Passa ai contenuti principali

Scrittura del Giorno - Settimana del 19 gennaio

Esaminiamo le Scritture ogni giorno 2015 con testi biblici

Lunedì 19 gennaio

Al Re d’eternità siano onore e gloria per i secoli dei secoli (1 Tim. 1:17)

Re Sobhuza II dello Swaziland governò per circa 61 anni: quasi un record per le monarchie dei nostri giorni. Ma per quanto la durata del regno di Sobhuza ci possa impressionare, c’è un re il cui regno non si limita alla breve durata della vita dell’uomo. Nella Bibbia si parla di lui come del “Re d’eternità”. Un salmista indicò chiaramente il nome di questo governante con le parole: “Geova è Re [...] per sempre” (Sal. 10:16). La durata del governo di Dio lo distingue da tutti quelli umani. Tuttavia, il motivo per cui ci sentiamo attratti da Geova è il suo modo di governare. Un re che rimase al potere per 40 anni sull’antico Israele gli rese lode dicendo: “Geova è misericordioso e clemente, lento all’ira e abbondante in amorevole benignità. [...] Geova stesso ha fermamente stabilito il suo trono nei medesimi cieli; e su ogni cosa il suo proprio regno ha esercitato dominio” (Sal. 103:8, 19). Ma Geova non è solo il nostro Re, è anche nostro Padre, il nostro amorevole Padre celeste. w14 15/1 1:1, 2
(1 Tim. 1:17) Ora al Re d’eternità, incorruttibile, invisibile, solo Dio, siano onore e gloria per i secoli dei secoli. Amen.
(Sal. 10:16) Geova è Re a tempo indefinito, sì, per sempre. Le nazioni sono perite dalla sua terra.
(Sal. 103:8) Geova è misericordioso e clemente, Lento all’ira e abbondante in amorevole benignità.
(Sal. 103:19) Geova stesso ha fermamente stabilito il suo trono nei medesimi cieli; E su ogni cosa il suo proprio regno ha esercitato dominio.

Martedì 20 gennaio

Quando diranno: “Pace e sicurezza!” allora un’improvvisa distruzione sarà istantaneamente su di loro (1 Tess. 5:3)

Sinora nessuna proclamazione di pace e sicurezza ha adempiuto la profezia di 1 Tessalonicesi 5:3. Perché possiamo affermarlo? Perché la predetta “improvvisa distruzione” non si è ancora verificata. Chi farà questa decisiva dichiarazione di “Pace e sicurezza!”? Che ruolo avranno in questo i capi della cristianità e delle altre religioni? Come vi saranno implicati i leader politici di vari paesi? La Bibbia non lo rivela. Ciò che sappiamo, però, è che qualsiasi forma assumerà tale proclamazione, e a prescindere da quanto potrà sembrare convincente, sarà solo illusoria. Questo vecchio sistema resterà sotto il controllo di Satana; è marcio dalle fondamenta, e tale rimarrà. Sarebbe davvero tragico se qualcuno di noi si lasciasse ingannare dalla propaganda satanica e rinunciasse alla neutralità cristiana. Perciò “stiamo svegli e siamo sobri”! (1 Tess. 5:6). w13 15/11 2:9, 11, 12
(1 Tess. 5:3) Quando diranno: “Pace e sicurezza!” allora un’improvvisa distruzione sarà istantaneamente su di loro come il dolore di afflizione su una donna incinta; e non sfuggiranno affatto.
(1 Tess. 5:3) Quando diranno: “Pace e sicurezza!” allora un’improvvisa distruzione sarà istantaneamente su di loro come il dolore di afflizione su una donna incinta; e non sfuggiranno affatto.
(1 Tess. 5:6) Così, dunque, non continuiamo a dormire come fanno gli altri, ma stiamo svegli e siamo sobri.

MOSTRA TUTTE LE INFORMAZIONI NEL FILE PDF


Scarica il file in PDF con informazioni per studio personale

Scarica File in PDF per Laptop, Tablet e Mobile

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…