Studio della “Torre di Guardia” ‒ Settimana del 19 gennaio

“Il popolo il cui Dio è Geova”: informazioni per studio personale

LA TORRE DI GUARDIA (EDIZIONE PER LO STUDIO) NOVEMBRE 2014

“IL POPOLO IL CUI DIO È GEOVA”

“Felice il popolo il cui Dio è Geova!” (SAL. 144:15)

SAPRESTE RISPONDERE?

• Quand’è che Geova iniziò ad avere un popolo separato sulla terra?
• In che senso gli israeliti avrebbero dovuto essere una nazione di testimoni?
• In che modo gli israeliti si dimostrarono un popolo infedele, e cosa predisse Geova?

- 2 -
(Romani 4:11) Ed egli ricevette un segno, cioè la circoncisione, come suggello della giustizia mediante la fede che aveva mentre era nel suo stato incirconciso, perché fosse il padre di tutti quelli che hanno fede mentre sono nell’incirconcisione, affinché sia loro attribuita la giustizia;
(Genesi 14:14) Così Abramo udì che suo fratello era stato fatto prigioniero. Allora adunò i suoi uomini addestrati, trecentodiciotto schiavi nati nella sua casa, e andò all’inseguimento fino a Dan.
(Genesi 21:22) Ora avvenne in quel tempo che Abimelec insieme a Ficol capo del suo esercito disse ad Abraamo: “Dio è con te in ogni cosa che fai.
(Genesi 23:6) “Ascoltaci, mio signore. Tu sei in mezzo a noi un capo principale di Dio. Seppellisci il tuo morto nel più scelto dei nostri luoghi di sepoltura. Nessuno di noi rifiuterà di darti il suo luogo di sepoltura per impedirti di seppellire il tuo morto”.
(Genesi 17:1, 2) 17 Quando Abramo giunse all’età di novantanove anni, Geova apparve ad Abramo e gli disse: “Io sono Dio Onnipotente. Cammina dinanzi a me e mostrati senza difetto. E certamente darò il mio patto fra me e te, per moltiplicarti moltissimo”.
(Genesi 17:19) A ciò Dio disse: “Sara tua moglie sta per partorirti veramente un figlio e gli devi mettere nome Isacco. E certamente stabilirò il mio patto con lui come patto a tempo indefinito verso il suo seme dopo di lui.
(Genesi 17:10, 11) Questo è il mio patto che voi osserverete, fra me e voi, sì, il tuo seme dopo di te: Ogni vostro maschio dev’essere circonciso. 11 E dovete essere circoncisi nella carne del vostro prepuzio, e deve servire come segno del patto fra me e voi.
(Genesi 17:24-27) E Abraamo aveva novantanove anni quando fu circoncisa la carne del suo prepuzio. 25 E Ismaele suo figlio aveva tredici anni quando fu circoncisa la carne del suo prepuzio. 26 In quel medesimo giorno fu circonciso Abraamo, e anche Ismaele suo figlio. 27 E tutti gli uomini della sua casa, sia quelli nati nella casa che quelli acquistati con denaro da uno straniero, furono circoncisi con lui.
- 3 -
(Genesi 35:10) E Dio proseguì, dicendogli: “Il tuo nome è Giacobbe. Non sarai più chiamato con il tuo nome Giacobbe, ma il tuo nome diverrà Israele”. E gli metteva nome Israele.
(Genesi 35:22-26) E avvenne mentre Israele risiedeva in quel paese che una volta Ruben andò e giacque con Bila concubina di suo padre, e Israele lo venne a sapere. Ci furono dunque dodici figli di Giacobbe. 23 I figli di Lea furono Ruben primogenito di Giacobbe e Simeone e Levi e Giuda e Issacar e Zabulon. 24 I figli di Rachele furono Giuseppe e Beniamino. 25 E i figli di Bila, serva di Rachele, furono Dan e Neftali. 26 E i figli di Zilpa, serva di Lea, furono Gad e Aser. Questi sono i figli di Giacobbe che gli nacquero in Paddan-Aram.
(Atti 7:8) “E gli diede il patto della circoncisione; ed egli generò quindi Isacco e lo circoncise l’ottavo giorno, e Isacco [generò] Giacobbe, e Giacobbe i dodici capifamiglia.
(Genesi 41:39-41) Dopo ciò Faraone disse a Giuseppe: “Giacché Dio ti ha fatto sapere tutto questo, non c’è nessuno discreto e saggio come te. 40 Tu sarai personalmente sopra la mia casa, e tutto il mio popolo ti ubbidirà senza riserve. Solo in quanto al trono io sarò più grande di te”. 41 E Faraone disse ancora a Giuseppe: “Vedi, davvero ti pongo sopra tutto il paese d’Egitto”.
(Genesi 42:6) E Giuseppe era l’uomo al potere sopra il paese. Egli era colui che vendeva a tutto il popolo della terra. Di conseguenza i fratelli di Giuseppe vennero e si inchinarono davanti a lui con le facce a terra.
(Genesi 48:4) E proseguì, dicendomi: ‘Ecco, ti rendo fecondo e certamente ti moltiplicherò e davvero ti trasformerò in una congregazione di popoli e certamente darò questo paese al tuo seme dopo di te in possedimento a tempo indefinito’.
(Atti 7:17) “Mentre si avvicinava il tempo [dell’adempimento] della promessa che Dio aveva dichiarato apertamente ad Abraamo, il popolo crebbe e si moltiplicò in Egitto,

MOSTRA TUTTE LE INFORMAZIONI NEL FILE PDF


Scarica il file in PDF con informazioni per studio personale

Scarica File in PDF per Laptop, Tablet e Mobile