Come prevenire le onfaliti

Onfaliti

Onfaliti chiamiamo l' infezione del cordone ombelicale del neonato. Non è molto comune, dato che fortunatamente le misure di igiene e asepsi nella cura del cavo sono molto diffuse, ma quando sembra che può avere gravi conseguenze, date la vulnerabilità del neonato fronte alle infezioni.
Il cordone ombelicale è una struttura gelatinosa che si forma durante la gestazione e che tiene insieme madre e figlio fino al momento della consegna. All'interno è attraversato da un'arteria e una vena, attraverso cui circola il sangue che nutre il feto, questo debug attraverso la placenta.
Quando il bambino è nato, i cambiamenti di sistema di circolazione fetale di adattarsi alla vita fuori, così cavo non più necessari e sono a pizzico, che separa la madre e il bambino. Parte della gelatina di pizzo si unisce all' ombelico del bambino con la pinza e sicuramente verrà nelle prime due settimane di vita (anche se ci sono bambini che caduto più successivamente). Durante quei primi giorni dovrebbero prendere precauzioni per evitare di contrarre l'infezione.
L'infezione si verifica di deposito nel merletto di batteri dalla pelle o per l'ambiente, igiene e asepsi non di misure. I principali fattori di rischio delle onfaliti sono: pretermine a casa, infezione di meconio (chorioamnionitis), prolungata rottura della membrane, parto e cura impropria del cavo ombelicale.

I sintomi e le complicazioni delle onfaliti

Onfaliti si verifica nei neonati avere tra 5 e 10 giorni di vita. Si manifesta prima come rossore del della pelle intorno a pizzo che è difficile, erba e caldo al tatto. L'emergere di molto maleodorante scarico purulento giallo è anche caratteristico. Inoltre, il bambino può avere qualità inferiore febbre o febbre, deperimento, rifiuto dell'alimentazione, irritabilità e vomito. Per questo motivo, quando un bambino neonato sperimenta uno qualsiasi di questi sintomi, si dovrebbe sempre consultare il pediatra.
È importante ricordare che nel neonato sistema immunitario è ancora molto immaturo, così qualsiasi infezione può avere conseguenze gravi. Se l'infezione ombelico continua a progredire, i batteri possono raggiungere la circolazione sanguigna del bambino producendo un'infezione generalizzata, detta anche sepsi , che è la più grave complicazione delle onfaliti.
I sintomi della sepsi in un neonato sono molteplici ma, soprattutto, chiamate attenzione al deperimento del bambino, il colore della pelle sbagliata, mancanza di tono muscolare, il rifiuto del cibo e alterazioni del sistema cardiovascolare. In questo caso, le cure mediche dovrebbero essere urgente perché la prognosi è grave.

Diagnosi e trattamento delle onfaliti

E diagnosi delle onfaliti è innanzitutto il clinico: la presenza di scarico maleodorante in un cordone di aspetto gonfio ancora non è caduto è facile da riconoscere. Una diagnosi precoce è importante per evitare la comparsa di complicanze, e che l' infezione non progresso.
A volte un campione della secrezione del midollo si può prendere con un tampone di cotone per fare una coltura microbiologica e determinare qual era esattamente il germe che ha causato l'infezione. Tuttavia, il risultato finale di questo test può richiedere diversi giorni, quindi la decisione di avviare o nessun trattamento non dipende dal suo risultato.
Per determinare il grado di infezione anche campioni di sangue verranno raccolti per analisi del sangue e coltura microbiologica, per valutare se i marcatori di infezione sono elevati.
A seconda della gravità, a volte le onfaliti richiede ricovero ospedaliero per la somministrazione di antibiotici endovenosi per almeno sette giorni. Causata da aggressivo germi o nei casi più gravi possono richiedere lo sbrigliamento chirurgico, ma questo è eccezionale.

Come prevenire le onfaliti: cura del cordone ombelicale

Mentre le onfaliti possono essere una grave infezione che può raggiungere anche per compromettere la vita del bambino, la prevenzione è semplice, basta seguire alcune regole di base dell'igiene. Le due parole chiave sono: pulito, asciutto e seguire la sua naturale caduta processo evitando che infetta. La base cura del cordone ombelicale del neonato sono:
  • Per tenere pulito il cavo, deve essere disinfettata con alcool 70 ° o acquosa clorexidina. Così si immergere una garza con una di queste due soluzioni e arrotolatelo intorno e lasciano a questo fino a quando la garza a secco o anche il prossimo cambio di pannolino. Un'altra opzione è di mettere la clorexidina o alcool direttamente sulla ferita del midollo e mettere un top di garza asciutta e pulita. Non è inteso a versare grandi quantità di alcool o antisettico direttamente sulla pelle, dal momento che può raffreddare troppo il bambino e produrre erosione della pelle.
  • La cosa principale è quello di mantenere asciutto il cavo, l'umidità e la macerazione sono l'humus ideale per la crescita di microrganismi. Che spesso è avvolto in una garza pulita e asciutta, dopo aver disinfettato con alcool, tenendolo ben isolato dall'umidità del pannolino. È importante cambiare spesso i pannolini nel bambino. Se in chiffon ha bagnato con la pipì del bambino, deve essere sostituito da un nuovo.
Il bagno nel bambino a cui anche il pizzo; non è caduto non è controindicato Basta stare attenti con la zona accuratamente e asciugare con una garza dopo bagno. Quando cade il cordone, un piccolo sanguinamento, può verificarsi che è normale e non dovrebbe allarmare i genitori. Un paio di giorni dovrebbe guarire bagnare un batuffolo di cotone (per esempio, che usiamo per le orecchie) con alcool, applicarla in piccoli tocchi nell'ombelico.
Articolo contribuito per scopi didattici
Salute e Benessere