Studio Biblico di Congregazione ‒ Settimana del 22 Dicembre

Studiare le informazioni per il libro: Accostiamoci a Geova

cl cap. 17 §§ 17-23, riquadro a p. 177

cl cap. 17 pp. 176-178 parr. 17-23 ‘O profondità della sapienza di Dio!’


Paragrafo 17

17, 18. Perché la Bibbia dice che Geova è il “solo sapiente”, e perché la sua sapienza dovrebbe incuterci un timore reverenziale?
(Romani 16:27) a Dio, solo sapiente, sia la gloria per mezzo di Gesù Cristo per sempre. Amen.
(Proverbi 2:6) Poiché Geova stesso dà sapienza; dalla sua bocca procedono conoscenza e discernimento.
(Giovanni 12:48-50) Chi trascura me e non riceve le mie parole ha uno che lo giudica. La parola che ho detto è ciò che lo giudicherà nell’ultimo giorno, 49 perché non ho parlato di mio proprio impulso, ma il Padre stesso che mi ha mandato mi ha dato comandamento su ciò che devo dire e di che devo parlare. 50 E io so che il suo comandamento significa vita eterna. Perciò le cose che dico, come il Padre me [le] ha dette, così [le] dico”.

Paragrafo 18

17, 18. Perché la Bibbia dice che Geova è il “solo sapiente”, e perché la sua sapienza dovrebbe incuterci un timore reverenziale?
(Romani 11:33) O profondità della ricchezza e della sapienza e della conoscenza di Dio! Come [sono] imperscrutabili i suoi giudizi e impenetrabili le sue vie!
(Salmo 92:5) Come sono grandi le tue opere, o Geova! Molto profondi sono i tuoi pensieri.

Paragrafo 19

19, 20. (a) Perché l’aquila è un simbolo appropriato della sapienza divina? (b) In che modo Geova ha dimostrato la sua capacità di scrutare il futuro?
(Giobbe 39:29) Di là deve cercare da mangiare; I suoi occhi continuano a guardare lontano.

MOSTRA TUTTE LE INFORMAZIONI NEL FILE PDF


Scarica il file in PDF con informazioni per studio personale

Scarica File in PDF per Laptop, Tablet e Mobile