Gli avori di Nimrud: Sua Origine e storia.

di Joshua J. Mark
Nel 1845 CE, l'archeologo Austen Henry Layard cominciò gli scavi presso le rovine della città di Nimrud, nella regione del nord dell'Iraq al giorno d'oggi. Spedizione di Layard era parte di un movimento più grande momento per scoprire antichi siti in Mesopotamia, che sarebbe corroborare le storie che si trovano nella Bibbia, in particolare nei libri del Vecchio Testamento come Genesi e Giona. Gli archeologi che hanno scavato i siti in tutta la Mesopotamia, la metà del XIX secolo D.C. erano alla ricerca di prove fisiche per sostenere i conti del diluvio, la torre di Babele e città come Ninive e Calah, tra altri riferimenti biblici. Loro lavoro, ironia della sorte, avrebbe avuto il completo opposto effetto di ciò che è stato inteso: hanno scoperto una civiltà che esisteva molto prima che i primi libri biblici erano scritti, uno che aveva, infatti, prodotto il prime storie riguardanti un diluvio universale e un'arca, e che era molto più avanzato rispetto era precedentemente pensato. Queste scoperte rivoluzionerebbe la comprensione umana della storia del mondo che, in precedenza, era stato pesantemente influenzata dalla versione della Bibbia di eventi. Prima di queste spedizioni, poco si sapeva di storia mesopotamica di fuori degli assiri e babilonesi perché erano le persone migliori documentato dagli storici greci e citato nella Bibbia. Le grandi città mesopotamiche del passato giaceva sepolta sotto la sabbia dopo la caduta dell'Impero assiro nel 612 A.C., e loro storie giaceva sepolte con loro.
clip_image001
Nimrud placca avorio

Storia della città e della scoperta dell'avori

Quando Layard cominciò il suo lavoro a Nimrud, lui non sapeva nemmeno quale città egli era lo scavo. Egli credeva che aveva scoperto a Ninive e, infatti, pubblicò il suo libro più venduto su scavo, Ninive e i suoi resti, nel 1849 CE, ancora fiducioso in questa convinzione. Il suo libro era così popolare e i manufatti ha scoperto così intrigante, che ulteriori spedizioni nella regione rapidamente sono stati finanziati. Ulteriore lavoro nella regione ha stabilito che le rovine che Layard aveva scoperto non erano quelli di Ninive, ma di un'altra città, che fu poi definita come Nimrud. L'archeologo William K. Loftus assunto da Layard nel 1854 CE e scavato Nimrud ulteriormente alla scoperta, tra gli altri tesori, le magnifiche opere d'arte, oggi noti come gli avori di Nimrud (anche come gli avori Loftus). Nimrud era un'importante città in Mesopotamia antico conosciuto come Kalhu (anche Caleh, Calah), che divenne la capitale dell'Impero assiro sotto Assurnasirpal II (regnò 884-859 A.C.), che si è trasferito il governo centrale ci di Ashur, la capitale tradizionale.
Gettando gli avori giù il pozzo del palazzo, gli invasori inavvertitamente ha contribuito a preservare la loro, come il fango del pozzo sigillato i pezzi e li tenevano perfettamente intatto.
La città ha esistito come un centro commerciale importante da almeno il primo millennio A.C.. Era situato direttamente su una prospera rotta a nord di Ashur e a sud di Ninive. L'impero assiro era governato da Kalhu 879-706 a.c., quando Sargon II (regnò dal 722-705 A.C.) spostò la capitale a sua nuova città di Dur-Sharrukin (Khorsabad). Dopo la morte di Sargon II, suo figlio Sennacherib (705-681 regnò A.C.) abbandonato Dur-Sharrukin e trasferì la capitale a Ninive. Kalhu continuò ad essere una città importante agli assiri, tuttavia, e i palazzi e le residenze erano riccamente ornate e decorata con oro, argento, gemme preziose e le opere d'arte intricate che sono venuto essere conosciuto come l'avori Nimrud.

L'importanza degli avori di Nimrud

Lo storico e curatore Joan linee del Metropolitan Museum of Art descrive questi pezzi:
Gli oggetti più eclatanti da Nimrud sono gli avori - squisitamente scolpite teste che una volta devono avere ornati mobili nei palazzi reali; scatole intarsiate in oro e decorato con processioni di piccole figure; placche decorative; delicatamente scolpito piccoli animali (234).
Spedizione di Layard aveva scoperto il primo gli avori, mentre Loftus scoperto molti di più. Mentre Loftus stava lavorando a Nimrud, la città di Ninive è stato identificato positivamente e attenzione internazionale e finanziamenti, si diresse verso quello scavo così come il lavoro sulla città recentemente scoperta di Khorasbad. Nimrud è stato trascurato fino al 1949 CE, quando l'archeologo Max E. Mallowan dell'Università di Londra (marito di scrittore di gialli Agatha Christie) inizia gli scavi, che durarono fino al 1963 CE. Mallowan ha scoperto il più grande numero di avori nella struttura conosciuta come il Palazzo di nord ovest (chiamato anche il Palazzo bruciato). Questi hanno incluso alcuni dei pezzi più famosi in Mostra nel mondo oggi, come la testa di "Mona Lisa", che è stata trovata in un pozzo nel palazzo. Lo storico Chris Allen descrive gli usi di tali avori assiri, come pure la loro origine:
La maggior parte dei avori formano decorazione su pezzi d'arredo come sedie, tavoli, possibilmente letti o su scatole. Inoltre erano decorati con oro che è stato tolto. Avorio è stato prontamente accessibile da mandrie di elefanti che sono stati cacciati in Siria fino al nono secolo, quando si estinsero. Zanne d'Avorio sono stati presi anche come tributo in guerra. La maggior parte dei avori sono pervenute [a Nimrud] già scolpita, come bottino o come regalo (3).
Quando l'impero assiro è caduto nel 612 A.C., Kalhu e le altre grandi città erano saccheggiate dagli eserciti dei babilonesi, medi e persiani. I palazzi sono stati bruciati dopo nulla di valore fu portato da loro. A quanto pare, l'oro è stato spogliato dagli avori a questo tempo e i pezzi di avorio si sono scartati o buttato giù il Palazzo ben inutile agli invasori. Questo sembra un po ' strano a prima poiché, come Joan linee, note, Avorio ha avuto una lunga storia nella regione come un bene prezioso:
Avorio, come sappiamo da scavo sia da documenti storici, è stato molto apprezzato e nel vasto uso al tempo dell'Impero assiro. Il riferimento biblico classico è, naturalmente, casa di Achab d'Avorio a Samaria, dove moderni scavi hanno rivelato avori legate a quelle da Nimrud. Iscrizioni forniscono molti record di avori inviati come tributo al re assiri e dell'uso di avorio da loro. Leggiamo di Assurnasirpal prendendo "divani d'Avorio ricoperte d'oro" da una città sul Tigri occidentale e riceve l'omaggio di "zanne di elefante e avorio troni sovrapposti con oro e argento". "Tutti fenicia" inviato doni, tra cui avorio ed elefanti a lui. Nell'inventario del bottino prelevato da Damasco di Adad Nirari III sono elencati letti e sgabelli d'Avorio nel palazzo reale. Sargon II si dice che hanno avuto un palazzo d'Avorio e comprendeva il tributo versato da Ezechia di Giuda a Sennacherib nel 701 A.C. erano divani d'Avorio e le zanne e nasconde degli elefanti (235).
È probabile che, poiché l'ornamentazione avorio sarebbe stato associato con l'odiato impero che erano rovesciare gli invasori, annullati gli avori come simboli di quell'Impero dopo spogliandoli del loro oro. Gettando gli avori giù il pozzo del palazzo, gli invasori inavvertitamente ha contribuito a preservare la loro, come il fango del pozzo sigillato i pezzi e li tenevano perfettamente intatto. Avori più furono scoperti da Mallowan in un arsenale nel palazzo dove, a quanto pare, sono state conservate come bottino e sia trascurato dagli invasori di 612 A.C. o semplicemente ignorati. Queste erano anche ben conservate dalle forze d'invasione, poiché le pareti e il tetto del Palazzo brucia sepolto e li proteggeva.
clip_image002
Nimrud Bull supina avorio

I diversi stili degli avori

Quando furono scoperti, furono dapprima pulito usando la crema viso di Agatha Christie. Un articolo del Daily Mail dal 2011 cita un passaggio da 1977 autobiografia Christie in cui lei ha scritto come "ho avuto miei strumenti preferiti; un bastoncino di arancio, un ferro da calza molto bene... e un barattolo di cosmetici viso crema per lusinghe delicatamente lo sporco fuori fessure"(1). Una volta gli avori erano puliti, il tipo di dettaglio e apparente nel lavoro artigianale stupito Mallowan e il suo equipaggio. Come scrive linee, "il lavoro di avorio-intagliatori era supremo tra quello di antichi artigiani" (235). Avori più sono stati scoperti a Nimrud, in una casa privata, e questi sono stati trovati per essere più vecchio di altri e sono probabilmente sono conservati come cimeli. La precisione dell'artigianato e la bellezza degli avori avrebbe certamente fatte pregiato possessi di qualsiasi famiglia.
Come gli avori sono stati puliti, ordinati e ulteriormente esaminati, è diventato apparente che erano di stili diversi e da diversi punti di origine. Chris Allen spiega queste differenze, citando il lavoro originale di Max Mallowan:
Gli avori di Nimrud sono stati identificati come che rappresentano tre stili distinti: assira, fenicia e siriana. Lo stile assiro è caratterizzato principalmente dalla sua tecnica, che è, sono incise le immagini di uno strumento affilato su una superficie piatta avorio. Hanno anche un contenuto particolare, ovvero con soggetti anche trovati sulle sculture di rilievo [del palazzo a Nimrud]: guerra scene, processioni e divinità protettiva, ecc...Lo stile fenicio è distintivo grazie all'utilizzo di immagini egiziane comprese sundiscs, divinità, animali mitici, anche geroglifici, anche se questi ultimi sono solitamente prive di significato...Infine lo stile siriano è discutibilmente più artistico e tridimensionale o scultorea, nel suo immaginario. Molti di questi sono teste e figure di lunghezza piena di donne che potrebbero essere stato maniglie per altri manufatti, e comprendono il 'Mona Lisa'. Intagliato tori e vitelli utilizzati coperchi scatola sono anche in questo stile...Lo stile fenicio è attribuito agli Stati città lungo la costa mediterranea; e quelli in stile siriano suddivisi per materia in particolare città in tutta la Siria. [Lo stile assiro fu creato] a Nimrud dagli artigiani da altrove (3-5).
Gli avori Fenici sono le più antiche e gettare le basi della tecnica che è stata usata dagli artigiani più tardi. Joan linee spiega che, "i Fenici arredato non solo d'Avorio, ma anche la tecnica di funzionamento esso, che probabilmente avevano imparato dagli egiziani, il primo popolo del mondo antico di usarlo in misura grande. Avori Fenici, mostrando forte influenza egiziana, sono la prima di quelle che si trovano nel vicino Oriente, e in quella regione i Fenici rimasero per secoli i più abili intagliatori di avorio"(235). Le tecniche dei Fenici allora sono state sviluppate da altri, come i siriani, nelle immagini tridimensionali di cui sopra da Allen, ma lo stile fenicio ancora generalmente è considerato il più abile.

Ulteriori scavi a Nimrud & gli avori oggi

Nel 1988-1989 CE l'Iraq uffici dell'antichità e patrimonio ancora scavata a Nimrud e scoperti ulteriori tesori e scoperte importanti come la tomba della regina Yaba, moglie di Tiglath-Pileser III e quello della regina Atalia, moglie di Sargon II, insieme a grandi quantità di oro e gioielli; ma nessun altro avori. Gli avori scoperti da Layard, Loftus, Mallowan e gli altri furono presi in Inghilterra e tenuti principalmente dall'istituto britannico. Nel 2011 CE, 6.000 di questi avori furono venduti al British Museum per 1,17 milioni di sterline, il prezzo più alto pagato per un'acquisizione dato che il Museo ha acquistato la Regina della placca notte per 1,15 milioni di sterline nel 2003 CE. Gli avori sono ora in mostra presso numerosi musei di tutto il mondo tra cui il Museo di Sulaymaniya in Iraq, conta; Museo Nazionale di Baghdad, Iraq; Il British Museum, Londra; e il Metropolitan Museum of Art di New York, USA. Rimangono tra i più belli e affascinanti manufatti a venire dalla regione del vicino Oriente, come non soltanto far luce sui gusti e la vita quotidiana della nobiltà e regalità assira, ma testimoniano l'abilità, visione e artigianalità dell'antichi intagliatori di avorio.

Inserito da Joshua J. Mark, pubblicato il 24 gennaio 2015 con la seguente licenza: Creative Commons: attribuzione-non commerciale-Condividi allo stesso modo. Questa licenza consente di altri remix, tweak e costruire su questo contenuto non commerciale, purché essi autore di credito e loro nuove creazioni sotto le identiche condizioni di licenza.

Bibliografia

  • Daily Mail: British Museum Acquista 3.000 anni sculture in avorio
  • http://www.dailymail.co.uk/news/article-1364051/Nimrud-Ivories-Cleaned...
  • Kalhu di Joshua J. Mark
  • Gli avori di Nimrud ed il tesoro di Nimrud da Chris Allen
  • Avori da Nimrud da Joan linee
  • Van De Mieroop, M. una storia dell'antico vicino Oriente ca. 3000-323 A.C., 2a edizione. Blackwell che pubblica, 2006.
  • Von Soden, w. l'Oriente antico. WM. B. Eerdmans Publishing Company, 1994.
Tradotto dal sito web: Ancient History Encyclopedia sotto Licenza Creative Commons.