Passa ai contenuti principali

Come affrontare la perdita di un bambino

ADSBYGOOGLE

Il lutto per la perdita di un bambino è più complesso come che dalla legge della vita, i bambini sopravvivono i genitori. Per affrontarlo è importante esprimere il dolore, mantenere la motivazione e cercare un aiuto professionale. 

Come affrontare la perdita di un bambino

I filosofi classici, riflettuti sulla legge naturale, vale a dire su ciò che è secondo la natura dell'essere umano. In questo senso, non c'è nulla più va contro la natura della maternità e della paternità che sopravvivere bambini. Dalla legge di vita, in genere che i bambini saranno che nella loro fase adulta deve dire addio ai loro genitori come conseguenza la morte. Tenendo presente, inoltre, che l'aspettativa di vita è cresciuta così tanto in decenni recenti, al punto che le donne a superare la barriera degli anni 80, molti bambini gustare a lungo della presenza e del padre e della madre.
"Lutto per la perdita di un bambino è più complesso dove, per legge di vita, i bambini sopravvivono ai genitori e non indietro."
Tuttavia, i dati riflettono anche una statistica meno amichevole: ci sono casi di coppie che perdono un bambino. In questi casi, i cambiamenti di prospettiva in modo radicale, la sensazione di vuoto è immensa, disorientamento per il futuro è molto potente, interni lacrima è grave, il processo di lutto è molto difficile e questa notevole perdita può anche influenzare la relazione di coppia.
Un'altra situazione che è anche difficile da affrontare è l'avere un figlio che soffre di una malattia rara. In questo caso, è essenziale per affrontare la situazione in comune, condividere sensazioni e, inoltre, fare terapia psicologica dove necessario per evitare il senso di colpa. Ci sono colpevole in una situazione di questo tipo, tuttavia, la mente umana deve cercare le cause nel suo desiderio di voler controllare tutto.

Come alleviare il dolore per la morte di un bambino

Professionisti medici sono determinanti quando si tratta di alleviare il dolore emotivo ha sofferto dai genitori prima della perdita di un bambino. In primo luogo, è essenziale per parlare in termini colloquiali e lasciare da parte per un momento il linguaggio medico. Si è messo in empatia pratica. Quindi specialista dovrebbe utilizzare un tono di voce amica, apparire stretta, ascoltare la persona che ha davanti... È un grosso errore per ridurre al minimo il dolore di una persona dalla paura di vederlo soffrire. Pertanto, non si dovrebbero mai dire frasi come: "Questo accadrà presto", "vedrai come ti senti meglio domani", "non essere triste"... L'unico dolore è superato per essere comunicati, esteriorizzato e base in comune. Per questo motivo, l'ambiente familiare, né dovrebbe iperproteggere la vittima al punto di non consentire di sentire debolezza. Come stai deve quindi rispondere al dolore degli altri? Con rispetto e che ogni persona ha il proprio ritmo e al suo interno quando avanzare il processo di comprensione.
D'altra parte, è anche buona per proporre piani di tranquillità per la persona che soffre così può uscire di casa e rilassarsi: per esempio, andare a passeggiare, prendere un caffè, andare al cinema a guardare un film... In ogni caso evitare l'argomento, perché tutto ciò che si tenta di nascondere prima o poi viene alla luce più fortemente. Cioè, è un errore per convertire un fatto naturale come la morte in un tabù.
Ci sono enti di assistenza sociale, come il ' Teléfono de la Esperanza' che ha insegnato corsi sul superamento del duello che possa essere di interesse per tutti coloro che stanno attraversando una situazione di questo tipo. È un ambiente accogliente dove è possibile condividere esperienze con persone che sono passati attraverso un processo simile. Nel caso di quelle persone che hanno un figlio con una malattia rara, è anche possibile contattare un'associazione di persone affette dallo stesso problema. Il supporto e il sentimento di appartenenza ad un gruppo di persone che capisce i problemi sono molto utili e molto utile.

Perdita di un bambino: come affrontare il processo di dolore

Prima di tutto, dando loro di volta in volta. Spiega Tomás di Aquino, il passare dei mesi mitiga tutte le sofferenze e, in un primo momento, il dolore si sente più. Tanto è vero che durante i primi giorni dopo la perdita del dolore bambino può essere così grande che vi impedisce di alzarsi dal letto.
A livello fisico è anche positivo resto più in un momento di tristezza, hanno una buona dieta, stare a contatto con la natura, fresca aria, cercano il silenzio, godere di una rilassante nuotata...
Nonostante il dolore, la vita va avanti. Per affrontare il processo di lutto dopo la perdita di un bambino, la cosa giusta è quindi seguire con occupazioni quotidiane e trovare la motivazione in ogni giorno. Per esempio, supporto al lavoro può aiutare a riuscire. Si tenta di concentrarsi al 100%, anche in occupazioni meno gratificante, come il ferro o la rondella. È bene tenere la mente occupata in qualcosa che richiede l'attenzione immediata per non pensare tutto il tempo di un fatto che provoca dolore.
Sul piano emotivo, c'è un esercizio che può aiutarti. Scrivere una lettera al vostro bambino. È tuoi sentimenti sulla intimità; Si può parlare liberamente, dirvi tutto quello che volete... E poi, conservare la carta in un luogo che ti dà la pace della mente. Sarete in grado di leggere sempre bisogno.
Cerca di dare un significato concreto per il tuo dolore. Questa è la punta della logopedia creato da Victor Frankl. Nella misura in cui si concede un significato ad una sensazione, si sente anche meglio perché hai speranza. Leggendo un libro, 'in vita', scritto da Mercé Castro può essere utile per tutti coloro che hanno perso un bambino. D'altra parte, è anche possibile creare un blog personale, dalla vostra esperienza, per aiutare tutti coloro che hanno perso un bambino. Lo sforzo di dare speranza agli altri, dà anche a voi.
Durante i nove mesi della gravidanza, la maggior parte delle coppie acquistare tutto il necessario per accogliere il bambino: lettino, Moses, bottiglie, vestiti... In tal caso, che cosa volete fare con tutto ciò che avete acquistato. Se pensi che porterà molto brutti ricordi, puoi donarlo ad un'associazione o darlo ad un amico che corre fuori di avere un figlio. Ma, naturalmente, inoltre è possibile salvare tutto in camera spazzatura per quando è possibile utilizzarlo in futuro. Che cosa non si deve fare è di lasciare la stanza del bambino arredato come se fosse un santuario, perché poi i genitori sono bloccati nel passato.
In un momento, deve rispettare sempre più il proprio spazio; Pertanto, quando dovete essere da soli, potete andare alla vostra camera e dire chiaramente al vostro partner, che non si interrompe o si passa le chiamate. Anche spegnere il telefono cellulare. In una situazione di questa natura, pensa che la vita non è limitata a quel particolare fatto e fare uno sforzo per ricordare tutti i bei momenti che hai vissuto, le persone che hai incontrato, coltiva l'ottimismo... A tal fine, vi consiglio il libro 'l'arte di non diventare vita amara', Rafael Santandreu.

Come contare i fratelli notizie

Quando una coppia ha perso un bambino, bambini piccoli anche notato la tristezza. Come parlare della morte di un bambino? Dà informazioni sempre sulla base della loro età. Voi non asturi si dati, dà alcuni dettagli, alla ricerca di un buon momento per parlare con lui e utilizza le metafore per spiegare come un essere umano di questo mondo dice addio.

Quando si tenta di avere un bambino nuovo

C'è una domanda che molte coppie sono fatti quando hanno perso un bambino: quando tornare per provarla? In primo luogo, è indispensabile consultare il medico su questo tema. Ma a livello emotivo, il migliore è non avere fretta, dare tempo al tempo ed essere recuperato prima di tornare a scommettere su avere un figlio. Mai essere debba desiderare di avere un figlio per riempire il vuoto lasciato dal bambino che è morto. Pertanto, non è una buona idea mettere lo stesso nome del bambino deceduto il secondo figlio. Il nome è direttamente collegato con la personalità e l'identità di un essere umano è unico e irripetibile.
In alcuni casi, i genitori e il resto della famiglia sentono disorientati quando si tratta di sostenere la coppia in questa trance. Spesso prende la donna come vittima più direttamente di questo dolore, perché è lei che vive la gravidanza. Tuttavia, è essenziale per posizionare il padre uguale una situazione, tenendo conto, inoltre, che gli uomini tendono ad avere difficoltà a mostrare le proprie emozioni perché, per motivi culturali, per lungo tempo è stato considerato che esprimono i sentimenti era un segno di debolezza. Per questo motivo, l'uomo ha altre forme di mascheranti la sofferenza: attraverso la rabbia, dipendenza da lavoro, rabbia interiore...
È possibile arruolare l' aiuto di uno psicologo per elaborare il dolore. Vale la pena ricordare che esistono leggi generali nella valutazione del comportamento umano, e che ogni persona reagisce in modo diverso in una situazione simile. Alla morte di un bambino, ci sono persone che affondano, ma altri prendono una forza inspiegabile in mezzo l'angoscia.
Quei genitori che hanno perso un figlio, può continuare a nutrire il legame emotivo andando al cimitero per portare fiori, parlarne naturalmente e anche parlare con lui a livello mentale. Ogni notte, prima di coricarsi, può dire una parola il bambino, sia se le tue convinzioni sono religiosi come se fossero non; qualcuno non muore come si ricorda di te e che persona amata sarà sempre nel tuo cuore. Pertanto, si nutre ogni giorno il seme dell'amore.
Il film ci mostra anche che hanno trattato questo argomento e storie che possono essere di aiuto per lo spettatore che si sente identificato; per esempio 'L'altra donna', interpretato da Natalie Portman. Un altro altamente raccomandato di film di qualità è ' The Unsaid', che descrive la storia di uno psicologo che deve affrontare la morte di suo figlio.
Il mondo della musica, inoltre ci ha dato canzoni che sono un inno alla speranza. Ad esempio, si può iniziare la giornata mettendo la canzone di Serrat "Oggi può essere un grande giorno", e la musica ha un effetto molto positivo sulle emozioni.
Articolo contribuito per scopi didattici
Salute e Benessere

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…