Passa ai contenuti principali

Scrittura del Giorno - Settimana del 22 Dicembre

Esaminiamo le Scritture ogni giorno 2014 con testi biblici

Lunedì 22 dicembre

Il cuore è più ingannevole di qualunque altra cosa ed è difficile da correggere. Chi lo può conoscere? (Ger. 17:9)

Due questioni di primaria importanza sono il nostro atteggiamento verso il sesso e il concetto che abbiamo del matrimonio. Coloro che non sono ancora cittadini del Regno di Dio forse condonano l’omosessualità, considerano la pornografia un divertimento innocuo e ritengono che adulterio e divorzio siano questioni del tutto personali. Ma i cittadini del Regno hanno abbandonato tali modi di pensare miopi ed egocentrici. Anche coloro che, prima di diventare cristiani, conducevano uno stile di vita immorale ora considerano il sesso e il matrimonio come doni di Dio. Vedono con grande rispetto le alte norme di Geova e concordano di cuore sul fatto che chi continua a disubbidire alle leggi divine sul sesso e sul matrimonio non è degno di essere cittadino del Regno (1 Cor. 6:9-11). D’altra parte riconoscono anche che il cuore è ingannevole. Perciò sono grati di ricevere consigli specifici che li aiutano a continuare a ubbidire alle leggi di Dio. w12 15/8 2:9

(Ger. 17:9) “Il cuore è più ingannevole di qualunque altra cosa ed è difficile da correggere. Chi lo può conoscere?
(1 Cor. 6:9-11) Che cosa! Non sapete che gli ingiusti non erediteranno il regno di Dio? Non siate sviati. Né fornicatori, né idolatri, né adulteri, né uomini tenuti per scopi non naturali, né uomini che giacciono con uomini, 10 né ladri, né avidi, né ubriaconi, né oltraggiatori, né rapaci erediteranno il regno di Dio. 11 E questo eravate alcuni di voi. Ma siete stati lavati, ma siete stati santificati, ma siete stati dichiarati giusti nel nome del nostro Signore Gesù Cristo e con lo spirito del nostro Dio.

Martedì 23 dicembre

Negli ultimi giorni ci saranno tempi difficili (2 Tim. 3:1)

Perfino alcune persone che non conoscono Dio sono convinte che la società attuale non possa andare avanti così ancora per molto. Temendo l’imminenza di un disastro, seguono la filosofia del “mangiamo e beviamo, poiché domani moriremo” (1 Cor. 15:32). Noi, invece, non abbiamo paura. Ci rifiutiamo di isolarci al solo scopo di soddisfare i nostri desideri egoistici (Prov. 18:1). Al contrario, rinneghiamo noi stessi e impieghiamo generosamente tempo, energie e altre risorse per diffondere la buona notizia del Regno di Dio (Matt. 16:24). Proviamo gioia nel servire Dio, e soprattutto nell’aiutare le persone a conoscerlo. Nel mondo di Satana però sono in molti a odiarci, per cui è possibile che veniamo perseguitati per la nostra fede (Giov. 15:19; 16:2). Ma non verremo meno. Al contrario, ci avvicineremo a Geova più di quanto avremmo mai immaginato fosse possibile (Giac. 1:2-4; 4:8). w12 15/9 4:7 9

(2 Tim. 3:1) Ma sappi questo, che negli ultimi giorni ci saranno tempi difficili.
(1 Cor. 15:32) Se, come gli uomini, ho combattuto a Efeso con le bestie selvagge, che bene ne ho? Se i morti non sono destati, “mangiamo e beviamo, poiché domani moriremo”.
(Prov. 18:1) Chi si isola cercherà [la sua propria] brama egoistica; irromperà contro ogni saggezza.
(Matt. 16:24) Allora Gesù disse ai suoi discepoli: “Se qualcuno vuol venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda il suo palo di tortura e mi segua di continuo.
(Giov. 15:19) Se faceste parte del mondo, il mondo avrebbe affetto per ciò che è suo. Ora poiché non fate parte del mondo, ma io vi ho scelti dal mondo, per questo motivo il mondo vi odia.
(Giov. 16:2) Vi espelleranno dalla sinagoga. Infatti, viene l’ora in cui chiunque vi ucciderà immaginerà di avere reso sacro servizio a Dio.
(Giac. 1:2-4) Consideratela tutta gioia, fratelli miei, quando incontrate varie prove, 3 sapendo che questa provata qualità della vostra fede produce perseveranza. 4 Ma la perseveranza abbia la sua opera compiuta, affinché voi siate compiuti e sani sotto ogni aspetto, non mancando di nulla.
(Giac. 4:8) Accostatevi a Dio, ed egli si accosterà a voi. Mondate le vostre mani, o peccatori, e purificate i vostri cuori, o indecisi.

MOSTRA TUTTE LE INFORMAZIONI NEL FILE PDF


Scarica il file in PDF con informazioni per studio personale

Scarica File in PDF per Laptop, Tablet e Mobile

I messaggi più visti

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale

Tutte le favole di Esopo con lezioni e morale - 393 favole Autore: Esopo


INDICE DI TUTTE LE FAVOLE:
01. Aquila, Raven e il pastore.
02. L'Aquila, la lepre e lo scarabeo.
03. taglio ala dell'Aquila e la volpe.
04. L'Aquila e la volpe.
05. L'Aquila e la freccia.
06. L'Aquila e i Galli.
07. le volpi sulle rive del fiume Meandro.
08. la volpe che è stata riempita il suo grembo.
09. la volpe e il biancospino
10. la volpe e il taglialegna.
11. la volpe e il serpente.
12. la volpe e i grappoli di uva.
13. la volpe e il coccodrillo.
14. la volpe e la Pantera.
15. la volpe e la scimmia incoronato re
16. la volpe e il cane.
17. la volpe e la scimmia discusso circa la sua nobiltà.
18. la volpe e il caprone nel pozzo.
19. la volpe con la coda tagliata.
20. la volpe che non aveva mai visto un leone.
21. la volpe e la maschera vuota.
22. la volpe e il labrador maschio.
23. la volpe e il granchio di mare.
24. la volpe e il corvo affamato.
25. la volpe e il corvo grida.
26. le vol…

10 più famosi templi greci

La più importante e diffusa costruzione tipo nell'antica Grecia era il tempio. I primi templi di pietra è apparso qualche volta durante l'inizio del VI secolo A.C. e cominciarono ad apparire in gran numero nel prossimo secolo. Lo scopo di un tempio greco era solito per ospitare una statua di culto o emblema. Religione non ha bisogno di persone raccogliere all'interno del tempio al culto, e loro templi furono principalmente monumenti agli dèi. La caratteristica più riconoscibile del tempio greco sono le colonne massicce. I greci usati tre tipi di colonne: il dorico, ionico e corinzio ordine.
Una panoramica dei più famosi templi greci trovati intorno al Mediterraneo.
10. tempio di Olympian Zeus
Flickr /caribb
Anche se solo alcune colonne rimangono del tempio di Zeus di Olimpia ad Atene non ci vuole molta immaginazione per capire che questo era un gigantesco tempio. La costruzione iniziò nel VI secolo A.C. durante il dominio dei tiranni ateniesi, che prevedeva la…

Chi erano gli Unni | Origine e storia.

Definizione: Chi eranogli Unni di Joshua J. Mark

Gli Unni erano una tribù nomade di cui l'origine è sconosciuta, ma, molto probabilmente, sono venuti da "da qualche parte tra il bordo orientale dei monti Altai" e il Mar Caspio, all'incirca moderno Kazakhstan (Kelly, 45). In primo luogo sono menzionati nelle fonti romane dallo storico Tacito nel 91 D.C. come vivente nella regione intorno al Mar Caspio e, in questo momento, non vengono citati come più di una minaccia a Roma rispetto a qualsiasi altra tribù barbariche. Nel tempo, questo avrebbe cambiato come Unni divennero uno dei principali contributori alla caduta dell'Impero romano, come loro invasioni delle regioni dell'Impero, che erano particolarmente brutale, incoraggiarono quello che è conosciuto come la grande migrazione (noto anche come il "vagare delle Nazioni) tra circa 376-476 CE. Questa migrazione di popoli, come l'Alani, Goti e Vandali, interrotto lo status quo della societ…