Definizione e significato di Realismo Magico | Concetto e Che cos'è.

Che cosa è il Realismo Magico?


Realismo magico è una corrente artistica che elementi magici o situazioni illogiche, confrontato con altre opere considerate più realistico o normale. Sviluppato nella metà del XX secolo, la sua espressione era soprattutto attraverso la letteratura, anche se comprendeva anche la pittura e le riprese.

Il termine realismo magico è stato usato per la prima volta nel 1925, dal critico tedesco Franz Roh, che si riferiva a un particolare stile di pittura. Successivamente, è stato usato per descrivere lo stile di alcuni pittori americani come Paul Cadmus, Ivan Albright e George Tooker, tra gli altri artisti dei decenni del 1940 e 1950. È importante ricordare che, a differenza dell'uso del termine nella letteratura, quando descrive le arti visive, non si riferisce a quadri con elementi magici e illogico, ma realistici estremo e, a volte, mondana.

Importante sono stati gli scrittori Alejo Carpentier, Borges e Juan Rulfo, che con i suoi primi lavori furono in grado di influenzare il Boom latinoamericano degli anni sessanta. Si dice che il primo lavoro di realismo magico è stato Pedro Páramo de Juan Rulfo. Importante era anche il lavoro di Isabel Allende, "La casa degli spiriti" e Gabriel García Márquez, "cent'anni di solitudine", che sono stati successi per la vendita in tutto il mondo. Infatti, quest'ultimo è spesso considerato il migliore esponente del realismo magico, tra cui anche le sue opere "L'autunno del patriarca" e "Cronache di una morte annunciata". Di fuori dell'America Latina, realismo magico influenzato le opere di autori quali italiana Italo Calvino, ceco Milan Kundera e Salman Rushdie inglese.

Per quanto riguarda le riprese sono alcune storie di Woody Allen, che può essere visto all'interno del realismo magico. Highlights "Zelig", "La rosa viola del Cairo", "Alice", "ombre e nebbia" e "La maledizione dello Scorpione di giada".

Le opere del realismo magico sono caratterizzate da alcuni elementi presenti in essi: ci sono oggetti magici che personaggi considerati normali; gli elementi magici possono intuire ma non spiegato; Esso contiene più narratori che possono essere il primi, secondo e terze persone; il tempo può essere distorta e viene percepito come ciclico e non lineare; tutti i giorni si trasformano in esperienze che possono essere soprannaturale; i personaggi possono rivivere; le scene sono per lo più americane. Quanto sopra sono solo alcuni degli elementi di realismo magico.

Caratteristiche di realismo magico includono quanto segue: questioni, c'è diversità di epoche storiche, un'essenza cultura del meticciato e pre-colombiani elementi ai loro valori mitologici. Per quanto riguarda i personaggi, hanno spesso viaggi che sono non solo fisica, ma anche il cambiamento di spazio-tempo. Per quanto riguarda il tempo, può essere cronologico (con un corso logico), statico (tempo si ferma come se non fosse importante), invertite (notte, giorno è), e ci possono essere anche una rottura degli aerei del tempo (il presente è mescolato con il passato e il futuro).
Traduzido per scopi educativi
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano