associata ad altri problemi neurologici.
  • Ma la sua caratteristica principale è l'incapacità di riconoscere volti familiari, i pazienti possono identificare ai membri della famiglia o gli amici se hanno qualche caratteristica distintiva - una talpa, un tic, barba, occhiali - che li facilita il compito di colpire.
  • Sì commoventi ricordi le caratteristiche dei loro parenti e cari, come la voce, odore, capelli o pelle tono, non ricordo cosa faccia né la posizione delle diverse parti del viso (naso, occhi, bocca...).
  • Prosopagnosia che è stato considerato una malattia estremamente rara, perché molti pazienti non erano a conoscenza che erano, o non frequentano lo specialista consultare il vostro problema. Attualmente si stima che colpisce il 2,5% della popolazione.
Articolo contribuito per scopi didattici
Salute e Benessere