Passa ai contenuti principali

Definizione e significato di Clarinetto | Concetto e Che cos'è.


Che cosa è il Clarinetto?

Il clarinetto è uno strumento di vento musicale. Come parte della famiglia dello strumento in legno, è specialmente fabbricata con ebano. Esso è costituito da un tubo cilindrico con fori che sono collegati con le dita o chiavi. È uno dei principali strumenti di un'orchestra.

Il clarinetto è un'evoluzione di uno strumento che era molto popolare in Francia chiamato Chalumeau. Ha consistito di un cilindro di legno con sette fori e una lingua. Nel VII secolo, Johann Denner iniziò una serie di studi e lavori per migliorare il Chalumeau. Le modifiche apportate includono un allungamento di più o meno 50 centimetri, una modifica al tubo boccaglio quindi rimanete in contatto con il musicista e un'aggiunta di due fori e due chiavi. Dal 1732, lo strumento è stato conosciuto come il clarinetto. Egli si unì all'Orchestra del XVIII secolo e incluso negli elenchi di grandi compositori.

Il clarinetto è costituito da cinque parti: ugello, palamite, corpo superiore, corpo inferiore e cappuccio. Il bocchino è la parte che ha contatto con la bocca del musicista; Ha incorporato un'ancia che vibra con l'aria introdotta e produce il suono. La lingua è collegata all'ugello di un pezzo chiamato pinza che può essere di filo, cuoio, plastica o metallo; il tipo di materiale in questa parte colpisce il suono. Il fusto è una forma cilindrica che è la continuazione dell'ugello. Questo pezzo può essere inserito e rimosso dalla parte superiore di più nitida o più grave il suono del clarinetto. Il corpo superiore e quello inferiore contiene fori e chiavi che faranno le note per suonare lo strumento. Tra i due che hanno 17 chiavi. Inoltre, essi contengono strutture come le scarpe, che sono parti che coprono i fori; le molle, quale reimpostare le chiavi dopo essere toccato; i pilastri, responsabili chiavi e tappi di sughero, che evitano i colpi delle chiavi con il legno e quindi il suono che si verificano. Infine, è la campagna che proietta il suono del clarinetto e la trasparenza delle note vicine.

Ci sono diversi tipi di clarinetti chiamati in ordine di grandezza: clarinetto in mi bemolle o requinto, in c, in b flat, in La, alto, contralto, basso e contrabbasso. Il clarinetto di piatto e misura 45 centimetri, mentre il clarinetto contrabbasso è 3 metri. Il più ampiamente usato è il clarinetto nella bemolle.

Sono molti i lavori nel corso della storia; alcuni di essi sono: Concerto per clarinetto e quintetto per clarinetto (Mozart), concerti 1 e 2, Concertino per clarinetto quintetto con clarinetto e tema e variazioni su un'aria da Sylvana (Carl Maria von Weber), sonate 1 & 2, quintetto con clarinetto e Trio per pianoforte, clarinetto e violoncello (Johannes Brahms), Rapsodia per clarinetto e pianoforte (Claude Debussy), Concerto per clarinetto (Aaron Copland) e 3 pezzi per clarinetto (Ígor Stravinsky) da solista, tra molti altri.

Alcuni clarinettisti prominente Sabine Meyer, Henri Bok, Alessandro Carbonare, Philippe Cuper, Eddie Daniels, Guy Deplus, Kari Kriikku e Sharon Kam, tra gli altri.
Traduzido per scopi educativi
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…