Passa ai contenuti principali

Definizione e significato di la zarzuela | Concetto e Che cos'è.

Che cosa è la zarzuela?


Zarzuela è una forma d'arte che unisce musica e teatro. Era nato in Spagna e c'è dove si sviluppa principalmente. Nelle loro presentazioni combinando dialoghi, canti, balli e cori che è alternativo per creare una splendida espressione artistica.

La zarzuela è nato nel XVII secolo nel Palacio de la Zarzuela (il suo nome deriva da che i rovi abbondavano in luogo). A quel tempo regnava Felipe IV, che era un grande ammiratore di teatro e spettacoli musicali. Nel suo tempo libero, osservato opere di locali che ha combinato la canzone con passaggi parlati. Il primo zarzuelas erano giardino di Falerina (1648), fiera, Ray e pietra (1652), Fortune di Andromeda e Perseo (1653), il Golfo delle sirene e l'alloro di Apollo. Tutto quanto sopra, le opere di Pedro Calderón de la Barca. Anche se verso la fine del XVII secolo operetta goduto di grande popolarità, nel XVIII secolo si espande musica italiana, che si muove quasi in pieno. Nel XIX secolo e nel tentativo di fare versioni in spagnolo delle opere italiane zarzuela trova nuovamente il modo di emergere. Essi sono molti artisti che cominciano ad espandere il loro tutta la Spagna e molte opere ottenuto grande popolarità. La zarzuela seguite in diretta fino alla seconda metà del XX secolo, quando cominciano a dominare la rivista, cinema e televisione. Attualmente, questa espressione artistica sta riuscendo ancora una volta, ottenere un grande interesse, soprattutto nel pubblico giovane.

La zarzuela è spettacolari opere che permettono allo spettatore di godere di diversi temi, come l'amore (tema molto frequente), politica, società e altri. A volte vengono presentati lavori senza motivi centrali, ma con un grande spettacolo. Gli artisti rappresentano un numero di caratteri diversi e divertenti. Vederli nel mezzo di un dialogo parlato, cantare o ballare al ritmo di diversi tipi di musica che l'Orchestra fornisce. Tutto ciò rende la zarzuela uno spettacolo pieno di sorprese e divertimento, incredibile.

Nel zarzuelas emerso molto grandi artisti con voci belle, quello che ha fatto quel registrazioni che ha permesso la zarzuela sopravvivere nei periodi di cattive condotte. Abbiamo iniziato nel 1950, e molti sono stati un grande successo. Hanno evidenziato cantanti come Teresa Berganza, Ana María Iriarte, Carlos Murguía, Monserrat Cabelle, Alfredo Kaus e Placido Domingo, tra gli altri. Hanno anche sottolineato i cori di Orfeón Donostiarra e cantanti di Madrid, che hanno contribuito con la loro qualità.

Nella storia della zarzuela includono opere quali acqua, zuccherato e brandy, El barberillo de Lavapiés, battuta, boemi, canottiera bianca, il chulapona, il duo di africano e Luisa Fernanda, Doña Francisquita, la gran via, Don Manolito, di manojo del de rosas, La Revoltosa, il Santo di Isidra, la festa di San Antón e La verbena de la Paloma, tra gli altri.

Per quanto riguarda gli autori della zarzuela, includono tra i tanti: Emilio Arrieta, Francisco Alonso, Francisco Asenjo Barbieri, Tomás Bretón, Ruperto Chapí, Federico Chueca, Manuel Fernández Caballero, Joaquín Gaztambide, Jacinto Guerrero, Jerónimo Giménez, Rafael Hernando, José Inzenga, Miguel Marqués, Pablo Luna, Cristóbal Oudrid, Federico Moreno Torroba, José Serrano, Pablo Sorozábal, Joaquín Valverde e amato dal vivo.
Articolo contribuito per scopi didattici
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…