Nutrizione in allattamento donne

Nutrizione in allattamento donne

Per ogni donna di partorire è una pietra miliare nella sua vita e, forse, uno dei momenti più importanti da ricordare per sempre, ma dopo questo punto, diventa un altro fondamentale nel rapporto con suo figlio, con il suo partner e la propria maturità come persona ed è il periodo dell'allattamento al seno.
Dopo la nascita, inizia la produzione di prolattina, l'ormone che promuove la secrezione del latte materno, essendo questo processo incoraggiati dalla suzione precoce e frequente del neonato.
E, in mezzo a questo ottovolante di emozioni, sentimenti trovati segnato per danza ormonale, abbiamo un nuovo membro della famiglia e nel processo di recupero dal seno recente. Ora, al centro dell'attenzione e cura è il bambino, naturalmente, ma non dobbiamo prestare attenzione alla madre, suo recupero dal parto e il rapporto con il vostro partner e l'ambiente.

L'allattamento al seno e allattamento artificiale

Nutrizionali deve variare notevolmente a seconda se opta per l'allattamento al seno o allattamento artificiale, attraverso formule di latte adattati al gruppo d'età pediatrico.
È anche possibile combinare entrambi, ma è conveniente sapere che, maggiore sarà la frequenza e la quantità dell'allattamento al seno, più latte produce la madre, poiché c'è un feedback positivo.
Tutti gli organismi che hanno qualcosa da dire sulla salute, salute, alimentazione o pediatria, consigliano l'allattamento al seno esclusivo fino a sei mesi di età. Questo significa che il bambino non avrebbe bisogno di prendere assolutamente nulla più di proprio dell'allattamento al seno a richiesta, nemmeno acqua, perché sarebbe stato sufficiente, correttamente alimentati e idratati.
I benefici dell'allattamento al seno sono molteplici. Tra gli altri, i seguenti:
• Perfetta corrispondenza del potere alle caratteristiche del bambino, entrambi requisiti di età.
• Trasmissione tramite colostro, immunoglobuline, che incoraggino l'immunizzazione del bambino contro le infezioni.
• Potenza richiesta con una maggiore e migliore controllo dal bambino le sensazioni della fame e della sazietà.
• Massima igiene e sicurezza alimentare l'assunzione di produzione, preparazione e latticini.
• Promuovere il legame affettivo madre-figlio.
• Riduzione del sanguinamento dalla madre.
• Migliore controllo del peso della madre e la progressiva riduzione della stessa.
Tuttavia, ci possono essere molteplici motivi per optare per l'allattamento artificiale.

Bisogni nutrizionali in infermieristica

Nel periodo seguente parto, il contenuto calorico della madre deve aumentare in modo significativo, fino a 500 Kcal/giorno, puntato soprattutto il recupero e la produzione di latte materno. Tuttavia, questo non significa che la madre dedicato a mangiare senza controllo per aumentare l'energia dei piatti, ma vuoi controllare la loro dieta e renderlo più concentrato in nutrienti per raggiungere il suo obiettivo: coprire l'aumento calorico delle madre necessità ed esigenze del bambino e incoraggiare l'allattamento al seno.
Né è giusto per avviare rigorose diete ipocaloriche o alimentare molto grave piani, al fine di abbassare il peso guadagnare durante la gravidanza, poiché questo è un processo che richiederà tempo.
Per quanto riguarda le proteine, è necessario aumentare anche il suo consumo per quanto riguarda le raccomandazioni non infermieristica o donne incinte. La destra è 2 g di proteine per peso corporeo al giorno, quando non infermieristica qualcuno è 1 g. Inoltre, è consigliabile dare la priorità dell'uso di proteine di alto valore biologico.
In termini di contenuto di carboidrati e grassi, la raccomandazione è normale e non non c'è nessuna variazione rispetto a una dieta non-infante.
Con una maggiore domanda minerali sono calcio e fosforo, piuttosto logico considerando che partecipano di mineralizzazione dell'osso, lo sviluppo dentale e neurologico del bambino, quindi questi madre minerali li deve fornire attraverso l'allattamento al seno.
Per quanto riguarda vitamine, c'è un aumento diffuso sulla necessità per tutti, sia idrosolubili che liposolubili.
Un'altra parte fondamentale in questa fase è l'idratazione profonda, poiché il latte materno è composto principalmente da acqua e, quindi, le esigenze di aumento di liquido nella madre. Liquidi devono essere presenti nella dieta in quantità di 2, 5-3 litri al giorno, circa.

Alimenti consigliati per la madre durante l'allattamento

Le raccomandazioni di latte in donne che allattano sono aumentati, poiché sono un elemento fondamentale per la mineralizzazione dell'osso del bambino, è consigliabile prendere quattro porzioni al giorno. Inoltre, è preferibile che i latticini sono a basso contenuto di grassi.
Carne deve essere magra ed è adatto per evitare grassi, così come le salsicce.
Rispetto al pesce, sarebbe bene prendere loro almeno quattro volte a settimana e migliore su base giornaliera. Bianco e blu, i suoi benefici sono innumerevoli.
Prendere tre o quattro unità una settimana uovo - un alimento contenente proteine di massima qualità, se non non c' sono nessuna controindicazione, integratori dieta.
Non dimenticare di piantare gli alimenti come cereali, preferibilmente integrali e verdure, con la sua proteina e grasso bassa quantità.
Inoltre, frutta, verdura e ortaggi deve essere presente nella dieta delle donne che allattano, almeno cinque volte al giorno, compreso un agrumi e insalata. Meglio prendere il frutto intero, ben lavati e con la pelle per coprire le raccomandazioni di vitamina e fibra.
Sui grassi, è preferibile che provengono da pesci oleosi, noci o olio extra vergine di oliva e quantità moderata.
Se parliamo di zucchero: cioccolato, dolci, bibite, marmellate, ecc., loro consumo dovrebbe essere indicata in casi specifici, in quanto forniscono 'calorie vuote", cioè energia senza alcun nutrimento supplementare.

Raccomandazioni nutrizionali per donne in allattamento

Ecco alcuni consigli nutrizionali che si dovrebbero continuano nella vostra dieta quotidiana se sei nel periodo dell'allattamento al seno il vostro bambino:
Suddividere la dieta in diversi pasti che non sono molto abbondanti, per non passare troppo tempo a stomaco vuoto, migliorare i livelli e controllo la sensazione di fame.
Idratazione sufficiente: non dovrebbe abbassare i due litri di acqua al giorno (otto navi). L'assunzione di liquido nella proporzione adeguata aiuta a migliorare il transito intestinale, prevenendo l'insorgenza di emorroidi e stipsi, riduce la ritenzione idrica e alitosi (alito maleodorante) e diminuisce la concentrazione dell'urina, quindi c'è meno rischio di sviluppare calcoli renali. Inoltre, corretta idratazione inoltre supporta la salute della pelle e aiuta a ridurre la probabilità di smagliature dall'apparire.
Contributo di iodio: questo minerale si trova in pesce e frutti di mare, quindi è consigliato di prendere questi alimenti quattro volte a settimana. Il pesce ha una proprietà proteiforme simile alla carne e tanto meno quantità di grasso che, in ogni caso, è il grasso più vantaggioso. Se non c'è alcun impedimento a prenderlo, utilizzare sale iodato cottura e condimenti.
Moderare il consumo di sale: non aggiungere sale a tavola, evitare cibi confezionati in salatura cibo orientale, sottaceti, salumi, minestre di busta, ecc.
Controllo il beccare: di cibi dolci o grassi. Se hai fame tra i pasti, scegliete latticini a basso contenuto di grassi, frutta, toast...
Occhio con sapori forti: Tieni presente che ci sono alcuni alimenti, come aglio, cipolla, germogli, asparagi, ecc., che, in alcune donne, può lasciare certi ludo o componenti volatili nel seno di latte causando rigetto dal bambino, a che dispiacciono questi sapori.
Mangiare lentamente, masticare bene il cibo. Non è consigliabile fare pranzo o cena in mezz'ora.
Non fumo o bere alcool
Prendere il sole con moderazione e con protezione al fine di incoraggiare la produzione di vitamina d.
Dove c'è aerofagia (gas), evitare flatulentas verdure (carciofi, cavoli e la sua famiglia), legumi... Per migliorare il problema che è conveniente per metterli in ammollo, rompere la cottura e portarli in pura. Aiuta anche aggiungere cumino a cucinare o prendere un infuso digestivo alla fine del pasto.

Esempio di menu per una madre di professione d'infermiera


1 ° giorno
Menu per le madri che allattano.
Colazione
• Caffè con latte magro.
• Toast integrale con olio extra vergine di oliva.
• 1 pesca.
Metà mattina
• Yogurt con noci.
• Kiwi.
Cibo
• Insalata miscelati.
• Salmone con patate.
• Formaggio fresco con le fragole.
Spuntino
• Caffè con latte magro.
• Panino al Prosciutto Serrano.
Cena
• Riso saltati con verdure.
• Funghi con pomodorini tortilla.
• Anguria.
• Pane integrale.
Recena
• Bicchiere di latte.
• Biscotti maria.

Giorno 2
Menu per le madri che allattano.
Colazione
• Infusione.
• Formaggio fresco con gelatina di mele cotogne.
• Tostato pane con avena.
• Melone.
Metà mattina
• Caffè con latte magro.
• Frittata di patate spiedino.
Cibo
• Pasta con gamberi.
• Bistecca rotonda con funghi.
• Yogurt con ananas.
• Pane integrale.
Spuntino
• Cagliata con miele.
• Biscotti con carne di tacchino luncheon.
Cena
• Spinaci con patate.
• Dorato al forno con limone.
• 2-3 prugne.
• Pane integrale.
Recena
• Bicchiere di latte.
• Biscotti maria.
Articolo contribuito per scopi didattici
Salute e Benessere