Passa ai contenuti principali

Definizione e significato di Basso | Concetto e Che cos'è.


Che cosa è il Basso?

Il basso è uno strumento musicale a corde usato in quasi tutti gli stili musicali soprattutto in funk, rock, pop, metal, jazz, blues e country. È considerato, insieme con la batteria, come lo strumento che dà peso alla musica. Il suo nome è perché è strumento a corda che emette i suoni più bassi.

Il basso è stato creato nel 1951 in da Leo Fender American. E ' nato come un ibrido tra la chitarra e il contrabbasso. La ragione principale per la Fender era per alleviare i problemi di spazio e trasporto di basso, così come migliorare il suono impreciso che possedeva. Ecco perché il primo modello è stato chiamato bassa precisione. All'inizio era uno strumento a 4 corde, ma col passare del tempo stavano sviluppando altri modelli con cinque, sei e più stringhe. La semplicità del disegno del basso era popolarmente molto omologata e continua fino al giorno d'oggi, anche se nel corso del tempo, si sono evoluti in tecnologia.

Parti del basso sono molto simili alla chitarra tra cui spine, che sono rulli metallici (maggiore di chitarra) dove sono rotolate le corde spesse; la paletta, che è più grande di quello della chitarra; l'albero, che è lungo e contiene i tasti, che sono le separazioni nell'albero (di solito sono 25 tasti); il Diapason, che è il settore specifico in cui i tasti; stringhe che sono sintonizzati in sol, re, la, mi; il ponte, che è una struttura molto solida, in cui sono fissate corde; compresse elettromagnetiche, trovati sotto le corde e la ricezione di vibrazioni, traducono in un segnale elettrico e li inviano all'amplificatore; anche i controlli che regola il volume e toni. Infine il corpo, morbide curve, che consente più comfort.

Anche se è simile alla chitarra, hanno differenze essere toccati. La chitarra è giocata con le dita, unghie e le linguette di plastica, mentre il basso è suonato prevalentemente con la punta delle dita. Inoltre, anche le schede o spinate e altre tecniche possono essere utilizzate come pop, allungare, o pizzicare le corde con la punta delle dita; lo schiaffo, ha colpito con il pollice; il rubinetto, per schiacciare le corde contro la tastiera tra i tasti, utilizzando anche la punta delle dita.

Per sintonizzare le spine basso alla fine del diapason deve essere utilizzato e quindi è consigliabile utilizzare le armoniche del quinto e settimo tasto. Quando la prima stringa è in sintonia, il settimo tasto armonico di quella corda, è giocato poi il quinto tasto della seconda corda armonica è giocato fino a che non suona uguale al settimo tasto armonico del primo (se c'è variazione nel suono è stonata). Lo stesso avviene per il resto delle stringhe.

Suonare il basso devono essere utilizzati per il dito indice e l'anello di mano destra. Utilizzato su e per non ripetere è che un dito è raccomandato. Anche la cura dovrebbe essere presa non al tatto vicino la tastiera o il ponte. I chiodi dovrebbero essere brevi perché saranno utilizzati i cuscinetti delle dita.

Alcune delle storia notevole molti bassisti sono Paul McCartney, Geezer Butler (Black Sabbath), Steve Harris (Iron Maiden), Cliff Burton (Metallica), John Entwistle (Who), Jhon Paul Jones (Led Zeppelin), Billy Sheehan, Jaco Pastorius, Victor Wooten, Flea (Red Hot Chilli Peppers) e Chris Squier (sì).
Traduzido per scopi educativi
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…