Passa ai contenuti principali

Chi ha inventato il giornale?

Il giornale, è una pubblicazione informativa che viene distribuita ogni giorno in una città, regione o paese. Anche se non è possibile indicare a chi ha inventato il giornale, se diciamo, come vedremo in seguito, fu precursore di Julio Cesar o chi ha dato l'impulso per il prime rudimentale pubblicazioni tale forma.

Come con molte delle creazioni umane, il giornale prende forma attraverso ingegno e auto di diversi popoli e culture; Non è possibile determinare con precisione l'invenzione e chi, se non che è nata come manifestazione naturale dello sforzo umano.

Prima dell'anno 59 prima della nascita di Cristo, a Roma, ha diffuso quotidianamente un pasquin in cui ha segnalato le azioni quotidiane della Repubblica; Si chiamava minuti durante il giorno o eventi della giornata. Che è stato dato dall'ordine di Julio Cesar, che stava cercando un modo per comunicare alla gente i fatti e al suo governo.

Analogamente, ci sono pubblicazioni di forma simile, risalente all'anno 713 d.c., l'impero cinese.

Ma la pubblicazione di un giornale, come tale, non è stato dato fino a dopo Guttenberg. Chi ha inventato il tipo mobile stampa. Il paese è attribuito a cui il primo giornale in quanto tale è in Germania; alla fine del XV secolo è stata distribuita tra la popolazione una sorta di pamphlet con storie sensazionalista in concomitanza con gli eventi di notizie più rilevanti.

Per quanto riguarda i supporti di stampa, sembrava attraverso volantini, nel XV secolo. Negli anni successivi, la cultura del quotidiano con grande forza. Infatti, un giornale è stato fondato nel 1645, (Post-och Inrikes Tidningar) in Svezia, che ancora oggi continua.

25 settembre 1690 pubblicato il primo giornale in America, che si chiamava "Publick occorrenze". Fu stampato da Richard Pierce e modificato da Benjamin Harris. Questo esemplare aveva solo tre fogli e l'intenzione era quella di rilasciare copie su base mensile; Purtroppo questo è mai accaduto e solo anni più tardi gli americani goduto proprie pubblicazioni.

Già per il secolo XIX, il giornale subisce una grande evoluzione e uno sviluppo enorme nei paesi più sviluppati. Questo era dovuto principalmente a chi ha inventato la macchina Linotype (Otto Mergenthaler).

Ma fu nel XX secolo, attraverso i successivi progressi nelle tecniche di stampa che ha accelerato il processo, quando tutti erano in grado di comprare un giornale e ha avuto il mattino. Cioè la circolazione del giornale, ha ottenuto un netto aumento in tutti i paesi che godeva la piena libertà di stampa.

Per quanto riguarda le aziende di media che pubblicano giornali, essi sono raggruppati in quello che è conosciuto come supporti di stampa. Questo è che è dedicata alla segnalazione di notizie, sia a livello nazionale che internazionale. Se nelle questioni politiche, economiche e culturali tra gli altri. Oggi ci sono quotidiani e coloro che sono a pagamento. In generale, il giornale deve essere acquistato, poiché è il modo in cui le aziende di media, fare soldi. Un'altra forma di sostegno per un giornale, è la pubblicità che conduce all'interno. Pertanto, chi pubblica un avviso, deve pagare per questo, a seconda del suo costo delle dimensioni dell'avviso e verrà visualizzata la pagina.

All'interno dell'organizzazione di un giornale moderno, il proprietario o il responsabile di questo, chiamato direttore esecutivo. D'altra parte, responsabile per il contenuto di notizie, denominato general editor.

Attualmente, il giornale elettronico è stato sviluppato. Pubblicazioni edizioni stampate, che appaiono in Internet-dipendente o indipendente. Queste edizioni, sono riusciti a portare una razza forte o la battaglia, con le edizioni tradizionali. A causa della convenienza della rete. Anche quando, in molte di queste edizioni stampate, comunque c'è da pagare un canone mensile per leggere il contenuto della pagina.

Come abbiamo visto, anche se non è possibile dire enfaticamente chi ha inventato il giornale, se conosciamo i suoi predecessori e il suo sviluppo nel corso della storia.
Traduzido per scopi educativi
Significati, definizioni, concetti di uso quotidiano

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…