Passa ai contenuti principali

Definizione e significato di Tastiera | Concetto e Che cos'è.


Riguardo la Tastiera?

Elettronica o tastiera sintetizzatore (rigorosamente anche se questo è un sottogenere come vedremo), è uno strumento di chiavi, il cui suono è generato o amplificata dall'azione dei dispositivi elettronici. Professionalmente, questo strumento è conosciuto semplicemente come "tastiera", poiché il termine "tastiera elettronica" è attualmente utilizzato per nominare tastiere utilizzate da amatori e bambini da basso costo commerciale. Non confondere una tastiera a buon mercato con un professionista, il primo è la qualità del suono più piccola e molto limitata. Tuttavia, le tastiere comuni, sono spesso utilizzati da musicisti professionisti poiché vengono programmati con nuove funzionalità fornite dai più recenti progressi di computer, di tastiere professionale, fatte anni prima, ancora non incluse.

Tastiere sono composti principalmente da: una tastiera musica, un utente dell'interfaccia software, un generatore di ritmi e corde, un generatore di suono e un amplificatore e l'altoparlante. La tastiera musica funziona con un sistema elettro-meccanico che collega gli interruttori quando si preme un tasto, producendo le note o il suono dello strumento. Software di interfaccia utente è un programma che viene di solito in un chip, che consente all'utente di interagire con i controlli e menu dello strumento; usando questo software, l'utente può selezionare diversi tipi di suono (pianoforte, organo, flauto), effetti come "eco" o "hold" e molte altre applicazioni. Generatore accordi e ritmi è un altro software che consente di produrre diversi ritmi e corda di comandi MIDI. Generatore di suono è costituito da un modulo di suono elettronico che è contenuto in un chip con una capacità di accettare i comandi MIDI e produrre suoni.

La tastiera è uno strumento molto utile, che con vari suoni incorporati, consente il tastierista creare musica varie e diverse correnti. Inoltre può possiedono altre funzioni, come l'opzione che consente di effettuare registrazioni delle creazioni musicale per poi ascoltare questa registrazione, che è utile per la pratica e la composizione. Inoltre ha uno schermo molto utile, che serve a osservare le regolazioni che sono stati fatti e così tenere traccia delle attività. Consiste in una variazione di queste tastiere sintetizzatori, che permettono la creazione di nuovi suoni basato su altri già creata o da zero, regolando le onde sonore in una speciale per quell'interfaccia.

Le migliori tastiere permettono di toccare più di dieci tasti contemporaneamente e anche suonare strumenti diversi allo stesso tempo diverso. Una buona tastiera avrà ora anche la sensibilità al tocco, regolare il volume della nota suonata secondo la pressione e la velocità con cui viene premuto il pad. Tra i più noti produttori di tastiere elettroniche abbiamo trovato Kawai, Korg, Roland, Yamaha, Ensoniq e Casio.

Tra tastieristi notevoli troviamo Yanni, Kitaro, Rick Wakeman, Keith Emerson, John Paul Jones, Ray Manzarek, Steve Winwood, Billy Preston, Richard Wright, Gregg Allman, Tony Banks e Jon Lord.
Traduzido per scopi educativi
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…