Passa ai contenuti principali

Okinawa, il segreto della dieta di longevità

Giappone detiene il record per il paese con il maggior numero di alberie gli abitanti di Okinawa - una delle sue isole, non solo sono gli esseri umani più lungo del pianeta, godono anche di un invidiabile stato di salute.
Scienziati da tutto il mondo, che hanno studiato il fenomeno, hanno dimostrato che in Okinawa l'incidenza di malattie cardiovascolari e il cancro, due delle principali cause di morte nel mondo, è molto bassa. E sembra che sono venuti alla conclusione che l'alimentazione ha molto a che fare nella sua vita lunga e sana.
E ciò che si mangia il okiwaneses? Craig Willcox, uno degli autori del libro The Okinawa programma, spiega le caratteristiche principali della loro dieta, tra cui pesce - una media di tre razioni settimanali - verdure, soia, cereali integrali, alga kombu - ad alto contenuto di iodio-, tofu, calamari e polpi. Verdure che più consumata tra una specie di viola-patata dolce - ricco di carotenoidi, flavonoidi, licopene e vitamina E - e cetrioli in agrodolce.
La dieta di Okinawa, così come quella del resto del «Zone blu» del mondo, è a basso contenuto di calorie, zuccheri e grassi animali e ricca di verdure
Molti fattori influenzano l' invecchiamento , ma gli esperti stimano che il cibo è responsabile di circa il 30% della longevità. Quando abbiamo studiato le abitudini di vita in quei luoghi al mondo dove la più alta percentuale di centenari - concentra ciò che è noto come «Zone blu» - trovato che condividono alcuni aspetti nel loro cibo, e in tutti i casi i loro abitanti hanno una dieta a basso contenuto di calorie, bassi contenuto di grassi animali, un sacco di verdure e poco zucchero.

Il caso di Ikaria

L' Isola greca di Ikaria è un'altra roccaforte del longevo persone in buona salute. Gli esperti dell'Università di Atene ha studiato gli abitanti di questa bellissima isola che prende il nome da Icaro - l'eroe della mitologia greca che avuto modo di volare con ali di cera, e che si trova al largo della costa della Turchia, nel Mar Egeo, per cercare di scoprire il suo segreto più di 65 anni: i suoi abitanti hanno una media di dieci anni di vita superiore agli altri europei.
Questi specialisti hanno potuto osservare che anche se gli isolani anche soffrono di cancro e malattie cardiovascolari, si sviluppano, in media, circa dieci anni più tardi rispetto alla maggior parte della popolazione del resto d'Europa.
Tra i fattori che contribuiscono alla loro salute e longevità, alimentazione sembra anche svolgere un ruolo importante. Seguono una dieta mediterranea, particolarmente ricca di pesce e verdure e poca carne. Hanno cucinato con olio d'oliva e bere un vino tipico dell'isola, senza conservanti o additivi.
Hanno usato le erbe selvatiche in cucina per preparare infusi e infatti molti anziani presa quotidiana tè con erbe aromatiche come salvia, menta, timo e camomilla, che ha aggiunto il miele dalle API locali.
In termini del loro stile di vita, dovrebbe essere notato che la tranquillità dell'isola premium e i suoi abitanti tendono a non subire lo stress, vengono utilizzati per schiacciando un pisolino a mezzogiorno, sono fisicamente attivi anche in età avanzata e mantenere una buona rete di relazioni sociali. Inoltre, i tassi di fumo sono bassi.
Articolo contribuito per scopi didattici
Salute e Benessere

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…