Definizione e significato di Democrazia | Concetto e Che cos'è.

Che cosa è la Democrazia?


La democrazia è il sistema di governo, in cui la sovranità del potere risiede ed è sostenuta, in città. È questo, attraverso elezioni dirette o indirette, che scelgono le principali autorità del paese. È anche le persone che possono cambiare o ratificare queste stesse autorità, nelle seguenti elezioni popolari. Per questo motivo il raggio di greci della democrazia, come governo del popolo; in realtà questo è il suo significato letterale.

Quindi, come può essere a forma di una democrazia diretta, dove le persone sono che prende tutti gli Executive e decisioni legislative o democrazia rappresentativa, dove persone attraverso il voto popolare scegliere l'autorità che rappresenta la cittadinanza, nel processo decisionale.

Oggi, la maggior parte dei sistemi democratici, operare tramite rappresentazione; Possiamo immaginare quanto sia complicato sarebbe altrimenti, con l'attuale popolazione dei paesi.

All'interno della democrazia, coloro che hanno la benedizione, a ricoprire cariche pubbliche, sono i membri dei poteri politici. Così, partiti politici, sono coloro che promuovere e rafforzare la democrazia. Attraverso le loro azioni e l'alimentazione dei partecipanti, chi sceglierà attraverso diverse elezioni, le cariche dei poteri esecutivo e legislativo, nelle nazioni più democratiche. Anche quando, in alcuni casi, la cittadinanza, può anche scegliere alcuni membri del potere giudiziario.

Così, come la separazione dei poteri dello stato, è uno dei pilastri fondamentali di ogni democrazia. Ciascuno di essi è indipendente e non c'è un costante controllo di uno rispetto a altro. Che è nel controllo sopra facendo la stessa cosa e prevenire casi di corruzione o illegalità Purtroppo, in alcuni casi, questi poteri saranno colludere e corruzione diventa diffuso, come vediamo ancora in alcuni paesi, particolarmente in coloro che sono in via di sviluppo.

Per quanto riguarda la storia della democrazia, questo risale all'antica Grecia. Dal 1500, prima di Cristo, è nato questo sistema di governo, attraverso la creazione dell'Assemblea del popolo, all'interno della polis o città ellenica.

Ciò si verifica a causa delle piccole dimensioni della polis, dopo di che, la popolazione allo stesso tempo era piccola. Così, come tutti i cittadini gli uomini libero, poteva partecipare all'Assemblea. In questo modo, ognuno di essi, alternativamente, potrebbe occupare una delle posizioni burocratiche di questa casa. Quindi, che questo sistema di governo, non era rappresentativo, ma si è agito, per mezzo di democrazia diretta. Contro ciascuna delle decisioni, la maggior parte degli elettori, è stato deciso sui soggetti.

Rispetto alla cultura romana, questo era un sistema democratico, ma di carattere rappresentativo. Almeno nelle posizioni esecutive. Il legislatore, egli era già costituito, dai senatori, che non sono stati eletti. Allo stesso modo, molti degli uffici pubblici, sono stati scelti attraverso l'elezione diretta. Coloro che hanno votato inizialmente erano cittadini con diritti; ulteriormente, a proposito, potrebbe votare il volgare.

Nel Medioevo, il concetto di democrazia, praticamente scomparso. Quasi tutti i governi erano aristocratici, formata da monarchie. Una delle poche eccezioni, formò i Cantoni svizzeri, nel XIII secolo.

Al 1688 in Inghilterra, vince la democrazia, mediante il principio della libertà di discussione, che era principalmente esercitato dal Parlamento. Così, sicuramente è stata una monarchia parlamentare.

Così, dal XVIII secolo, molti filosofi europei, è stato considerato democrazia, come la possibilità della gente, scegliere il governo prevalente. La rivoluzione americana nel 1776 e la rivoluzione francese nel 1789, ha portato l'espansione finale delle idee libertarie e la creazione di una cultura democratica, in tutto l'Occidente. Situazioni che ha profondamente segnato i destini politici di molte nazioni nel XIX secolo.

Così, come a democrazia rappresentativa, presente, è il sistema più utilizzato al mondo, per guidare i disegni delle Nazioni. È pertanto, che è considerato democrazia, il sistema di governo meno dannose, per la gestione degli affari di stato, rispetto ad altri sistemi che sono esistiti o sono stati progettati.

Una frase che ha segnato profondamente la concezione che è democrazia, è che citato Abraham Lincoln, durante la Guerra civile degli Stati Uniti, che ha detto che i governi sono del popolo, dal popolo e per il popolo.

All'interno di ogni democrazia che afane essere, deve essere una magna charta o costituzione. Che deve essere la madre del diritto, di cui tutte le leggi della nazione, deve regolamentare e subordinati
Traduzido per scopi educativi
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano