Passa ai contenuti principali

Definizione e significato di Intavolatura | Concetto e Che cos'è.

Che cos'è una Intavolatura?


Intavolatura è una forma di notazione musicale, che consiste nel mostrare il posto dello strumento in cui va posizionato il dito per generare il suono; È una notazione semplificata, un modo conveniente per alcune applicazioni, come vedremo, e non richiedono conoscenze musicali formali per essere in grado di leggerlo. Intavolatura è una notazione che è abbastanza popolare in strumenti a corda, come la chitarra (la famosa scheda), liuto e basso. Può essere utilizzato anche in altri strumenti come la viola da gamba, mandolino e armonica. Grazie alla sua facile leggere tablatura, è trovato frequentemente nella musica folk. Nel Rinascimento, questo tipo di notazione utilizzato frequentemente trovati nella musica folk.

Le origini di intavolatura tornare indietro all'anno 1300 d.c.. Molta della musica leggere che ha scritto per liuto durante il periodo rinascimentale è stata effettuata mediante questo tipo di notazione. A questo proposito, ci sono tre tipi di intavolatura per liuto: uno è intavolatura francese che è quello raggiunto maggiore popolarità, un altro è l'italiano, e infine è di origine tedesca. Uno dei vantaggi di questa notazione è che permette il "scordatura", o cambiamento di intonazione delle corde, senza la complicazione di imparare a leggere questa modifica in un punteggio (tecnica utilizzata ampiamente per la viola da gamba e la viola d'amore, strumenti tipici del Rinascimento). Linguette della tastiera anche raggiunsero grande importanza in Germania tra il 1450 e il 1750 e in Spagna tra il 1550 e il 1680.

Mentre la notazione convenzionale Mostra i ritmi e la durata di ogni nota, basata sulle 12 divisioni dell'ottava, intavolatura indica il luogo e il momento in cui il dito della mano deve generare una nota musicale. Questo tipo di simboli di notazione indicare quando iniziare nota, ma non indicano quando questo suono dovrebbe smettere, così che la durata è a discrezione dell'interprete del brano musicale o di parte (anche se nei moderni editori di computer, anche questo è indicato dalle linee). Schede per strumenti a corda si basano su una combinazione di tasti ha (i tasti sono le divisioni possesso lungo l'albero stringed lo strumento, così che la posizione di un dito sulla corda al tentativo di una nota musicale è generata), tastiera schede che rappresentano la chiave che deve essere premuta, e schede per venti spettacoli quali fori dovrebbero essere coperti o aprire.

Oggi più conosciute e popolari schede sono per chitarra. Perché rappresentano visivamente tutti gli 'spazi' nel manico della chitarra, che sono più comodi e facili da interpretare. Si noti che nella notazione convenzionale, un certo appartenendo a notare un ottavo può essere giocato su corde diverse, lasciando chi suona lo strumento le tattiche per posizionare le dita, che implica una maggiore difficoltà. Un altro vantaggio di intavolatura è facile da scrivere e possono essere diffuse attraverso mezzi computazionali. Infatti oggi siti offrono la possibilità di bassa musica di rete libera, scritti con questo tipo di notazione. Tuttavia, l'associazione degli editori di musica, ha considerato illegale intavolatura, che molti siti hanno cessato di offrire questo servizio. Nonostante tutte le vendite che ha questo tipo di notazione, svantaggi, sono anche mentre la notazione musica convenzionale può essere utilizzata per qualsiasi strumento, solo schede possono essere utilizzati per lo strumento per il quale è stato scritto; comunque per principianti alla chitarra o per coloro che non sono interessati ad imparare la notazione classica, intavolatura è uno strumento fondamentale, che può risparmiare un sacco tempo.
Traduzido per scopi educativi
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…