Punti notevoli di Giudici 8-10 - Scuola di Ministero Teocratico

Scuola di Ministero Teocratico: Informazioni per studio personale

Lettura della Bibbia: Giudici 8-10 (8 min)


(Giudici 8:1)

Quindi gli uomini di Efraim gli dissero: “Che sorta di cosa è questa che ci hai fatto, non chiamandoci quando sei andato a combattere contro Madian?” E cercarono con veemenza di attaccar lite con lui.

*** w00 15/8 p. 25 Come reagite quando sorgono contrasti? ***
Gedeone, impegnato a combattere contro i madianiti, chiese aiuto alla tribù di Efraim. Al termine della battaglia, però, gli efraimiti se la presero con lui lamentandosi aspramente di non essere stati invitati sin dall’inizio dello scontro. Il racconto dice che “cercarono con veemenza di attaccar lite con lui”.

(Giudici 8:2)

Infine egli disse loro: “Ora, che ho fatto io in paragone con voi? Non è la racimolatura di Efraim migliore della vendemmia di Abiezer?

*** w00 15/8 p. 25 Come reagite quando sorgono contrasti? ***
In risposta Gedeone disse: “Ora, che ho fatto io in paragone con voi? Non è la racimolatura di Efraim migliore della vendemmia di Abiezer? Nella vostra mano Dio ha dato i principi di Madian, Oreb e Zeeb, e che ho potuto fare io in paragone con voi?” (Giudici 8:1-3) Con queste parole ben scelte e tranquillizzanti, Gedeone evitò quello che altrimenti sarebbe stato un disastroso conflitto intertribale. Forse i componenti della tribù di Efraim erano presuntuosi e orgogliosi. Tuttavia questo non impedì a Gedeone di sforzarsi di conseguire un esito pacifico. Possiamo fare lo stesso?

*** g92 8/12 p. 12 Che fare quando i miei genitori mi criticano? ***
“Ora, che ho fatto io in paragone con voi? Non è la racimolatura di Efraim migliore della vendemmia di Abiezer?” (Giudici 8:2)
In altre parole Gedeone disse che catturando i principi madianiti gli efraimiti avevano fatto più di quanto avesse fatto lui stesso. La risposta mite e umile di Gedeone neutralizzò le critiche ingiuste e servì a mantenere la pace.

*** it-1 p. 28 Abiezer ***
Abiezer era un capofamiglia e un antenato del giudice Gedeone. (Gdc 6:11, 24, 34; 8:2)

*** it-1 p. 28 Abiezer ***
Il nome è usato anche collettivamente per indicare la casa di Abiezer. — Gdc 8:2; vedi ABIEZERITA.

*** it-2 p. 1031 Spigolatura, Racimolatura ***
Quando gli efraimiti accusarono Gedeone di non averli invitati a combattere all’inizio della battaglia contro Madian, Gedeone disse: “Non è la racimolatura di Efraim migliore della vendemmia di Abiezer [la casa a cui apparteneva Gedeone]?” Poi spiegò l’illustrazione facendo notare che la parte avuta da Efraim (benché successiva alla battaglia iniziale) nel catturare Oreb e Zeeb principi di Madian era stata ben più grande di quella avuta da Gedeone stesso. (Gdc 8:1-3; 6:11)

(Giudici 8:3)

Nella vostra mano Dio ha dato i principi di Madian, Oreb e Zeeb, e che ho potuto fare io in paragone con voi?” Quindi il loro spirito si calmò verso di lui, quando ebbe pronunciato questa parola.

*** w00 15/8 p. 25 Come reagite quando sorgono contrasti? ***
In risposta Gedeone disse: “Ora, che ho fatto io in paragone con voi? Non è la racimolatura di Efraim migliore della vendemmia di Abiezer? Nella vostra mano Dio ha dato i principi di Madian, Oreb e Zeeb, e che ho potuto fare io in paragone con voi?” (Giudici 8:1-3) Con queste parole ben scelte e tranquillizzanti, Gedeone evitò quello che altrimenti sarebbe stato un disastroso conflitto intertribale. Forse i componenti della tribù di Efraim erano presuntuosi e orgogliosi. Tuttavia questo non impedì a Gedeone di sforzarsi di conseguire un esito pacifico. Possiamo fare lo stesso?

(Giudici 8:4)

Alla fine Gedeone giunse al Giordano, e lo passò, lui e i trecento uomini che erano con lui, stanchi ma continuando l’inseguimento.

*** w04 15/10 p. 16 par. 10 “Percorri il paese” ***
10 Gedeone inseguì il resto delle forze della coalizione oltre Bet-Sitta e poi a sud fino ad Abel-Meola, nei pressi del Giordano. (Giudici 7:22-25) Il racconto narra: “Gedeone giunse al Giordano, e lo passò, lui e i trecento uomini che erano con lui, stanchi ma continuando l’inseguimento”. Giunti sulla riva opposta, gli israeliti inseguirono i nemici verso sud fino a Succot e Penuel, nei pressi dello Iabboc e quindi su per le colline di Iogbea (vicino alla moderna Amman, in Giordania). Tutto questo significa che l’inseguimento e gli scontri cruenti si svolsero su un tragitto di circa 80 chilometri. Dopo aver catturato e ucciso due re madianiti Gedeone ritornò nella sua città, Ofra, non lontano dal luogo in cui iniziarono le ostilità. (Giudici 8:4-12, 21-27) È chiaro che l’impresa di Gedeone comportò più che suonare dei corni, agitare delle torce e gridare per qualche minuto. E pensate a come questo rende più significativo il commento sugli uomini di fede: “Mi mancherà il tempo se proseguo narrando di Gedeone [e di altri che] da uno stato debole furono resi potenti, divennero valorosi in guerra”. (Ebrei 11:32-34) Anche i cristiani possono stancarsi fisicamente, ma non è forse essenziale continuare a compiere la volontà di Dio? — 2 Corinti 4:1, 16; Galati 6:9.

Scarica informazioni complete in file digitale per Computer, Tablet computer, Smartphone


Scarica le informazioni per Studio personale per Computer, Tablet computer, Smartphone

Scarica le informazioni per Studio personale per Computer, Tablet computer, Smartphone