Biografia e Vita di: Konrad Adenauer

Teutoniche visioni di un futuro europeo

Konrad_Adenauer
Konrad Herman Josef Adenauer nasce a Colonia (Germania) il giorno 5 gennaio 1876. Figlio di un agiato funzionario statale, studia legge ed economia a Friburgo, Monaco e Bonn. Giovane avvocato, entra in magistratura e all'età di venti anni inizia a dedicarsi all'attività pubblica aderendo al Centro (partito cattolico tedesco) ed entrando a far parte dell'amministrazione di Colonia.
Viene eletto sindaco della città e ricopre il ruolo dal 1917 al 1933, contribuendo a favorirne lo sviluppo economico e culturale, fondando una nuova università, sostenendo la costruzione dell'autostrada Colonia-Bonn e costituendo la Fiera internazionale.
Membro e presidente del Consiglio di Stato di Prussia, perde ogni carica con l'avvento del nazismo e, nel giugno del 1934, viene arrestato con l'accusa di partecipazione a complotto sovversivo. Rilasciato, si ritira a vita privata per dieci anni.
Adenauer torna all'attività politica e, in seguito al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944, viene imprigionato altre due volte, seppur per brevi periodi di tempo. Al termine della guerra viene nuovamente nominato sindaco di Colonia, carica che ricopre fino all'ottobre 1945, quando viene rimosso per decisione del governo britannico.
Nello stesso anno è fra i fondatori dell'Unione cristiano-democratica (Cdu), partito erede e continuatore del Centro, di cui sarà presidente dal 1950 al 1966. Anticomunista e privo di legami con i nazisti, quando, nel 1949, viene creata la Germania Ovest, le potenze occupanti lo nominano cancelliere del nuovo Stato. Mantiene questa carica attraverso tre successive elezioni, fino al 1963, guidando una coalizione di governo composta dal Cdu, dall'Unione cristiano-sociale e dai liberali. Dal 1951 al 1955 è anche ministro degli Esteri.
In questi anni si preoccupa soprattutto di inserire sempre più la Repubblica federale tedesca nel contesto politico del mondo occidentale, con l'obiettivo di fare della Germania Ovest un baluardo in grado di contenere l'espansione sovietica in Europa. A tal fine stringe relazioni con gli Stati Uniti, avvia una politica di riconciliazione con la Francia e favorisce l'ingresso del Paese nella NATO.
Sempre all'interno di questo piano di riabilitazione politica ed economica della Repubblica federale a livello internazionale, Adenauer si impegna anche a promuovere la realizzazione della Comunità economica europea, o Mercato comune. Riesce nell'intento, facendo tra l'altro concludere con la Francia un trattato di cooperazione celebrato solennemente nella cattedrale di Reims nel luglio 1962, ma la sua politica crea anche dei malcontenti all'interno del proprio partito e, nel 1963, all'età di 87 anni viene costretto a dimettersi e a ritirarsi a vita privata.
Konrad Adenauer muore a Bad Honnef il 19 aprile 1967 all'età di 91 anni. Le sue memorie sono raccolte nei quattro volumi delle Erinnerungen, composte tra il 1965 e il 1967.
Biografie di personaggi famosi e storici

Estratto dal sito web: Biografieonline.it sotto Licenza Creative Commons.