Passa ai contenuti principali

Definizione e significato di cartoni animati | Concetto e Che cos'è.

Riguardo a cartoni animati?


In alcuni posti li chiamano "Favole" per il cartone animato dal fatto che molti animali sono parlando (come nelle favole greche e moderni), "cartoni animati", "bambole" e "cartoni" o "cartunes" (dal termine "fumetto"). È una tecnica di animazione, cioè dando la sensazione che qualcosa è vivo. L'animazione è basato su un fenomeno fisico e chimico che corre nella parte inferiore dell'occhio, colpisce la luce alle cellule chiamato foto-receptoras, che hanno una serie di sostanze sensibili alla luce, il segnale luminoso è trasformato in un segnale del nervo.

Per realizzarlo la luce deve colpire alcune frazioni di secondo altrimenti il segnale è non efficace e questo è il segreto, se qualcosa è "movimento" più veloce Vedi sfocata, come i raggi degli anelli una bicicletta che ruota a sua volta rapidamente ci dà la sensazione che non sono e si vede da un lato a altro. Cartone animato tecnica sfrutta questo disegnando la stessa cifra in immagini successive, ma con piccole differenze che danno l'impressione di movimento.

Nel film lo standard di qualità è la proiezione di 24 fotogrammi al secondo singolo, a coppie della stessa immagine (l'immagine è proiettata in realtà 12 volte al secondo) anche se può essere anche in tripla (otto volte la stessa immagine). In oltre 24 volte che sembra incoerente e sotto 7 volte non notato il movimento. Inizialmente le figure in movimento di disegno con i loro fondi, ma qualcuno è venuto che le figure potrebbero disegnare la lamina trasparente che si trova su fondi, che ha salvato il lavoro. Allora alcuni fondi indietro e questo erano disposti a farsi fotografare era la sensazione di profondità. Le tecniche sono molteplici, ma si basano su questi.

All'inizio del XX secolo un bambino, il cui nome era Walter, ha passato pomeriggi pedinando un gufo che scendendo sul ramo di un albero. Il ragazzo amava la natura e ha voluto prendere l'animale alla sua più giovane sorella Ruth e sua madre. Un pomeriggio, quasi sempre, sono stato incoraggiato e catturato l'animale dalla gamba, si può immaginare come la rissa che armati di lui e dopo pochi secondi l'animale giaceva morto sul terreno. Il bambino che era praticamente illeso, si precipitò nella sua stanza e piansero la morte di un animale così bello. Poi ha preso un foglio di carta e ha disegnato il gufo, in un gesto di conservazione anche se era solo la sua immagine e inizia così il suo amore di disegno.

Il suo nome completo era Walter Elias Disney o Walt Disney, come lo chiamavano parenti e amici, famosi in che rispetto ai cartoni animati, creatore di personaggi come "Mickey Mouse". È anche il padre dell'animazione moderna e forse uno degli uomini che ha lasciato uno dei più belli i lasciti della mente umana è stata in grado di dare ai bambini. Si dice che molti anni dopo, ad una festa, ha raccontato la storia e viene menzionato in uno dei documentari sulla natura che entrambi amava raccontare (la prima volta è il mondo e che hanno valso numerosi riconoscimenti).
Traduzido per scopi educativi
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…