Scrittura del Giorno - Settimana del 5 gennaio

Esaminiamo le Scritture ogni giorno 2014 con testi biblici

Lunedì 5 gennaio

Il desiderio degli occhi e la vistosa ostentazione dei propri mezzi di sostentamento non hanno origine dal Padre (1 Giov. 2:16)

Tra gli allettamenti menzionati da Giovanni troviamo “il desiderio degli occhi”. L’espressione lascia intendere che si può iniziare a desiderare qualcosa semplicemente guardandolo. La Bibbia dice che a Gesù Satana “mostrò in un istante di tempo tutti i regni della terra abitata; e [...] gli disse: ‘Ti darò tutta questa autorità e la loro gloria’” (Luca 4:5, 6). Non che in quell’istante Gesù abbia visto letteralmente tutti i regni del mondo; Satana gli mostrò piuttosto una visione del loro splendore, pensando che potesse in qualche modo allettarlo. Sfrontatamente gli promise di dargli tutto ciò in cambio di un atto di adorazione (Luca 4:7). Ma Gesù non voleva nel modo più assoluto essere il tipo di persona che Satana voleva che fosse, e replicò senza indugio: “È scritto: ‘Devi adorare Geova il tuo Dio, e a lui solo devi rendere sacro servizio’” (Luca 4:8). w13 15/8 4:5, 9, 10

(1 Giov. 2:16) perché tutto ciò che è nel mondo — il desiderio della carne e il desiderio degli occhi e la vistosa ostentazione dei propri mezzi di sostentamento — non ha origine dal Padre, ma ha origine dal mondo.
(Luca 4:5, 6) E, avendolo condotto in alto, gli mostrò in un istante di tempo tutti i regni della terra abitata; 6 e il Diavolo gli disse: “Ti darò tutta questa autorità e la loro gloria, perché mi è stata consegnata e io la do a chi desidero.
(Luca 4:7) Se perciò fai un atto di adorazione davanti a me, sarà tutta tua”.
(Luca 4:8) Rispondendo, Gesù gli disse: “È scritto: ‘Devi adorare Geova il tuo Dio, e a lui solo devi rendere sacro servizio’”.

Martedì 6 gennaio

Felice quello schiavo se il suo signore, arrivando, lo troverà a fare così! (Matt. 24:46)

Nella parabola di Gesù lo schiavo fedele e discreto riceve due incarichi distinti: in primo luogo viene costituito sui domestici; in secondo luogo su tutti gli averi del suo signore (Matt. 24:45, 47). Dato che la parabola si adempie solo in questo tempo della fine, entrambi gli incarichi dovevano essergli conferiti dopo che la presenza di Gesù quale Re al potere era cominciata nel 1914. All’epoca erano molti i gruppi che si dicevano cristiani. Da quale di questi Gesù avrebbe scelto e costituito lo schiavo fedele? L’interrogativo fu sciolto dopo che lui e suo Padre ebbero ispezionato il tempio (la disposizione spirituale per adorare) tra il 1914 e gli inizi del 1919 (Mal. 3:1). Essi furono lieti di trovare un piccolo gruppo di fedeli Studenti Biblici che mostravano la loro lealtà a Geova e alla sua Parola. Gesù scelse fra loro fratelli unti perché fossero lo schiavo fedele e discreto, e li costituì sopra i suoi domestici. w13 15/7 4:2, 11, 12

(Matt. 24:46) Felice quello schiavo se il suo signore, arrivando, lo troverà a fare così!
(Matt. 24:45) “Chi è realmente lo schiavo fedele e discreto che il suo signore ha costituito sopra i propri domestici per dar loro il cibo a suo tempo?
(Matt. 24:47) Veramente vi dico: Lo costituirà sopra tutti i suoi averi.
(Mal. 3:1) “Ecco, io mando il mio messaggero, ed egli deve preparare la via davanti a me. E all’improvviso verrà al Suo tempio il [vero] Signore, che voi cercate, e il messaggero del patto di cui vi dilettate. Ecco, verrà certamente”, ha detto Geova degli eserciti.

MOSTRA TUTTE LE INFORMAZIONI NEL FILE PDF


Scarica il file in PDF con informazioni per studio personale

Scarica File in PDF per Laptop, Tablet e Mobile