Passa ai contenuti principali

Concetto e che cosa è Cyberaesthetics | Psicologia

ADSBYGOOGLE

Ora, nel mondo digitale, l'uomo si muove attraverso un nuovo territorio, conosciuto come il cyberspazio, una sfera di interconnessione che dispensa materiale di presenza umana, al fine di stabilire un processo di comunicazione interattiva. Così hanno spazio per la fantasia, essenziale per questo genera una identità anonima, che sarà condiviso con gli altri.

Questa sfera innovativa di un nuovo linguaggio emerge, riflettendo nuove forme di relazioni, che coinvolgono l'uomo, l'ambiente, gli animali e la tecnologia. E 'in questo contesto che evidenzia sempre più le cyberaesthetics, l'aspetto più contemporaneo di Estetica.

I cyberaesthetics indagare sui processi che regolano il senso sovversivo di un corpo che agisce, ragioni e si sente praticamente interagire con le interfacce - le risorse logiche che consentono lo scambio di dati tra i due sistemi - che apre le porte ad un universo non materiale, questo non solo sul computer, in particolare Internet, ma anche sui telefoni cellulari in trucioli, transistori, telecamere ottiche, GPS, tra molti altri meccanismi.

Percezioni moderne richiedono modi alternativi di vedere il mondo, per capire il rapporto con l'universo stesso. E 'in queste connessioni distribuiti all'interno di un cyberspazio sempre più radicata al corpo fisico attraverso tastiere, mouse, modem, fotocamere e tutti i tipi di attrezzature sensoriali, che è essenziale che ci sia una disciplina di studiare e diventare comprensibile questo processo.

Il corpo viene trasformato sensoriali eseguire una sintesi delle loro stimoli energia al computer sempre provvisto di intelligenza artificiale. È quindi possibile generare in cyberspazio un numero crescente di nuove vite, ibridi, semi-artificiale, che causano sensi umani in una vera metamorfosi. Ciò si verifica, ad esempio, in Second Life, gioco digitale che è diventato popolare, dove le persone possono creare i loro avatar - personaggi virtuali - e quindi sviluppare appieno le alternative vive.

Questa simulazione aiuta a comprendere meglio la portata assunta dall'universo digitale, quando è possibile stabilire vere reti urbane nel cyberspazio, creazione di comunità, marmellate, homepage, un'esperienza virtuale, vicino al reale. In Second Life, anche attività è condotta nella sfera virtuale. Allo stesso modo emergere rapporti affettivi che possono difficilmente essere definiti come reale o immaginario, quindi appartenente ad un ambito ancora parzialmente sconosciuta, la natura virtuale.

Le emozioni e sensi mobilitati in questa esperienza tecnologica, esperienze artistiche e sensibili nati da questa interazione, che non esclude operazioni matematiche estremamente complesse, nascosti in software ad alte prestazioni creato per tutte queste esperienze ibride possono essere realizzati, sono ora intervistati lo sfondo by cyberaesthetics. Questo aspetto estetico cerca di capire, di raggiungere le conseguenze di questa nuova interazione energia del corpo e della mente umana, intrise di tutta la sua potenza conoscitiva, con l'intelligenza artificiale - sia vincolato da energia elettrica, presente in tutto l'universo.
Traduzido per scopi educativi
Cultura e scienza

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…