Franchi: Confederazione di tribù germaniche | Origine e storia.

Definizione di Franchi

di Cristian Violatti
clip_image001
I Franchi erano una Confederazione di tribù germaniche che originariamente era composto da un mix di gruppi che si stabilì tra il Reno e i fiumi Weser. I due più importanti di queste tribù erano i Ripuari e i sali che ha guidato gli altri. L'origine del nome "Franchi" è dibattuto, come alcuni storici hanno sostenuto un link con la parola inglese "frank" significato "veritiero", mentre gli altri rifiutano questo reclamo, citando l'origine più probabile come "franca o"frakka", la parola germanica/norreno per il giavellotto che franchi favoriti in battaglia. Come i Romani ordinariamente si riferiva a loro come feroci e citato il loro uso dell'ascia gettante (in latino, un francisca), questo è fonte di un altro e, molto probabilmente, per il loro nome. Il loro punto di origine viene rivendicata in opere semi-mitologiche (come la Cronaca di Fredegario del VII secolo CE) come Troy, ma ciò è respinta dagli storici. Hanno formato molto probabilmente loro Confederazione in Germania intorno alla regione di Magonza di moderno-giorno.
Dai al v secolo D.C. in poi, come potere romano declinata nella Gallia del Nord, i franchi ampliato in Belgio e Francia settentrionale. Successivamente, i franchi ripresero il loro processo di espansione e, entro la prima metà del sesto secolo D.C., hanno guadagnato il controllo sopra la parte della Francia centrale e meridionale e una piccola porzione del nord della Spagna. Durante la loro interazione con i Romani, i franchi saccheggiò l'impero romano in numerose occasioni, ma alcuni dei franchi servì anche come soldati dell'esercito romano. Molti potenti capi dei franchi sono menzionati in antichi documenti come Childerico e suo figlio Clodoveo I, che consolidò il potere dei franchi e anche convertiti al cristianesimo. Loro espansione continuò fino al VIII secolo D.C., durante il tempo di Carlo Magno, quando il territorio dei franchi occupata gran parte dell'Europa occidentale.
clip_image002
Centrale Europa v secolo CE

STORIA REMOTA

I franchi compaiono nelle fonti latine per la prima volta nel 257 CE, citato tra i nemici di Roma in Gallia settentrionale. Essi erano una minaccia non solo via terra, ma anche sul mare (i sali eccellendo nel combattimento navale e i Ripuari sulla terra). Alla fine del III secolo D.C., alcuni dei franchi entrati i Sassoni nella parte meridionale del mare del Nord e il canale della Manica, trasformando in predatori, predano rotte di navigazione e saccheggiando anche la costa della Britannia e della Gallia. Sotto il dominio dell'imperatore Maximianus, Romani ha firmato un trattato con i franchi nel 287 CE; come parte dell'accordo, parecchi franchi divennero arruolati nell'esercito romano. La presenza dei franchi sotto romano servizio aumentato fino alla fine, durante l'IV secolo D.C., i franchi furono il più grande contingente non romani della forza di combattimento occidentale romana. Interessante, alcuni franchi ha tenuto il loro status sia all'interno del Frankish e la gerarchia romana, come il re Mallobaudes, che ha avuto una carriera lunga militare nell'esercito romano e viene anche descritto come un re dei franchi. Di 350 CE, i franchi avevano già una solida presenza nel nordest Gallia, ma durante la seconda metà del quinto secolo D.C., sotto la guida di Childerico (c. 440 – 481/482), quando hanno avviato un'altra fase di espansione e divenne una grande potenza.
clip_image003
Mappa dei regni Frankish annuncio 481-511
Nel 451 Attila l'Unno CE, invase la Gallia, e i Franchi si unì romani e Visigoti per resistere all'invasione. Conquista di Attila è stata interrotta nel giugno 451 CE nella battaglia delle pianure Catalaunici, nell'odierna Francia, e si ritirò dalla Gallia. Franchi ha continuato a fornire supporto militare a Roma per combattere contro nemici imperiali, tra cui i Visigoti 463 CE e i Sassoni a Angiers in 469 CE.

ESPANSIONE DEI FRANCHI

Nel 481 CE franchi aveva un nuovo sovrano: Clodoveo I (466-511/513 CE), figlio di Childerico, che avrebbe trovato la dinastia merovingia. Nominato re alla giovane età di 15, Clovis è diventato un potente sovrano che ha approfittato dell'ordine romano morente. Come già nel 486 CE, riuscì a spingere i confini del Regno dei Franchi della Loira, nella Francia centrale. Combattendo contro i Romani e barbari allo stesso modo, egli estese il Regno Frankish e consolidò il suo potere di conquistare la Gallia e si unifica sotto il dominio della sua dinastia merovingia; i suoi discendenti avrebbe governato gran parte della Gallia per i prossimi 200 anni.
Dalla loro origine modesta come una Confederazione di tribù, i franchi rosa per diventare la più potente entità politica dopo il declino della Roma in Europa occidentale.
La dinastia merovingia era una stirpe dei franchi che aveva già stabilita di Childerico. Al fine di sostenere l'unicità dei Merovingi, i Franchi si avvicinò con un account fittizio circa l'origine del lignaggio di Childerico. Questa storia è iniziata con una creatura Toro, che aveva accoppiato nelle acque di mare con la moglie di Clodio, un nobile Frankish. La donna partorì Merovech, il semi-leggendario fondatore della dinastia merovingia, che doveva per essere il padre di Childerico. Come con i conti dei franchi provenienti da Troia con il re Priamo come loro antenato, questa storia è stata creata per fornire un pedigree nobile per Childerico in armonia con antichi racconti Pagani per quanto riguarda le nascite di semidei.
clip_image004
Territorio dei franchi nel 555
I Franchi erano pagani, a differenza della maggioranza delle tribù barbariche entrare i territori romani intorno a questo tempo che seguivano il cristianesimo ariano. Durante il periodo di Childerico, secondo fonti antiche, i Franchi erano ancora in gran parte pagani e solo convertirono al cristianesimo dopo sotto Clodoveo I. prova trovati presso il sito della tomba di Childerico, scoperto nel 1653 CE, suggeriscono la pratica di riti pagani sotto forma di tracce di sacrifici di cavallo. Gregorio di Tours sostiene che i franchi
[...] idoli di moda per se stessi fuori degli uccelli e delle bestie: queste hanno adorato al posto di Dio e a questi hanno fatto i loro sacrifici. (Historia Francorum, prenotare 02.10)
Gregorio riporta anche che i franchi convertito al cristianesimo cattolico durante il Regno di Clodoveo I, che si era convertito dopo aver sposato la Clotild principessa burgunda e dopo aver sconfitto gli Alemanni circa 496 CE, una vittoria che è stata attribuita alla volontà di Dio. La data esatta per questa conversione è ancora materia di dibattito, con alcuni storici già ponendola come 486 CE. Clodoveo aveva buone ragioni politiche per questa conversione; renderebbe l'assimilazione dei Gallo-romani conquistati molto più facile e, allo stesso tempo, stava cercando di ottenere il sostegno dell'Impero romano d'Oriente.
Con il tempo Clodoveo morì, diversi aspetti del Regno Frankish, come lingua, credenze religiose e legge, erano un mix di culture germanica e romana. Franchi anche conservato diverse industrie manifatturiere romana e applicate la tradizione artigianale germanica nella loro arte e architettura. Seguito personalizzato dei franchi, il controllo del Regno ai figli di Clodoveo, che avevano quattro figli maschi, e ognuno di loro ha preso il controllo di una parte del Regno Frankish. Teodorico I, figlio primogenito di Clovis', oscurato in potenza il resto dei suoi fratelli, e gli successe nel 533 CE da suo figlio Teodeberto, che in questo periodo controllava la riva occidentale del Reno dal mare del Nord alle Alpi.
clip_image005
Battesimo di Clodoveo I

CONQUISTA dell'Italia settentrionale & TUMULTO politico

L'imperatore bizantino Giustiniano I, che era determinato a riconquistare la perduta metà occidentale dell'Impero romano, ha inviato una grande forza militare per riconquistare l'Italia dai Goti nel 536 CE. Teodeberto ha approfittato di questa situazione sostenendo entrambi i lati e offerto aiuto sia ai Romani che per gli Ostrogoti. I franchi presero il controllo della Provenza dagli Ostrogoti, che erano in grado di difenderlo, e nel 539 CE entrato nord Italia, saccheggiò Milano e occuparono gran parte della Liguria. Una forza di circa 100.000 uomini è segnalata sotto Teodeberto. Un rapporto scritto dallo storico Procopio per quanto riguarda gli eventi di questo tempo è giunto fino a noi e sostiene che i franchi
... .began a sacrificare le donne e i bambini dei Goti che avevano trovato a portata di mano e gettare i loro corpi nel fiume come primizia della guerra. Per questi barbari, anche se erano diventati cristiani, preservare la maggior parte della loro antica religione; per essi ancora fanno sacrifici umani e altri sacrifici di natura diabolica, ed è in relazione con questi che fanno le loro profezie.
(De Bello Gothico, 6.25.1-18)
Teobaldo, figlio di Teodeberto, succedette al padre nel 548 CE. Sotto la pressione dei bizantini, Theodebald ha dovuto dare loro il controllo dell'Italia settentrionale nel 548 CE. Theodebald morto nel 555 CE e il suo potere trasmesso al suo prozio, Clothar I, che poi divenne re di tutti i Franchi fino alla sua morte nel 561 CE. Il Regno Frankish è stato ancora una volta divisa in quattro, come ogni parte del regno era controllato da uno dei quattro figli di Teobaldo: Cariberto I, Sigeberto I, Chilperico I e Guntram, ciascuno basato in una residenza reale a Parigi, Reims, Soissons e Orleans. Questa nuova struttura politica ha dimostrato di essere instabile e soggetto a dispute territoriali tra i sovrani dei franchi. Quando Charibet morì nel 567 CE, guerra civile scoppiata tra Sigeberto e Chilperico quando sia sostenuto il controllo della stessa area di Poitiers e Tours. Simili conflitti e dispute scoppiarono durante i seguenti anni. A seguito di divisioni e sconvolgimenti politici, quattro regni si fusero in tre sub-regni: Austrasia, Neustria e Borgogna.

ALLA fine dei MEROVINGI & transizione medievale

Nonostante questa nuova divisione, conflitto tra i poteri politici dei franchi rimase, alternando periodi di pace e di guerra. Nel 613 CE, i Franchi erano ancora Unite sotto la regola di Clotario II, figlio di Chilperico. Ulteriori divisioni minarono la stabilità del Regno Frankish e lotte intestine intensificate. La battaglia di Terty nel 687 marcato CE, tra Austrasia su un lato di Neustria e Borgogna, da altro, il punto di non ritorno: la perdita di potere era irreversibile, e l'autorità dei re Franchi è diminuito gradualmente fino a quando l'ultimo sovrano merovingio fu infine deposto da Papa Zachary nel 752 CE.
Questo segnalato alla fine della dinastia merovingia e l'inizio di una nuova regola dinastica, carolingio, quando Pipino il breve fu nominato re dei franchi nel 754 CE e successivamente venne succeduto da suo figlio Carlo Magno nel 768 CE. Dopo che il sovrano longobardo desiderio minacciato papa Hadrian, Carlo Magno entrò Italia, impegnato Longobardi e li sconfisse nel 774 CE. Franchi ha sciolto il governo centrale di Lombard, annesse il territorio lombardo ed il longobardo cultura lentamente è stato mescolato con quello dei franchi. I franchi sarebbe entrato in epoca medievale che occupa la maggior parte dell'Europa occidentale e con Carlo Magno come loro re.
Dalla loro origine modesta come una Confederazione di tribù, i franchi rosa per diventare la più potente entità politica dopo il declino della Roma in Europa occidentale. Durante secoli di espansione, i franchi riuscì ad assorbire un certo numero di gruppi differenti nel loro tessuto culturale, tra cui il continentale sassoni, Gallo-romani, Alemanni, Avari e Longobardi. L'origine dell'Europa medievale non solo deve essere trovato nel tardo impero romano ma anche nella vita e nella storia di molti "popoli barbari" come i franchi, che lo aiutarono a rinominare le nazioni d'Europa e ridisegnare la mappa.

Scritto da Cristian Violatti, pubblicato il 23 dicembre 2014 con la seguente licenza: Creative Commons: attribuzione-non commerciale-Condividi allo stesso modo. Questa licenza consente di altri remix, tweak e costruire su questo contenuto non commerciale, purché essi autore di credito e loro nuove creazioni sotto le identiche condizioni di licenza.

Bibliografia

  • Bahn, p. il pinguino nuovo dizionario di archeologia. Pinguino, 2004.
  • Cunliffe, B. (ed). L'Oxford storia illustrata della Europa preistorica. Oxford University Press, 2001.
  • Cunliffe, b. Europa tra gli oceani. Yale University Press, 2011.
  • Darvill, T. Concise Oxford Dictionary of Archaeology. Oxford University Press, 2008.
  • Durant, w. età di fede. Bene Communications, 1997.
  • Halsall, g. migrazioni barbariche e l'Occidente romano, 376-568. Pressa dell'Università di Cambridge, 20014.
  • Maas, M. (ed). Il compagno de Cambridge all'età di Attila. Pressa dell'Università di Cambridge, 2014.
  • Mitchell, S. una storia del tardo impero romano, annuncio 284-641. Wiley-Blackwell, 2014.
Tradotto dal sito web: Ancient History Encyclopedia sotto Licenza Creative Commons.