Passa ai contenuti principali

Chi era: Cerdic de Wessex | Origine e storia.

di Joshua J. Mark
clip_image001
Cerdic (regnò dal 519-534 D.C.) fu re dei Sassoni occidentali e il fondatore del Wessex. La sua influenza fu così profonda che successive genealogie della monarchia inglese sarebbe affermare che tutti i sovrani di Gran Bretagna, salvo che per Canuto, Hardecanute, il Harolds e William il Conquistatore, discendevano da lui. Proprio perché egli era così influente è dibattuta, tuttavia, che le fonti antiche in conflitto nei loro conti della sua vita, chi era e cosa ha compiuto..--tanto così, infatti, che alcuni storici in questione presente giorno se Cerdic esisteva. Prime fonti tradizionali leggende e romanzi successivi affermano che combatté contro il re Arthur ma affermano inoltre che gli fu concesso il Wessex di quel re. Ci sono anche gli storici che sostengono che Cerdic era la figura storica sulle quali si basano le leggende arturiane e linkare sia Arthur e Cerdic il gallese eroe Caradoc Vreichvras, mentre altri scrittori sostengono che Cerdic era il modello per Mordred nei cicli arturiani. Alternativamente è descritto come un conte britannico che guidò un esercito sassone, un nobile inglese, un comandante sassone, un eroe gallese e un re inglese. Sua rappresentazione nel film del 2004 King Arthur è emblematico del problema nell'individuare chi fosse in realtà. Che film, che si è presentato come storicamente accurato e rivendicato disegnare su fonti originali, ritrae Cerdic come un signore della guerra sassone, che viene sconfitto da Arthur alla battaglia di Badon; Cerdic non è mai menzionato in alcun conto di Badon, anche se sembra che egli era ben noto abbastanza che egli sarebbe stato era egli impegnato ci.
Noi non possiamo affermare autorevolmente la verità di molti dei presunti "fatti" relativi alla vita di Cerdic, salvo che egli era conosciuta come il fondatore del Wessex.
Le fonti primarie sulla vita e il Regno di Cerdic sono lo storico Nennius (IX secolo D.C.), Le Cronache anglosassoni (IX-XII secolo CE) e Goffredo di Monmouth (XII secolo), tra gli altri. Le informazioni su di lui in queste fonti sono così lieve, scrittori successivi sembrano avere sentito costretto a riempire questi spazi vuoti, che ha portato a varie interpretazioni della vita di Cerdic. Il fatto che così tanti scrittori successivi sentivano il bisogno di farlo è testimonianza a Cerdic quanto importante è stato nella storia inglese. È generalmente accettato che Cerdic fu una reale figura storica che fondata Wessex e poi intrapreso campagne di espandere il suo regno e, essenzialmente, fondato la nazione conosciuta oggi come l'Inghilterra; i dettagli di queste campagne, tuttavia, non furono mai registrati o sono stati persi, con conseguente gli abbellimenti alla sua vita sopra indicati.

Cerdic nelle Cronache anglosassoni

Le Cronache anglosassoni sono manoscritti prima iniziati nel tardo IX secolo CE sotto il Regno di Alfredo il grande (849-899 CE). Essi continuarono ad essere scritti, a cura e ri-scritto attraverso il XII secolo e registrare la storia della Gran Bretagna da 1 A.C. attraverso 1154 CE. I problemi con reliabilility di The Chronicles anglo-saxon sono stati notati da molti storici, nel corso dei secoli e, tra queste difficoltà, è che le voci (registrate in una o due linee per ogni evento, ogni anno) forniscono piccolo dettaglio degli eventi e spesso si ripetono in diversi anni. Un'ulteriore difficoltà è nel capire esattamente quale anno è essere utilizzato come riferimento, poiché non era ancora stata attuata la pratica di datare l'inizio dell'anno al 1 ° gennaio. Alcuni scribi sembrano riconoscere l'inizio del nuovo anno, come Natale, mentre gli altri datarla a Pasqua. Una voce, poi, per 519 CE, potrebbe in realtà hanno avuto luogo in 520 o 518 CE. Nel caso di Cerdic, questi problemi hanno costretto gli storici a concordare su cui le date sono molto probabilmente corretto e lavorare da lì. Anche se una narrazione della vita e il Regno di Cerdic può essere costruita con questo metodo, non significa che le date generalmente accettate sono quelli corretti.
Lo storico John Morris, nel suo controverso 1973 CE lavorare L'età di Arthur, fa molte affermazioni che sono state criticate dagli storici, ma molto spesso è preciso quando descrive le fonti si deve contare su. Per quanto riguarda Le Cronache anglosassoni, egli scrive:
Le prime voci sassone occidentale nella Cronaca anglosassone sono eccezionalmente confuso, duplicato in date diverse e, a prima vista, contraddittoria. La confusione ha una causa speciale. L'ambiguità più facile degli annali Kent e Sussex sono le conseguenze della memoria di dissolvenza e di tradizione mal compreso; ma le voci di Wessex sono l'espediente deliberata di studiosi del nono secolo, concepito per servire le esigenze politiche del proprio giorno. La loro storia è che il Regno del Wessex dovuto la relativa origine a Cerdic, che era al comando di un certo numero di separato sassone forze sotto denominato leader, a una data che è stato originariamente fissata a circa 480. Cerdic è unico fondatore di un Regno italiano che ha un nome britannico univoca. Suoi pedigree da solo sono brevetti invenzioni, per il suoi 'antenati' vengono sollevati dalle tradizioni delle altre dinastie inglese semplice, e più tardi re di Wessex sono rappresentati come suoi discendenti da collegamenti improbabili e contraddittorie che alcuni di loro credito con due o tre padri diversi (103-104).
La versione standard della storia di Cerdic che Morris si riferisce a si riferisce a come Cerdic arrivò in Hampshire nel 495 CE con suo figlio Cynric, in cinque navi e istantaneamente sconfitto il gallese (o, alternativamente, i Britanni). Dopo questa vittoria, ha stabilito una base nel Wessex, da cui ha fatto una campagna ulteriormente per stabilire il Regno dei Sassoni occidentali di 519 D.C., quando fu incoronato re. Questa versione della sua vita si basa sulle voci in The Anglo-Saxon Chronicles, che leggere:
  • 495: quest'anno è entrato due leader in Gran Bretagna, Cerdic e Cynric suo figlio, con cinque navi, in un luogo che è chiamato di Cerdic-minerale. E hanno combattuto con il gallese lo stesso giorno.
  • 508: quest'anno Cerdic e Cynric uccise un re britannico, il cui nome era Natanleod e cinque mila uomini con lui. Dopo questo paese si chiamava Netley, da lui, per quanto Charford.
  • 514: quest'anno è venuto i West-Sassoni in Gran Bretagna, con tre navi, al posto che si chiama di Cerdic-minerale. E Stuf e Whitgar combatté con i Britanni e metterli in fuga.
  • 519. quest'anno Cerdic e Cynaric ha intrapreso il governo del West-sassoni; nello stesso anno hanno combattuto con i Britanni in un luogo ora chiamato Charford. Da quel giorno hanno regnato i bambini dei re sassoni occidentali.
  • 527: quest'anno Cerdic e Cynric combattuto con i britannici nel posto che si chiama di Cerdic-ley.
  • 530: quest'anno Cerdic e Cynric prese l'isola di Wight e uccise molti uomini a Carisbrook.
  • 534: quest'anno morì Cerdic, il primo re dei Sassoni-West. Cynric suo figlio succedette al governo e regnò in seguito 26 inverni. E hanno dato a loro due nipoti, Stuf e Wihtgar, tutta l'isola di Wight.
Questo account è abbastanza semplice, ma manca di dettagli da cui partire per creare una storia completa; Ecco perché scrittori successivi sentito il bisogno di fornire i propri dati. Attingendo alle fonti precedenti, lo storico George H. Townsend realizza la sua opera The manuale di date nel 1862 CE e, per 520 CE, ha scritto come Cerdic "combattuto la fama di King Arthur." Altri studiosi hanno anche suggerito un legame forte con Arthur, alcuni Cerdic sostenendo era Arthur di figlio o nipote e altri sostenendo che erano avversari. La battaglia di 527 D.C. di Cerdic-ley è un'altra possibilità (oltre il conflitto CE 520), proposta come una battaglia tra Cerdic e Arthur. È accettato, tuttavia, che nel 530 CE Cerdic conquistò l'isola di Wight, avendo già stabilito il suo regno e chiaramente avendo a sua disposizione un esercito e la Marina. Queste voci nelle interpretazioni successive da altre fonti e cronache compendiare la difficoltà di conciliare le fonti del tempo in una narrazione unica, coesa. Lo storico Nennio, che è pensato per avere scritto la sua storia dei Britanni nell'828 D.C., sostiene Arthur non ha mai perso una sola delle sue battaglie famose dodici che avrebbero avuto luogo nel sesto secolo D.C.. Sembra improbabile, se Arthur aveva sconfitto Cerdic in CE 520 o 527, che egli avrebbe poi permesso di continuare a governare nel Wessex, molto meno andare su a conquistare l'isola di Wight in nome proprio e per la propria gloria.

Cerdic come Arthur

Gli storici di John C. e Joseph W. Rudmin sostengono che la difficoltà di conciliare le fonti antiche su Cerdic con quelli di Arthur è facilmente risolto una volta che uno riconosce che erano la stessa persona. Per quanto riguarda la Fondazione di Cerdic Wessex e suo regola successiva e la pretesa che Arthur governò il territorio stesso allo stesso tempo, scrivono:
Non non c'è nessuna buona soluzione al problema di Arthur presiedendo il territorio e il tempo della Fondazione del Regno sassone del Wessex - a meno che ha presieduto sopra esso! Se, durante l'anno 500, il sovrano della Britannia sud-centrale era Arthur, e il sovrano della Britannia sud-centrale era Cerdic, Arthur era Cerdic. Per oltre mille anni, la letteratura della Gran Bretagna ha avuto un re perduto e una vittoria dimenticata. Ora è stato scoperto l'identità dell'eroe nazionale del Galles, e lui si è rivelato per essere il fondatore del Regno d'Inghilterra (24).
Le prove, precisano, parla per se stesso una volta su si accorge che Cerdic è identico all'eroe gallese Caradoc Vreichvras (noto anche come Caradoc Breifbras nelle leggende arturiane). Per citare solo alcuni dei confronti fanno: "Arthur" e "Vreichvras" entrambi significano "braccio forte"; entrambi sono associati con il Wessex e, soprattutto, Winchester; entrambi sono figli illegittimi; entrambe dominano la regione, più tardi conosciuta come Wessex c. 500 CE; Arthur è il figlio di Uther e Igerna mentre Cerdic è il figlio di Elessa e Isaive; e Arthur si sposa Guinevere della Cornovaglia, Cerdic sposa Guignier della Cornovaglia. Tutte queste somiglianze, si è affermato, dimostrare Arthur e Cerdic di essere una figura storica cui imprese erano così notevole che essi erano mitizzate da scrittori successivi come le leggende arturiane, che infine sono stati raccolti, modificato e sostanzialmente estesa di Sir Thomas Malory, nel XV secolo CE.
Il problema con la pretesa di Rudmin, come loro stessi ammettono, è che esso "fa troppe ipotesi" e così, "per gli standard di alcuni storici... non è una carta accettabile" (2). Ancora, la loro pretesa è interessante da considerare, anche se non può essere dimostrato definitivamente. Uno dei problemi più gravi con la loro pretesa è che se il Cerdic britannico è identico all'eroe gallese Vreichvras, anche se potrebbe essere dimostrato che, c'è ancora la difficoltà di provare quel Vreichvras era Arthur, poiché Vreichvras è conosciuto come un cavaliere della tavola rotonda che ha servito sotto sia Uther e Arthur e mai identificato come un re. Egli è riconosciuto come l'antenato dei re successivi di Gwent in leggenda gallese, ma mai come re egli stesso.

Cerdic come un conte britannico

Mentre è improbabile che Cerdic era Arthur, è anche meno probabile che egli fosse un sassone. Anche se le Cronache anglosassoni sembrano presentare Cerdic come un leader di guerra sassone, è stato notato da alcuni storici oltre a Morris o il Rudmins (come il Professor Johann P. Sommerville della University of Wisconsin) che "Cerdic" è un nome britannico, non sassone. L'affermazione di un certo numero di storici è che Cerdic era un conte britannico che è stato guidato dalla regione e si rifugiò in Bretagna da donde più tardi tornò nel 495 CE a capo di una forza sassone.
clip_image002
Arco sassone Piazza teste spilla
Prova per Cerdic come un conte inglese connesso con i Sassoni è suggerito dal suo nome, ma anche di passaggi nelle opere di Nennio e Goffredo di Monmouth. Lo storico Frank D. Reno, scrivendo sulla nazionalità di Cerdic, afferma:
Plummer, la principale autorità su manoscritti delle cronache, ha questo da dire circa l'ingresso di 495, la prima voce in cui Cerdic fa la sua apparizione: "495 - la venuta di sassoni; la Fondazione, come ha dimostrato, in Inghilterra. È curioso di trovare il tradizionale fondatore del Regno sassone occidentale, la fonte a cui vengono tracciati tutti i pedigree sassone occidentale, porta un nome Cerdic, Certic, così come il gallese di Ceredig, Ceretic. Vale la pena di nulla che in Nennius, capitolo 37, Ceretic è il nome dell'interprete di Hengist [re]"(111).
Nel passaggio dal capitolo 37, uno "Ceretic" funge da interprete tra Vortigern, re dei Britanni e Hengist dei Sassoni e gli storici hanno sostenuto che Cerdic, più tardi re sassone occidentale, è l'uomo stesso come Ceretic l'interprete da Nennio. Lo studioso Richard Barber cita linee di Nennius' riguardanti Ceretic alla Corte di Vortigern: "nessun altro britannico tra i Britanni sapeva Saxon ad eccezione di quest'uomo; ed egli stesso applicato all'acquisizione di conoscenze di esso (o leggerlo) fino al era in grado di capire il discorso sassone "(La figura di Arthur, 112). Cerdic, secondo queste affermazioni, era un influente conte chi poteva parlare la lingua sassone e che comandava anche un'imponente forza militare. Goffredo di Monmouth cita Cerdic come alleato di Hengist e Vortigern nel VI.13 capitolo della sua storia del re del britannico quando Vortigern e Hengist chiedono "valorosi guerrieri" a venire aiuto loro sconfiggere i barbari: "e Cerdic venne con trecento navi (Nennio dice 40) tutto pieno di un host armato, i quali hanno Vortigern ricevere gentilmente, conferendo loro incondizionato generosità. Per loro ha conquistato tutti i suoi nemici e ha vinto ogni campo che fu combattuta."
Ad un certo punto, dopo il suo servizio di Vortigern, Cerdic ha lasciato la terraferma per Bretagna, riuniti una forza sassone lì e restituita nel 495 CE. L'apparente facilità delle sue vittorie tra 495-519 CE suggerisce ad alcuni storici che lui era già ben noto e rispettato leader. Storici (tra cui il Rudmins) punta al nome originale della regione del Wessex, parallelamente "Gewisse", come ulteriore prova che Cerdic e suoi seguaci erano già conosciute nella terra prima della 495 CE, come essi interpretano il nome di luogo "parallelamente Gewisse" come legata alla parola tedesca "gewiss" ("sicuramente" o "sicuro"), che era la stessa parola in antico sassone e aveva lo stesso significato. Parallelamente il Regno di Gewisse, secondo tale tesi, sarebbe sono stato conosciuto con quel nome perché Cerdic era «certamente noto» o «certamente noto» e così il suo territorio era chiamato "il Regno di colui che sono conosciuto". Altre spiegazioni per Wessex, originariamente conosciuto come il Regno di parallelamente Gewisse hanno molto meno senso, quali il reclamo che è stato chiamato per la madre di Cerdic.

Il Cerdic di storia

La verità dietro il nome originale del Regno, come gran parte della vita di Cerdic, non può mai essere conosciuta e ancora è dibattuta al giorno d'oggi. La comprensione della "precisione" nella segnalazione di eventi storici non si tenne per lo stesso standard nel IX - XII secolo CE come è oggi e, come osservato in precedenza, ogni fonte sembra indicare una leggermente, o significativamente, diverso tipo di narrazione. Anche Nennio, che è regolarmente considerato affidabile, è sospetto; come note di Barber, "Nennius... è un antiquario con motivi politici sia un autore consapevole della tradizione continentale" (85). Sua narrazione, pertanto, deve essere letta alla luce di tali motivazioni e tradizioni, non come una storia oggettiva. Goffredo di Monmouth lungo è stato criticato per fare grandi segmenti della sua "storia" di destra giù per la sua affermazione che egli è solo traducendo un lavoro antico che ha trovato. Ogni autore che si indirizzava al tema della vita e il Regno di Cerdic sembra aver avuto un particolare ordine del giorno di anticipo (come è stato affermato da Morris, sopra). Lo storico Roger Collins commenti su questo, per quanto riguarda i nomi di luogo e di "storia", scrivendo:
C'è un abisso incolmabile cronologico tra il periodo presunto fondatore del Regno del Wessex nozionale alla fine del quinto secolo e il periodo successivo in cui coloro che sono detto di essere membri della sua casata regnante appaiono, nella seconda metà del sesto secolo. Molte delle informazioni relative alla prima fase è di carattere spiccatamente 'folcloristico' o la razionalizzazione: ad esempio, Cerdic e Cynric atterrare in un luogo chiamato Cerdicesora; uccidono un re 'Welsh' chiamato Natanleod, e successivamente quello distretto è chiamato Natanleod (Netley vicino a Southampton) e così via. Esso deve essere ritenuto sospetto che i nomi di luogo preceduto le persone di cui, piuttosto che il contrario, e che la storia di quest'ultimo è stata inventata per spiegare l'esistenza dell'ex (178).
Questo paradigma stesso potrebbe valgono per il nome originale del Regno, prima era conosciuto come "Il Regno del West sassoni" e poi abbreviato in "Wessex". Potrebbe anche essere vero che Cerdic era, infatti, conosciuto nella regione e già lui stesso ci aveva stabilito saldamente prima della sua partenza, per qualsiasi motivo, in Bretagna; o non può essere. Non non c'è nessun modo autorevolmente affermare la verità di molti dei presunti "fatti" relativi alla vita di Cerdic, salvare che era conosciuto come il fondatore del Wessex. Anche l'affermazione che tutti i monarchi inglesi discendeva da Cerdic è opinabile poiché, come note di Collins, "informazioni genealogiche sono ugualmente dubbie. [Il re sassone successivo] Rapporto di Ceawlin Cerdic e Cynric non è mai specificato nella cronaca, se egli è detto nella voce per l'anno 560 per avere riuscita al Regno del Wessex che hanno creati"(178). La genealogia di dubbia è il risultato di scribi successivi con i propri ordini del giorno; Nazionalità di Cerdic ha dovuto essere modificato da successiva genealogia del IX secolo CE lo allineare con gli angoli, che crebbe in potenza dal loro regno di Northumbria a finalmente governare tutto il paese, anziché con i Britanni che erano tra le persone che hanno conquistato. Morris scrive:
Un righello con un nome britannico, con nessuna tradizione antica di antenati italiano o inglese discendenti, è chiaramente britannico. Anche se fu il primo governante del Wessex futuri che conosceva l'inglese più tardi, alla rivendicazione della sovranità dei re del Wessex nono secolo sopra tutti l'inglese non potrebbe essere costruito sull'autorità di un re britannico. Egli doveva essere trattata come un inglese. Le relazioni sono inventate; ma la sostanza della tradizione che doveva essere dissimulata è essa stessa antica. Cerdic è stato considerare come il sovrano dell'area Winchester-Southampton nel tardo v secolo, come il comandante dei Sassoni, che sbarcò in quella zona e come un re che costantemente combattuto con gli inglesi contro gli eserciti britannici...Scavo [al giorno d'oggi] individua e date le case dei suoi federati e suggerisce dove è cresciuto li (104).
C'era una volta, a quanto pare, un uomo di nome Cerdic che sia arrivato o ritornò in Inghilterra nel 495 D.C., fondata Wessex e stabilito un regno potente che, nel tempo, si sarebbe evoluto in nazione conosciuta come Inghilterra. Inghilterra, la "terra degli angoli", abbracciato questo re precoce come loro fondatore, anglicizzato lui attraverso le genealogie e lo ha reso uno dei loro propri. Chi era l'effettivo Cerdic, quello che ha fatto e perché ha fatto un'impressione così, rimane poco chiaro; il Cerdic che fu creato dagli scrittori successivi è il Cerdic della storia.

Scritto da Joshua J. Mark, pubblicato il 30 dicembre 2014 con la seguente licenza: Creative Commons: attribuzione-non commerciale-Condividi allo stesso modo. Questa licenza consente di altri remix, tweak e costruire su questo contenuto non commerciale, purché essi autore di credito e loro nuove creazioni sotto le identiche condizioni di licenza.

Bibliografia

  • Arthur, Cerdic e la formazione del Wessex: C. John e Joseph W. Rudmin
    http://levigilant.com/Bulfinch_Mythology/Bulfinch.englishatheist.org/a...
  • King Arthur, 2004
  • Barber, r. la figura di Arthur. Dorset Press, 1972.
  • Collins, r. primo Europa medievale, 300-1000. Palgrave Macmillan, 2010.
  • Goffredo di Monmouth. La storia dei re della Gran Bretagna. Libri del Penguin, 1958.
  • Inghram, J (tr.). La cronaca sassone. Studio edizioni, Londra, 1993.
  • Morris, J. età di Arthur. Figli di Charles Scribner, 1973.
  • Reno, D. F. Storico King Arthur. McFarland & Company, 1996.
  • Townsend, H. G. il manuale di date: un dizionario di riferimento. Routledge, Warne & Routledge, Londra, 1862.

Tradotto dal sito web: Ancient History Encyclopedia sotto Licenza Creative Commons.

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…