Passa ai contenuti principali

Familiarizz conare le vostre zone Erogenous

Il nostro corpo è dotato di numerose regioni cui stimolazione può essere molto piacevole, il coraggio di scoprire le vostre zone erogenous con mappa dettagliata di piacere.

Zone erogene

La pelle è l'organo più grande dell'essere umano ed è capace di farci percepire sensazioni diverse attraverso il tatto. Tutto il nostro corpo è dotato di numerose terminazioni nervose in grado di rispondere a stimoli di vario genere, offrendoci una tela bianca per creare la nostra mappa del piacere.
Chiamato zone erogene sono quelle parti del nostro corpo a una maggiore ricettività, quindi attivazione corretta può essere altamente piacevole. Imparare come stimolare queste aree e loro scoprire in noi stessi, sarà un esercizio interessante che, senza dubbio, contribuirà molto positivamente l' esperienza sessuale.
Fuoco genitale eccessivo, mancanza di preamboli o fissaggio a raggiungere l'orgasmo durante incontri sessuali limitare il cast enorme di possibilità che ci ha offerto dai sensi, limitando la ricerca del piacere e riducendo erroneamente l'Atlante di soddisfazione.
Avete il coraggio di ampliare i vostri orizzonti? Nelle righe seguenti vi daremo le chiavi che è necessario iniziare la pittura, ma ricordo; ogni persona è un mondo, ci piace di nessuna scrittura e cosa amare qualcuno altro può detesto. Come sempre, una buona comunicazione con il vostro partner sarà vostro grande alleato così che insieme si può scoprire quello che più ti soddisfatta. Preparare i pennelli... cominciano a scoprire le nostre zone erogene!

Mappa delle zone erogene

C'è molto mistero intorno le zone erogene e la sua posizione. Miti di Rob, la prima cosa sarà saremo li ha classificati in zone erogene primarie e zone erogene secondarie per una migliore comprensione:
Le zone erogene primarie aludirán alla zona genitale, area prevalentemente sensibile della nostra anatomia che è in grado di evocare una risposta sessuale forte. Essi saranno principalmente la vagina e il clitoride pene negli uomini e donne.
Zone erogene secondarie contengono un riferimento alle parti reattive che tendono a variare da una persona a altra e che costituiscono uno spuntino perfetto pieno di sensualità, capace di arricchire il menù di un buon incontro sessuale.
Poi citiamo alcune delle zone erogene secondarie più diffuse e popolare, ma sai che ovunque nel vostro corpo possono essere sensibili per la gioia. Esperienze, test... provalo! Sicuro che siete in grado di aumentare questa lista.
  • Bocca: la bocca, comprese le labbra e lingua, è uno degli strumenti che offre maggiori possibilità nel sesso. Baciare, leccare, mordere... lasciate che la vostra immaginazione e dargli l'importanza che merita, ci sono mille modi per usarlo!
  • Le orecchie: lobi e la parte posteriore dello stesso sono le più sensibili che parti. Oltre a suonare con loro anche si possono usare per sussurrare parole sexy e ulteriormente intensificato l'eccitazione. Un organo polifunzionale dove questo è.
  • Collo, sulla nuca del collo, spalle e schiena: ideale per un buon massaggio, non credi? Può essere uno dei migliori modi per iniziare un incontro erotico, rompere il ghiaccio e anche rilassarsi di più possono chiedere!
  • Seni e capezzoli: mentre per gli uomini e le donne può essere soddisfacente, seni e capezzoli tendono ad essere particolarmente stimolante per loro, raggiungendo un massimo stato di eccitazione applicando carezze adatti... controlla!
  • Cosce: soprattutto all'interno di essi, avete notato il soft è? Certo che è un piacere che entrambi accarezzare come essere amato in quella zona, giocare per ottenere vicino ai suoi genitali e poi inverte. Pericolo! Alta tensione!
  • Perineo: presento quella zona del tuo corpo chiamato 'perineo', lo sai? È l'area che si estende tra l'anno e la vagina o scroto. Stimolare e può essere molto piacevole, poiché ha molte terminazioni nervose, hai il coraggio di provare?
  • Testicoli: non dimenticate i testicoli durante incontri sessuali, perché molti uomini manifestano il Super sentirli producendo i tratti in questa zona. Che sì, con delicatezza!
  • Glutei e anno: tendono a non dimenticare i glutei nelle nostre pratiche sessuali, perché può essere un piacere al tatto per quanto riguarda la vista, ma... e anno, sono top secret per voi? Si potrebbe desiderare di sapere che questa zona è altamente innervata, quindi può diventare molto sensibile...

Come stimolare le zone erogene

Ora sappiamo dove possiamo iniziare ad esplorare le nostre zone erogene, ma... come? Molto semplice, l'imagination au pouvoir!
Questo meraviglioso senso del tatto offre diversi modi per godere. Gioca con le sue innumerevoli qualità; modula la pressione del tuo tocco, sperimentare con diverse texture, utilizzare diverse temperature.
Per stimolare le zone erogene, oltre che il proprio corpo, è inoltre possibile aggiungere alcuni oggetti per le vostre pratiche sessuali; circa morbido toccando una penna o la delicatezza della seta, si potrebbe voler setola la vostra pelle con ghiaccio freddo o addolcire la scena con un po' di cioccolato caldo sul suo corpo che si lamerás poi. Suona bene, giusto?
Come vedete, le combinazioni per stimolare le nostre zone erogene sono infinite, basta creare un buon ambiente e portare fuori il nostro lato più erotico. Lasciatevi andare dalla mappa del piacere, cosa stai aspettando?
Articolo contribuito per scopi didattici
Salute e Benessere

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…