Passa ai contenuti principali

Guerrieri amazzonici - 12 foto

Le Amazzoni (greco: Ἀμαζόνες, Amazónes, singolare Ἀμαζών, Amazōn), noto anche come Oiorpata in iraniano e scita, riteneva sono stati un popolo di guerrieri tutta al femminile nella mitologia greca e l'antichità classica. Erodoto li mise in una regione confinante con la Scizia in Sarmazia (territorio dell'Ucraina moderna). Altri storiografi metterli in Anatolia, o a volte in Libia.
Notevole regine delle Amazzoni sono Pentesilea, che partecipò alla guerra di Troia, e sua sorella Ippolita, cui cintura magica, dato da suo padre Ares, fu oggetto di una delle fatiche di Ercole. Guerrieri di Amazon sono stati spesso raffigurati in battaglia con i guerrieri greci in amazonomachies, in arte classica.
Le Amazzoni sono diventati associate con molte persone storici per tutto il periodo del Impero romano e la tarda antichità. Nella storiografia romana, ci sono vari conti delle incursioni di Amazon in Asia minore.[citazione necessaria] Dal periodo primi moderni, il loro nome è diventato un termine per donne guerriere in generale.
clip_image010

Etimologia

L'origine della parola è incerta. Può essere derivato da un etnonimo iraniano * Ah-mazan - "guerrieri", una parola attestata come verbo nella lucentezza di Esichio di Alessandria «ἁμαζακάραν· denominal ΠΟΛΕΜΕῖΝ. Πέρσαι» ("hamazakaran: ' per fare la guerra' in persiano") e che appare anche insieme alla radice Indo-Iranian * kar - "fare" in sanscrito karma. In alternativa, una derivazione greca da * ṇ-mṇ-gw-jon-es "manless, senza mariti" (un - privativo e una derivazione di * uomo - anche trovato in slavo muzh) è stato proposto, una spiegazione ritenute "improbabile" di Hjalmar Frisk. XIX secolo borsa collegato anche il termine per l'etnonimo Amazigh. Un'ulteriore spiegazione propone iraniano *ama-janah "virilità-uccisione" come fonte.
Tra i greci classici, amazon è stato dato un'etimologia popolare a partire da un - (ἀ-) e mazos (μαζός), "senza seno", collegato con una tradizione eziologica che Amazzoni avevano loro seno destro tagliata o bruciata. È possibile che questa pratica si è verificato così potrebbero meglio costante loro archi e disegnare le loro frecce dritto sul loro petto, il restante del seno tenendo la faretra in luogo e conservati allo scopo di figli. Non c'è alcuna indicazione di tale pratica in opere d'arte, in cui le Amazzoni sono sempre rappresentate con entrambi i seni, anche se la sinistra è coperto frequentemente (vedi foto nell'articolo).

Origini

Si ritiene che le leggendarie Amazzoni hanno vissuto nel Ponto, che fa parte del moderno-giorno Turchia vicino alla riva meridionale del Mar Eusino (Mar Nero). Ci hanno formato un regno indipendente sotto il governo di una regina di nome Ippolita o Hippolyte ("sciolto, sfrenata mare"). Questa zona è noto per esser stato occupato nella tarda età del bronzo da un gruppo di transumanti noto agli Ittiti come il Kaŝka; anche se non erano direttamente noti ai greci, gli archeologi moderni hanno rilevato che hanno finalmente sconfitto i loro nemici, gli Ittiti, circa 1200 A.C.; hanno non lasciato iscrizioni. Le Amazzoni dovevano avere fondato molte città, tra cui Smirne, Efeso, Sinope e Paphos. Secondo il drammaturgo Aeschylus, nel lontano passato avevano vissuto in Scizia (Crimea moderno), presso la Palus Maeotis ("Lago Maeotis", il Mar d'Azov). Secondo Plutarco, le Amazzoni vivevano nel e sul fiume Don, che i greci chiamavano il Tanai; ma che è stato chiamato dagli Sciti "Amazzonia". Le Amazzoni si trasferì successivamente a Themiscyra (moderno Terme) sul fiume Thermodon (Fiume Terme nel nord della Turchia). Erodoto li chiamato Androktones ("assassini di uomini"), e ha dichiarato che in lingua scita erano chiamati Oiorpata, che affermò che aveva questo significato.

Il mito

In alcune versioni del mito, non gli uomini avevano il permesso di avere incontri sessuali o risiedono nel paese di Amazon; ma una volta all'anno, al fine di impedire la loro corsa morendo, hanno visitato la Gargareans, una tribù vicina. I figli maschi, che erano il risultato di queste visite furono uccisi, mandò indietro ai loro padri o esposti nel deserto in balia di se stessi; le ragazze erano tenute allevate dalle loro madri e addestrate in attività agricole, caccia e l'arte della guerra. In altre versioni quando le Amazzoni entrò in guerra sarebbe non uccidono tutti gli uomini. Alcuni prenderebbero come schiavi, e una volta o due volte all'anno hanno sesso con i loro schiavi.
I matrimoni misti di Amazzoni e gli uomini da altre tribù è stato utilizzato anche per spiegare l'origine di varie persone; ad esempio, la storia delle Amazzoni sedimentazione con gli Sciti (4.110.1-117.1 storie di Erodoto).
Nell' Iliade, le Amazzoni erano denominate Antianeirai ("coloro che combattono come gli uomini").
Le Amazzoni appaiono nell'arte greca dell'arcaico periodo e in relazione a diverse leggende greche. Invasero la Lycia, ma furono sconfitti da Bellerofonte, che fu inviato contro di loro da Iobate, re di quel paese, nella speranza che egli potrebbe incontrare sua morte alle loro mani. La tomba di Dario è menzionata nell' Iliade; interpretazione successiva ha fatto di lei un'amazzone: secondo Diodoro, regina Myrine ha portato il suoi Amazzoni alla vittoria contro la Libia e gran parte della Gorgone.
Essi attaccarono i frigi, che erano assistiti da Priamo, allora un giovane. Nei suoi ultimi anni, tuttavia, verso la fine della guerra di Troia, suoi vecchi avversari ha preso dalla sua parte contro i greci sotto loro regina Pentesilea "della nascita di Tracia", che fu ucciso da Achille.
Uno dei compiti imposti da Eracle da Euristeo era quello di ottenere il possesso della cintura della regina Ippolita amazzonica. Era accompagnato dal suo amico Teseo, che rapì la principessa Antiope, sorella di Ippolita, un incidente che ha portato a una ritorsione invasione dell'Attica, in cui Antiope perirono combattendo al fianco di Teseo. In alcune versioni, tuttavia, Teseo sposa Ippolita e in altri, egli sposa Antiope e lei non muore; da questo matrimonio con il Teseo Amazon aveva un figlio, Ippolito. La battaglia tra ateniesi e Amazzoni spesso è commemorata in un intero genere di arte, Amazzonomachia, in bassorilievi in marmo come il Partenone o le sculture del mausoleo di Alicarnasso.
clip_image011
Thalestris, regina delle Amazzoni, visite Alexander (1696)
Le Amazzoni sono anche detto di avere intrapreso una spedizione contro l'isola di Leuke, alla foce del Danubio, dove le ceneri di Achille erano state depositate da Thetis. Il fantasma del morto eroe apparve e così terrorizzato i cavalli, che hanno buttato e calpestati gli invasori, che furono costretti a ritirarsi. Pompeo dice che li hanno trovati nell'esercito di Mitridate.[citazione necessaria ]
Essi sono sentito parlare di al tempo di Alessandro, quando alcuni dei biografi del re fare menzione di Thalestris Amazon Queen visita lui e diventare una madre di lui (la storia è nota da Alexander Romance). Tuttavia, parecchi altri biografi di Alexander contestano l'affermazione, tra cui la fonte secondaria altamente considerata, Plutarco. Nella sua scrittura egli fa menzione di un momento quando secondaria comandante navale di Alexander, Onesicrito, stava leggendo il passaggio di Amazon della sua storia di Alexander di Lysimachus re della Tracia che era l'originale spedizione: re lui sorrise e disse "E dov'ero, allora?"
Caratterizzazione di Virgilio scrittore romano della fanciulla guerriero volsco si trovava Camilla nell' Eneide prende in prestito pesantemente dal mito delle Amazzoni.
Jordanes' Getica (c. 560), che pretendono di dare la storia più antica dei Goti, riferisce che antenati di Goti, discendenti di Magog, originariamente dimoravano all'interno di Scizia, sul Mar d'Azov tra dei fiumi Don e Dnepr. Dopo alcuni secoli, a seguito di un incidente dove le donne Goti parato con successo fuori un raid da una tribù vicina, mentre gli uomini erano fuori una campagna contro il Faraone Vesosis, le donne formò il proprio esercito sotto Marpesia e attraversato il Don, invadendo l'Asia. Sua sorella Lampedo rimase in Europa a guardia della patria. Hanno procreato con gli uomini una volta l'anno. Questi Amazzoni conquistarono l'Armenia, la Siria e tutta l'Asia minore, anche raggiungendo Ionia e Aeolia, tenendo questo vasto territorio per 100 anni. Giordane menziona anche che combatterono con Ercole e nella guerra di Troia, e che un piccolo contingente di loro subito nelle montagne del Caucaso fino al tempo di Alessandro. Egli cita di nome il Queens Menalippe, Ippolita e Pentesilea.
Nella versione Grottaferrata di Basilio Akritas, l'epica medievale del XII secolo di basilico, il cavaliere greco-siriano della frontiera bizantina, l'eroe di battaglie con e uccide la donna guerriera Maximo.
Lei discendeva da alcuni Amazzoni
Prelevato da Alessandro i brahmani.
I difensori della foresta amazzonica, forte e pericolosamente bella, paradiso per gli uomini e la più grande e più caldo viaggio leggenda per la foresta amazzonica.
clip_image012
clip_image013
clip_image014
clip_image015
clip_image016
clip_image017
clip_image018
clip_image019
clip_image020
clip_image021
clip_image022
clip_image010[1]

Articolo contribuito per scopi didattici

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…