Definizione e significato di Espressionismo | Concetto e Che cos'è.

Che cosa è Espressionismo?


È un tipo di arte che si concentra sull'espresso un'idea in particolare. Il termine "Espressionismo" usato per la prima volta dal critico austriaco Hermann Bahr e cercò di fare un contrasto con l'impressionismo. Tuttavia il movimento aveva già 11 anni quando fu "battezzato" pure. Suoi inizi risalgono a chiudere al 1905, quando un gruppo di artisti tedeschi creata per rivitalizzare l'arte tedesca, che da allora era caduto in una sorta di letargo, con l'emergere di molti movimenti di tutto il mondo.

È il primo movimento "d'avanguardia" in Germania, in Francia hanno Fauvismo che nacque al tempo stesso e dunque condivide l'onore del mondo. Il gruppo si chiamava "Die Brücke" (il ponte) e la sua preoccupazione principale è di trasmettere un'idea, per cui entrambi ricorrere ad elementi formali dell'arte come estetica e plastica, ma facilmente abbandonare li per dare forza all'idea che è importante.

C'è un elemento che è sempre presente nell'espressionismo, e questa è la deformazione, come nel Cubismo, fauvismo e Surrealismo. Per questo motivo alcuni movimenti sono stati denominati espressionisti ma presto erano la chiara differenza. Molti vedono Goya, Daumier, van Gogh e Gauguin ai predecessori del movimento, che, in particolare, vorrei dire che forse van Gogh, ma non così tanto gli altri, ciò che non può essere negato è che del "Ponte" sono stati pesantemente influenzati da alcune delle opere di questi artisti, fino a imitarli, chiaro nella sua strada.

Quando uno vede un lavoro espressionista è con un colorante di marcatura, ruvido e con i segni di una critica, per l'azienda o per il particolare comportamento di una persona (tra cui l'artista stesso). Non è raro che essi esprimono preoccupazioni ed e la sofferenza dell'anima, sia l'artista e gli altri, che si è sempre alla ricerca di una particolare idea su cui si concentra tutto il lavoro. Questo ci fa capire perché vari movimenti d'avanguardia si fondono con l'espressionismo.

All'interno il primo Espressionismo sono Ernets Ludwing Kirchner, Fritz Bleyl e Karl Schmidt-Rottluff, Erich Haeckel. Negli anni tra le due guerre, il movimento ha preso un tono spiccatamente violento ma questo tradotto in una critica della guerra. Georg Grosz, Gutiérrez Solana e il famoso Modigliani sono rappresentanti di questa tappa. Molti hanno alcune riserve su Modigliani, ma per tutto ciò che c'è "Papisti".
Traduzido per scopi educativi
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano