Passa ai contenuti principali

Chi ha inventato la stampa?

ADSBYGOOGLE

Per avere un'idea di quello che la stampa, questa è una macchina, che serve a riprodurre il testo o le immagini su carta. Ottenere che, pure, attraverso l'applicazione di inchiostro oleoso, sulle varie parti meccaniche, che sono chiamati tipi che stampato su carta, l'inchiostro di cui sopra.

Alla risposta che ha inventato la macchina da stampa, probabilmente, che erano persone diverse, come civiltà, che lo aiutarono a modellarlo, e che prendo tutto questo e pensare a ciò che conosciamo come il moderno torchio era Johannes Gutenberg.

Questo è perché, il cinese, diversi decenni prima che gli europei avevano già raggiunto creare un rudimentale tipo di impressione che assimila il modo di operare la stampa. Essi furono scolpiti in pezzi di legno, diversi personaggi, che eccellevano il resto del legno stesso. Questi personaggi erano inchiostrati e poi pressati contro la carta; frasi superiori o completo testi furono scolpite e ulteriormente a proposito, i personaggi cominciarono a essere intagliato in modo indipendente tra loro, che aggiunge flessibilità al lavoro finale. Questa tecnica è chiamata xilografia e una delle prime stampe realizzate con questa tecnica è un testo buddista.

Ora, possiamo chiedere, chi ha inventato la macchina da stampa in Occidente? Tuttavia, l'inventore della moderna macchina da stampa o tipo mobile era Johannes Gutenberg. La sua creazione ha preso corso metà del XV secolo.

Anche se, possiamo sottolineare che il cinese aveva già creato il concetto di tipo mobile stampa, Gutenberg era che ha perfezionato e ha una produzione industriale su larga scala dei testi.

Gutenberg nacque in Germania, in particolare nella città di Magonza. La prima professione è stato il gioielliere. Sapeva che la creazione di stampi e la fusione dell'oro, come il de la plata.

Anche se Lauren Coster, un olandese, anni prima egli aveva già effettuato simili lavori con il tipo mobile di legno, questo non era coerenza per quanto riguarda massa stampa dei risultati. La creazione della prima stampa, ha avuto luogo tra il 1450 e il 1436. La sua creazione è composta da stampi di colata lettere di metallo, che applica l'inchiostro. Le lettere risultanti sono state ordinate in uno stampo conosciuto come galera della composizione per poi stampare il risultato su carta. Questa tecnica, conosciuta come la tipografia, gli diede consistenza e qualità per la stampa finale. Con questa tecnica, Gutenberg riesce a stampare il suo capolavoro, la "Bibbia di Gutenberg" (stampato nel 1455). Laurens Coster, un olandese, aveva già fatto simile anni di lavoro prima di utilizzare il tipo di mobile in legno, ma i risultati non erano coerenti per quanto riguarda la stampa massiccia; per questa ragione è attribuita all'invenzione di Gutenberg.

Quindi, come si è ritenuto di Gutenberg, chi ha inventato la moderna macchina da stampa. Ma più che un'invenzione, la sua creazione, è la fusione di diverse invenzioni già precedentemente creato. E lì, il genio di questo orafo tedesco, amalgamato varie esperienze, che è riuscita a sviluppare una macchina che potrebbe in modo semplice, rapido ed efficiente, stampa testi. Perciò, che è considerato a Gutenberg, come il padre di testi moderni.

La creazione di Gutenberg, è stato una rivoluzionaria catapulta, nel campo della cultura, arte e politica. Riuscì persino a influenzare i fondamenti delle religioni. Ed è che la conoscenza di stampa, trasferita, che allora solo aveva i ricchi aristocratici e persone religiose, più modeste. Con questa invenzione, la conoscenza è diventata universale. A portata di mano di chiunque sarebbe immergere nel vasto mare, che significa educare te stesso attraverso i libri.
Traduzido per scopi educativi
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…