Definizione e significato di Pop Art | Concetto e Che cos'è.

Che cosa è pop art?


Arte pop o Pop art è un movimento di arte visiva, che è nato sia in Inghilterra che negli Stati Uniti nel 1950. Alcuni artisti è emerso come una reazione contro l'espressionismo astratto, che ha ritenuto che non fosse comprensibile per la persona media. Pop Art è stato caratterizzato tramite temi e tecniche basate sulla cultura popolare di massa come la pubblicità, fumetti e altri oggetti culturali.

Il termine "Pop Art" è accreditato per il critico britannico Lawrence Alloway, che parlava così popolare nel suo saggio le arti e l'arte nel 1958, i Mass Media (le arti e i mass media). Tuttavia, il movimento è nato a Londra, in Inghilterra, con un lavoro di Richard Hamilton, chiamato "che cosa è ciò che rende oggi così diverse case, così divertente?", un collage che è considerato la prima opera della Pop art.

Nel 1952, ha creato a Londra, il gruppo indipendente, considerato il precursore della Pop art. Era un gruppo di giovani artisti, tra cui pittori, scultori, architetti, scrittori e critici che hanno sfidato il modernista attuale prevalente al momento e anche ciò che persone tradizionalmente considerate belle arti. Tutti i suoi membri, che includeva Paolozzi, Hamilton e Alloway, erano motivati dall'interesse per la cultura urbana della produzione di massa come film, musica pop, pubblicità, ecc. Alla prima riunione del gruppo, Paolozzi ha tenuto un discorso utilizzando una serie di collage chiamato cuccetta!, che comprendeva diversi oggetti popolari della cultura americana come pubblicità, personaggi da fumetti, copertine di riviste e altri materiali grafici di produzione di massa. Dopo questa presentazione, il gruppo continuò concentrandosi sulla cultura popolare degli Stati Uniti. Hanno presentato per la prima volta questa arte in Mostra "Questo è domani" presso la Whitechapel Art Gallery nel 1956. Nel 1961, Pop Art è stato introdotto al pubblico con opere di artisti come David Hockney, Allen Jones, R.B. Kitaj, Derek Boshier e Peter Phillips.

Come per la Pop Art di Stati Uniti, iniziato alla fine degli anni cinquanta e aveva una grande forza nel 1960, mentre è stato pesantemente criticato a causa dell'importanza che ebbe su ogni aspetto dell'artistico, espressionismo astratto. Pop Art americana ha adottato molti elementi di arte moderna e ha avuto un livello molto sofisticato. Ha differito da della Pop Art britannica, essendo molto più aggressiva e con maggiore forza, mentre i britannici sono più focalizzati sul sentimentale e divertente. Molto utile è stato il fatto che questo stile di arte era puramente americano, che il paese era ben accettato a causa della costante competizione che esisteva con tutta europea. Nel 1965, ha tenuto una grande esposizione nel centro di arte di Milwaukee, chiamato "La Pop Art e la tradizione americana". Evidenziato artisti come Jasper Johns e Robert Rauschenberg, come i precursori del movimento e gli altri come Roy Lichtenstein, Andy Warhol, Roy Rosenquist e Tom Weselman, tra gli altri.

Gli artisti della Pop Art sono stati caratterizzati da vernice nel linguaggio figurativo, soggetti prelevati dalla società dei consumi, soggetti e oggetti che più interessa persone, mostrando quelle immagini in una forma d'arte. Ha usato le immagini che utilizzate per essere considerato indegno per arte pubblicitaria, manifesti, riviste, giornali, cartoni di bevande come Coca-Cola, pacchetti di sigarette, immagini del cinema o televisione, ecc.

Un esempio di chiara e molto rappresentativo della Pop Art è l'artista Andy Warhol, che ha dipinto opere considerate capolavori da fotografie. I più noti sono "Marilyn Monroe", "Elvis Presley" e "200 lattine di zuppa Campbell", tra gli altri. Altro grande rappresentante fu Roy Lichtenstein, incentrata sul fare arte ispirata al fumetto, con un sacco di colore e di umorismo. Infatti, è riconosciuto per aver reso il fumetto, un'arte. Brani come "Il bacio", "Crack" e altri.
Traduzido per scopi educativi
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano