Passa ai contenuti principali

Definizione e significato di Feudalesimo | Concetto e Che cos'è.


Che cos'è il Feudalesimo?

Feudalesimo era un sistema di governo che ha prevalso in quello che viene chiamato Medioevo e quel tubo loro principi negli ultimi due secoli del Medioevo. Questo influenzato tutte le forme di espressione cultura e sociale di quel tempo. Molte persone pensano che il feudalesimo comincia con il Sacro Romano Impero di Carlo Magno. la verità è che i suoi inizi sono nell'impero romano: quando ha raggiunto il suo massimo splendore dell'impero divenne ingovernabile perché aveva un'enorme burocrazia, l'esercito che proteggevano i confini lunghi (ha dovuto pagare, poiché in larga misura era mercenari) e la caduta della produzione fa che le tasse ancora più costose di imperatori e lo stato perde la sua funzione protettivaRegolamento e governance.

Agricoltori, non pagando le tasse, vendute le loro terre e poderi formate. At l'unica volta che ci sono stati molti contadini liberi e non erano sufficiente per consentire la produzione e pagare queste tasse. L'impero è smembrato e visualizzate una serie di piccoli regni e città stato. Ecco dove è importante, fa una serie di alleanze (contratti) dove si farebbe terra dà agli alleati in cambio di fedeltà, le tasse e il feudatario Carlo Magno è carica delle esigenze del suo feudo. I vassalli che erano sotto il feudatario ha curano la produzione e la manutenzione di quasi tutti in cambio la protezione del signore feudale.

Oltre a questo aveva il diritto di reclutare un esercito tra i suoi vassalli e generalmente aveva un potere molto dispotico. Chiesa fonda l'ordine della cavalleria per fermare proprio questi eccessi relativi al feudalesimo, che in definitiva non era del tutto riuscito, ma che se regolata molto il potere dei feudatari, un esempio erano i Templari, che la rimozione di tutte la leggenda che circonda questo ordine, divennero i banchieri dell'Europa, prestiti senza interesse per i poveri e con certi "usura" ai principi, questo ha condotto per la voce che ha posseduto l'immensa fortuna che alcuni nobili tentò di impadronirsi con qualsiasi pretesto, quando l'ordine fu sciolto scoperto che non c'erano nessun tali Fortune.

In a quel tempo era la Chiesa che aveva la padella per il manico, tutto ciò che era rimasto dell'Impero romano solo la Chiesa ha mantenuto una struttura organizzata e funzionale, che copre tutta l'Europa. Suoi vescovi spesso avevano titoli nobiliari ed esercitato il potere temporale sia il divino nelle loro diocesi, raccogliendo una tassa o decima, che come al solito in alcuni luoghi era grande e in altri non. Per il potere centrale della Chiesa rappresentata dal Papa, ha significato una ricchezza alcune volte prima di vista e questa corruzione e molti eccessi che sono stati denunciati per lungo tempo. Alla fine il feudalesimo è una sorta di contratto tra agricoltori, signori feudali e loro governanti al fine di ottenere la protezione e la caduta dell'Impero romano, che tuttavia ha significato un nuovo ordine e l'ordine di per sé molto perfezionato (in un altro modo di spiegare tanti secoli di feudalesimo) e che finisce per innescare la monarchia assolutista del Rinascimento.
Traduzido per scopi educativi
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…