Definizione e significato di Blues | Concetto e Che cos'è.


Che cos'è il Blues?

Il Blues è un genere musicale che è riconosciuto nel mondo come la "musica dell'anima". È venuto dalle canzoni di afro-americani degli Stati Uniti del sud, che esprime la sua tristezza attraverso la musica. E infatti, il termine "blues" denota tristezza e malinconia, che non è per dire che tutte le espressioni di questa musica sono a tal fine. Il blues è uno dei generi più influenti, essendo parte di altri generi come riconosciuto come Rock and Roll, R & B e Jazz.

Blues ha avuto origine, probabilmente nel XVII secolo, le canzoni religiose e pagane che cantava di schiavi africani nelle piantagioni di cotone, arachidi e tabacco nel sud degli Stati Uniti. Questa musica era un modo di esprimere le loro richieste al divino e i loro sentimenti riguardo la schiavitù, la tristezza e la libertà per loro. Il suono ha cominciato ad estendere per divenire urbano e diventare il Blues.

Nel 1912, la prima partitura della musica blues è venuto alla luce: "Dallas Blues" di Hart bacchetta. Lo stesso anno ha lasciato "Memphis Blues" di W. C. Handy. Nel 1920, Mamie Smith ha prodotto "Crazy Blues", che divenne la prima registrazione di questo genere. Il blues divenne ben presto la principale espressione afro-americano e uno dei generi più popolari degli Stati Uniti, anche tra la popolazione bianca. Si evolve da musica vocale degli schiavi neri, una serie di stili e sottogeneri, vocale e strumentale, con variazioni nei vari Stati del paese. Inoltre, presto si è evoluta dalla musica bar informale al grande spettacolo nei teatri. Con il passare degli anni, diverso stile di blues erano attirare l'attenzione di persone provenienti da tutto il mondo e oggi è uno stile musicale rispettato e uno dei più influenti.

Il blues si presenta come caratteristiche principali il ritmo, il canto e la strumentazione. Il ritmo del blues (acustica e rurale) ha un ritmo molto caratteristico a causa sua fissa battere, che permette di ballare. In termini di canto, esso è una parte importante e presenta caratteristiche del Vangelo, con il grido, per esempio, che è un grido del cantante nero, o caratteristici inflessioni della voce o trilli e falsetto. Il cantante esprime le loro emozioni, che cosa è più importante in questo stile alla sintonizzazione. Sulla strumentazione, predominano la chitarra (con trasposizione di corde e vibrato, per dare maggiore espressività, più uso dello "slide", un tubo che scorre verso il basso le corde, dando loro un suono speciale), basso, batteria, armonica, pianoforte e, a volte, si snoda. Il blues classico è giocato in dodici battute e presenta ripetute tensioni armoniche con accompagnamento vocale, che può essere improvvisata, o strumentale.

I diversi stili di blues includono alcuni come paese blu Acoustic Blues, Jazz Blues, Vaudeville Blues, Jump Blues, Blues urbano, Folk Blues, Blues elettrico, classico femminile Blues, Blues moderno, tra molti altri.

Si distinguono in artisti blues come Robert Johnson (con il suo stile leggendario alla chitarra), Muddy Waters, B.B. King, Eric Clapton, Bonnie Raitt (con influenze rock e paese in più), Jonny Lang, Buddy Guy, Robert Cray, Johnnie Johnson e Jimmie Vaughan, tra gli altri.
Traduzido per scopi educativi
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano