Definizione e significato di Clarinetto | Concetto e Che cos'è.


Che cosa è il Clarinetto?

Il clarinetto è uno strumento di vento musicale. Come parte della famiglia dello strumento in legno, è specialmente fabbricata con ebano. Esso è costituito da un tubo cilindrico con fori che sono collegati con le dita o chiavi. È uno dei principali strumenti di un'orchestra.

Il clarinetto è un'evoluzione di uno strumento che era molto popolare in Francia chiamato Chalumeau. Ha consistito di un cilindro di legno con sette fori e una lingua. Nel VII secolo, Johann Denner iniziò una serie di studi e lavori per migliorare il Chalumeau. Le modifiche apportate includono un allungamento di più o meno 50 centimetri, una modifica al tubo boccaglio quindi rimanete in contatto con il musicista e un'aggiunta di due fori e due chiavi. Dal 1732, lo strumento è stato conosciuto come il clarinetto. Egli si unì all'Orchestra del XVIII secolo e incluso negli elenchi di grandi compositori.

Il clarinetto è costituito da cinque parti: ugello, palamite, corpo superiore, corpo inferiore e cappuccio. Il bocchino è la parte che ha contatto con la bocca del musicista; Ha incorporato un'ancia che vibra con l'aria introdotta e produce il suono. La lingua è collegata all'ugello di un pezzo chiamato pinza che può essere di filo, cuoio, plastica o metallo; il tipo di materiale in questa parte colpisce il suono. Il fusto è una forma cilindrica che è la continuazione dell'ugello. Questo pezzo può essere inserito e rimosso dalla parte superiore di più nitida o più grave il suono del clarinetto. Il corpo superiore e quello inferiore contiene fori e chiavi che faranno le note per suonare lo strumento. Tra i due che hanno 17 chiavi. Inoltre, essi contengono strutture come le scarpe, che sono parti che coprono i fori; le molle, quale reimpostare le chiavi dopo essere toccato; i pilastri, responsabili chiavi e tappi di sughero, che evitano i colpi delle chiavi con il legno e quindi il suono che si verificano. Infine, è la campagna che proietta il suono del clarinetto e la trasparenza delle note vicine.

Ci sono diversi tipi di clarinetti chiamati in ordine di grandezza: clarinetto in mi bemolle o requinto, in c, in b flat, in La, alto, contralto, basso e contrabbasso. Il clarinetto di piatto e misura 45 centimetri, mentre il clarinetto contrabbasso è 3 metri. Il più ampiamente usato è il clarinetto nella bemolle.

Sono molti i lavori nel corso della storia; alcuni di essi sono: Concerto per clarinetto e quintetto per clarinetto (Mozart), concerti 1 e 2, Concertino per clarinetto quintetto con clarinetto e tema e variazioni su un'aria da Sylvana (Carl Maria von Weber), sonate 1 & 2, quintetto con clarinetto e Trio per pianoforte, clarinetto e violoncello (Johannes Brahms), Rapsodia per clarinetto e pianoforte (Claude Debussy), Concerto per clarinetto (Aaron Copland) e 3 pezzi per clarinetto (Ígor Stravinsky) da solista, tra molti altri.

Alcuni clarinettisti prominente Sabine Meyer, Henri Bok, Alessandro Carbonare, Philippe Cuper, Eddie Daniels, Guy Deplus, Kari Kriikku e Sharon Kam, tra gli altri.
Traduzido per scopi educativi
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano