Passa ai contenuti principali

Cosmetici biologici, per una bellezza più naturale

Cosmetici ecologici

Verdi cosmetici, naturale, ecologico, tutti questi termini appaiono sempre più sull'imballaggio dei prodotti cosmetici. Ed è che il verde è già risolta nella nostra società e significativamente influenza le decisioni dei consumatori. Optare per l'uso di cosmetici biologici trasporta anche una doppia filosofia. Un lato, essi sono prodotti cui ingredienti, naturalmente, non contengono sostanze artificiali (alluminio, parabeni o profumi sintetici) che si accumulano nel corpo e migliora le funzioni della pelle in modo sano. D'altra parte, il suo utilizzo ci rende partecipi di un cosmetico in cui principi attivi, derivati da estratti di piante, sono state ottenute attraverso sistemi di agricoltura ecologica, senza OGM e pesticidi, alla ricerca di un impatto ambientale minimo.
Inoltre, le principali marche di cosmetici biologici sviluppato politiche sul commercio equo e solidale, proteggendo gli agricoltori e promuovendo lo sviluppo delle comunità sui continenti e paesi dove sono raccolti di verdure per creare le loro formule. Aziende di prodotti cosmetici biologici utilizzati per la preparazione di creme i processi di trasformazione minimo e utilizzati materiali riciclati nei metodi di confezionamento.
Testato per la prima volta, colpisce che i cosmetici biologici sono più liquida e oleosa di quelli convenzionali, perché non contengono nelle loro formule agenti derivate dal petrolio, quali siliconi, o altri addensanti. D'altra parte, si trovano una serie di estratti di piante che provengono dall'uso tradizionale delle piante e oli essenziali. Di alta qualità e il senso di benessere che producono sono, sempre più, una vera alternativa ai cosmetici tradizionali.

Come distinguere un cosmetico biologico

Con il boom della cosmesi ecologiche molte marche e prodotti voluto aderire al movimento della naturale e verde, aggiungendo questi termini sulle etichette dei loro prodotti. È facile confondere quando si seleziona uno, perché c'è un certificato internazionale comune. Ci sono anche prodotti, entrambe le aziende locali e multinazionali eco-mente e chi pratica il commercio equo e solidale, che, avendo un alto livello di composizione naturale non può permettersi investimenti posato per ottenere queste guarnizioni. Quando si avvicina per cercare qualsiasi seguire questi indizi, e non potete sbagliare
  • Formulazioni non sono solitamente fintanto che i cosmetici convenzionali e il più semplice è anche più probabile che sia naturale.
  • L'elenco degli ingredienti di questi prodotti tendono ad essere di origine vegetale, e piante essendo nomi sono in latino. Così, il nome latino seguito dai termini appare prima aqua, acqua, olio, destilated o estrarre.
  • L' ordine dell'elenco di ingredienti tra cui ha una proporzione più alta verso contenente meno. Se siete alla ricerca di un'essenza in particolare, guarda che apparirà all'inizio.
  • I colori dei prodotti cosmetici biologici tendono ad essere morbida, poiché hanno ottenuto da minerali e piante lontano da toni artificiali.
  • Essi non comprendono mai ingredienti sintetici, come conservanti (parabeni) o alluminio, la cui salute sicurezza è ancora un argomento di polemica, così come non geneticamente modificati o irradiati.
  • Prodotti cosmetici biologici seguono una rigida politica di rispetto per gli animali, quindi non contiene ingredienti di origine animale, fatta eccezione per la cera d'api, o sono testati sugli animali.

Cosmesi biologica certificate nel mondo

L'uso dell'espressione 'cosmetico naturale ' varia da un paese a altro e la stessa cosa succede per quanto riguarda le linee guida applicabili alla fabbricazione, commercializzazione ed etichettatura. Cosa si intende per un cosmetico naturale o ecologico è diversa a seconda di ogni paese, così come le regole su ingredienti, metodi di fabbricazione e l'etichettatura.
In Europa non esiste attualmente uno standard che unifica criteri o modulo internazionale per certificare questi prodotti. Finora, le aziende che sono state dedicate per la produzione di prodotti cosmetici biologici hanno fatto ricorso a organismi di certificazione nazionali per fissarli. Ma anche se hanno livelli di esigenze diverse e i parametri che gestiscono quando la concessione di un sigillo di certificazione variano, tutti sono garanzia di prodotti di qualità, basato sulla filosofia del rispetto per l'ambiente e la salute umana.
Il certificato cosmetici ecologici più importanti sono:

BDIH (Germania)
È costituito da un'associazione di imprese industriali, che includono i prodotti farmaceutici, prodotti alimentari e dietetici e cosmetici biologici. Certificato cosmetici naturali, ma non biologici. Esigono che gli ingredienti vegetali organici (con eccezioni) e non permettono all'animale se sono vertebrati. Premiato con il sigillo "Prodotto cosmetico naturale controllata" e vengono valutate da un laboratorio indipendente.

Soil Association (Regno Unito)
Dal 2002, è il corpo più importante che concede certificati ai prodotti che desidera essere chiamato ecologico in Inghilterra. Per questo motivo, solo impone la sua tenuta per essere di origine organica e i cui ingredienti ed elaborazione minima appaiono riflessa chiaramente nelle etichette.

ECOCERT (Francia)
Anche se è di origine francese, è il principale ente di certificazione in Europa ed ha uffici in più di 50 paesi in tutto il mondo. Un livello che è più rigoroso rispetto i soliti regolamenti su prodotti biologici, con due etichette cosmetici naturali e cosmetici biologici. Essi stabiliscono le norme di tutela dell'ambiente in tutta la catena di produzione, compresa la distribuzione.

AIAB (Italia)
Tra le condizioni per l'aggiudicazione il vostro certificato è elenco restrittivo di 350 elementi, che non comprende formulazioni e anche regole severe per l'imballaggio e l'etichettatura dei prodotti che aspirano a raggiungere questo obiettivo.

Demetra (Internazionale)
Questa associazione non-profit base relativo certificato l'approvazione di agricoltura ecologica e cerca la cooperazione internazionale, come testimoniano i suoi membri, che provengono da Europa, America, Africa e Nuova Zelanda. Ha tre livelli di etichettatura, essendo il medio e alto che hanno più restrittivi elenchi di ingredienti vietati. È l'unica entità che ha istituito una rete internazionale per concedere certificati di Biocosmesi attraverso agenzie indipendenti.
Negli Stati Uniti.UU. Ci non sono leggi federali che disciplinano la composizione di cosmetici biologici. Pertanto, produttori cercando di portare in etichetta il certificato che garantisce il programma nazionale per l'agricoltura biologica (USDA) quando il 95% degli ingredienti provengono da organico agricoltura.
Altre agenzie che anche concedono certificati di grande prestigio nel mondo sono Cosmebio (Francia) e CCPB (Italia) ed Eco Garantie Bioforum (Belgio).

Dove trovare i prodotti cosmetici biologici

Se inizialmente era scarse marche che offerto Biocosmesi, ora, in parallelo allo sviluppo delle grandi multinazionali che hanno aperto la strada in questo settore, inoltre sono emersi un gran numero di imprese locali in quasi tutti i paesi europei e americani che li vendono. Così, attualmente prodotti cosmetici ecologici non sono solo presso centri specializzati in bellezza sostenibile ma anche e sempre più, sugli scaffali dei supermercati, competendo alla pari con i prodotti convenzionali.
Negli ultimi anni, alcune marche hanno aperto un gran numero di stabilimenti dedicati esclusivamente alla vendita di prodotti di bellezza biologici. In essi potete trovare tutti i tipi di prodotti eco, da creme, saponi, shampoo, trattamenti per capelli, o maschere, Makeup formulato principi di cosmetici ecologici.
D'altra parte, anche visto un boom nell'apertura di centri e stabilimenti termali che applicano questi prodotti per trattamenti più complessi e specifici problemi come cellulite e manicure ecologiche. Se avete ancora dubbi, ricordate che è facile da trovare li e che utilizzano questi prodotti non solo promuove il concetto di bellezza naturale e sano, ci fa anche i partecipanti della crescita sostenibile e sviluppo locale.

Vantaggi della biocosmesi e controindicazioni

Il primo vantaggio deriva da un Biocosmesi che dispensa con sostanze chimiche artificiali è la qualità dei suoi prodotti. Sempre più spesso, quelli che si fermano a leggere gli ingredienti dei prodotti cosmetici che utilizzano e singole, anche perché offrono maggiore tolleranza sulla pelle delicata, sia perché optino per scegliere il naturale in tutti gli aspetti della vita.
Per la pelle, l'organo più grande dell'essere umano, è l'uso di cosmetici naturali e sani e lo assimila meglio di uno che è formulato con un'alta percentuale di concentrato di sostanze chimiche e materiali sintetici che giocano il ruolo di conservazione e testurizzazione prodotto. Hanno effetti collaterali dannosi per la salute, quali irritazione della pelle ed altre reazioni avverse agli agenti chimici dei cosmetici tradizionali.
Invece, in questo tipo di cosmetico eco sì è possibile vedere i benefici del battericidi e fungicidi di effetti, tra gli altri, di piante, come pure le proprietà idratanti e rigenerativas di oli, che può essere utilizzato sia per la terapia di massaggio per il trattamento della nutrizione della pelle. Adatto per la maggior parte, particolarmente indicata in tutti i casi di pelli intolleranti, perché le loro formule sono privi di componenti che danno in genere la reazione.

Controindicazioni di cosmetici ecologici

In linea di principio, prodotti cosmetici ecologici, ridurre al minimo i rischi di allergie, ma occasionalmente possono verificarsi problemi di intolleranza a uno qualsiasi dei componenti della formula. Ecco perché è importante leggere la lista INCI di etichettatura dove devono comparire tutti i componenti del prodotto. Essi devono astenersi dall'utilizzare queste creme ecologiche persone affette da rosacea o diagnosticato acne infiammatoria che richiede un trattamento specifico.
Articolo contribuito per scopi didattici
Salute e Benessere

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…