RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata

Definizione e significato di ballo flamenco | Concetto e Che cos'è.

ADS

Qual è il ballo flamenco?


Il ballo flamenco è un ballo del genere artistico spagnolo, apprezzato soprattutto per i loro movimenti emotivi utilizzando le braccia e i piedi ritmici colpi, e la visualizzazione di virtuosismo e bellezza utilizzando le nacchere o ventilatori. La danza è improvvisata principalmente intorno al flamenco ritmica o "bastone".

Questo ballo trova la sua origine nella metà del XVIII secolo, anche se si presume esistere dal tempo prima. Questa forma di danza è nato nella provincia spagnola dell'Andalusia, nel bel mezzo di una comunità composta da persone di diverse culture, acquisendo le caratteristiche di tutti loro, mescolanza a venire con una formula di sufficiente intensità. Questa comunità era composta da zingari, ebrei, arabi e cristiani, quindi, è una danza che mescola le caratteristiche della cultura musicale locale, i bordi della sinagoga, suono arabo e cultura nera, grazie a viaggiatori facendo una sosta prima di arrivare al porto di Cadice. Tuttavia, sono gli zingari che appaiono come grandi emittenti di questo ballo, poiché sono stati loro che sono riusciti con più successo alla fusione di ritmi come diversi in una sola.

Data l'origine della danza fiamminga, non è molto difficile capire che l'intensità viene trasmesso. Attraverso il movimento rispecchia sentimenti come l'amore e il crepacuore, disperazione e calma, così come anche gioia e dolore, che trova la sua ragion d'essere nell'emarginazione delle persone che sono nati i ritmi del Flamenco.

Nel contesto della guerra spagnola di indipendenza, nel XIX secolo e gli eventi politici che seguirono, creato un'enorme quantità di canti e danze in teatri locali, che ha avuto una forte influenza e contribuì a consolidare la vera personalità di Flamenco.

In questo modo, sono stati emergenti spettacoli che non potevano essere valutati all'interno della sala da ballo, né come un cantante del café illustrato. Tuttavia, non fu fino all'aprile 1856 che divenne Flamenco come genere di classificare questo tipo di assembly, che era precedentemente noto come cantes e danze andaluse.

Il ballo flamenco è impostato su una danza in cui i movimenti di mani, piedi e braccia dovrebbero essere di alta precisione, sebbene il ballerino dovrebbe essere in grado di avere anche la flessibilità di improvvisare entro certi margini e linee guida. Tipicamente maschile movimenti sono caratterizzati da zapateo, uno scambio continuo di passi e schemi della pianta e tallone.

Il ballo è accompagnato da chitarra e una voce che racconta storie in prima persona. Così il canto, chitarra e danza si incontrano e si fondono con un'espressione artistica di alta intensità emotiva che è stato riconosciuto in tutto il mondo.
Articolo contribuito per scopi didattici
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

RICERCA PERSONALIZZATA

Ricerca personalizzata

ADD THIS