Definizione e significato di orecchio assoluto | Concetto e Che cos'è.

Che cosa è l'orecchio assoluto?


L'orecchio assoluto è definito come quella capacità che hanno alcune persone, specialmente musicisti, per catturare ciò che nota è esattamente quando sentono un rumore; la capacità va oltre il comune "buon orecchio", che denota una buona intonazione o senso musicale. In più estremi e rari casi, molto sottile, viene a identificare le note che si discostano dall'intonazione standard di 440 Hz.

(Relativamente parlando dal momento che si verifica in una persona ogni diecimila), il caso più comune è costituito da persone che possono cantare una nota sia sulla scala senza avere una nota di riferimento di partenza, quale sarebbe il caso di 'attivo'. Nella sua modalità ' inattivi ', si verifica frequentemente nelle persone che soffrono di autismo (non esclusivamente, naturalmente che si verifica nelle persone con conoscenze musicali e alcune affinità), e consiste nella capacità di identificare un tono senza alcun riferimento, ma in questo caso la persona che possiede questa audizione non può cantare la nota o tonalità in questione.

Il pitch di solito si verifica nelle persone che hanno avuto un forte contatto con la musica e la lingua fin dalla prima infanzia, dato che è un'abilità che è necessariamente sviluppato corpi di 9 o 10 anni di età. Sensibilità che hanno le persone con pitch è impressionante, poiché può catturare fino al minimo desafinaciones, pertanto, che, se una nota è un errore per loro può trasformarsi in qualcosa di veramente insopportabile.

L'origine di questa abilità è stato molto discusso. Ci sono alcuni esperti che dicono che è l'eredità di un gene che include questa possibilità, essendo in grado di trovare in una persona di 1500. Tuttavia, ci sono altri che dicono che questo può essere sviluppato, poiché ci sono alcuni studi che mostrano che il 95% delle persone con l'orecchio assoluto cominciò a studiare musica prima dell'età di sette anni, quindi potrebbe essere una forma di memoria musicale. D'altra parte, c'è il mito che se a un neonato diventa lui, dai suoi primi giorni di giocare una campagna nella nota, poi sviluppare l'orecchio assoluto.

Così come l'orecchio assoluto non esiste, esiste anche il cosiddetto orecchio relativo. Quest'ultimo è più comune del precedente e si caratterizza per la capacità che hanno coloro che averlo a riconoscere le note di riferimento in particolare. Ad esempio, richiedere la persona a cantare un, non avrà successo con esattezza, ma se dato a sentire tale banconota si può cantare qualsiasi altra nota della scala.

Mentre l'accuratezza dell'orecchio relativo è inferiore, con un addestramento adeguato può realizzare cose impressionante come questo può essere un orecchio assoluto.
Traduzido per scopi educativi
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano