Prova di essudazione: rilevazione di streptococco B

Il tampone vaginale e rettale è un test che viene eseguito per tutte le gravide terzo trimestre gestazionale, per rilevare batteri nel canale del parto che potrebbero influenzare il vostro bambino durante il parto.

Scarico rettale e vaginale durante la gravidanza

Durante la gravidanza, le prove e le revisioni si verificano abbastanza frequentemente perché si è ritenuto necessario controllare sia la gestante e il feto. La maggior parte di loro sono conosciuta da quasi tutte le donne, anche se non sono incinte: ecografia, analisi sangue, analisi delle urine e test O'Sullivan (test di zucchero popolarmente chiamato)... Tuttavia, è che non molti sanno che dovrà eseguire un essudato vaginale e rettale già avanzata gravidanza.
Essudato vagino-rettale è un test facile, indolore ed efficace che permette al ginecologo per estrarre un campione di flusso di entrambe le aree attraverso l'introduzione di un tampone, che è uno strumento che assomiglia ad un batuffolo di cotone per pulire le orecchie, al fine di escludere possibili infezioni vaginali.
L'essudato è fatto solitamente nel terzo trimestre di gravidanza, in particolare tra le settimane 35 e 37, con lo scopo di rilevare se c'è la possibilità di contagio al bambino attraverso il canale di recapito dal batterio Streptococco gruppo B (EGB).
Prima di subire il test non è necessario effettuare lavaggi vaginale o rettale, e devono non aver preso antibiotici di recente; nel caso in cui esso è stato così, segnalarlo all'ostetrica o il ginecologo, poiché questi farmaci possono influenzare i risultati dell'essudato.
Il risultato dell'essudato è valido per circa cinque settimane dall'esempio, così se la consegna non si verifica durante questo periodo di tempo, il test deve essere ripetuto.
Anche se la possibilità del bambino di vedere è influenzata da questa infezione è minima - sono tra 0,5 e 1,5 casi per 1.000 nati vivi - può avere conseguenze molto gravi per i neonati infetti, anche a lungo termine, come la perdita di udito o di visione o ritardo mentale.

Che cosa è streptococco B

Lo streptococco di gruppo B (GBS) o lo streptococco agalassie è un batterio che vive nell'intestino tenue, ma occasionalmente raggiunge il retto e può finire che va alla vagina a causa della sua vicinanza, causando un'infezione se può sbilanciare la flora batterica di questa zona.
In qualsiasi altra situazione, questo contagio sarebbe passato inosservato perché, in realtà, la maggior parte del tempo non ha sintomi. Il problema si verifica in caso di gravidanza, durante il parto vaginale (non avviene nel parto cesareo) il bambino dovrà passare attraverso la vagina e, se infetto, può causare gravi malattie per il bambino, che manca di un sistema immunitario preparato per combattere questo germe.
Streptococco B può causare malattia precoce, quando appare durante la prima settimana di vita del bambino, o ad esordio tardivo, se presenta dopo che la settimana prima.
La principale conseguenza dell'infezione neonatale è la comparsa di sepsi, una malattia causata da un ceppo del sistema immunitario che per evitarlo il sangue raggiunga correttamente gli organi vitali. Si possono lasciare sequele importanti e, nel peggiore dei casi, è mortale. Si può anche causare infezione polmonare (polmonite), infezione delle vie respiratorie, infezione ossa e articolazioni (artrosi) e infiammazione nel cervello e nel midollo spinale (meningite).
Fortunatamente, la maggior parte dei neonati le cui madri hanno istruzione primaria non sarà colpita dai batteri, ma è necessario proteggere quella piccola percentuale che può finire per sviluppare la malattia.

Come prevenire la trasmissione del bambino streptococco B

Tra il 10-25% di gravidanza le donne sono colpite da streptococco B, ma poiché voi non hanno sintomi, le donne non possono mettere sull'avviso l'ostetrica o il ginecologo per evitare così contagio al bambino durante il parto. Quindi l'ideale è fare un raccolto tutte le donne in fase avanzata di gestazione, e così la Sociedad Española de Ginecología y Obstetricia (SEGO) consiglia di esso.
Se il risultato del tampone vaginale e rettale è stato positivo e donne incinte per infezione da streptococco B, matrona o altro operatore sanitario competente amministreranno è una dose di antibiotico endovenoso (penicillina o ampicillina) ogni quattro-sei ore, da cui iniziare la consegna (quando cominciano le contrazioni regolari ed è dilatata di tre centimetri) fino alla nascita del bambino.
Dove le donne stanno consegna prima della proiezione o avere i risultati dell'essudato, professionisti agirà come se ha avuto l'infezione e vi verrà dato il farmaco.
Con il trattamento adeguato, la malattia insorgenza precoce di neonati è ridotto tra 65% e 86%. Tuttavia, è possibile che gli specialisti di tenere il bambino sotto osservazione nella prima settimana di vita, che è la fase che è considerata il più alto rischio di infezione neonatale.
Articolo contribuito per scopi didattici
Salute e Benessere